Cristiano Ronaldo: doppietta vs Malmo, diventa bomber all-time del Real Madrid

cristiano ronaldo

Non è serivito al Malmo lo stratagemma di ridurre il terreno da gioco prima del match di Champions League contro il Real Madrid: con il 2-0 di ieri sera, siglato da Cristiano Ronaldo, il portoghese è diventato il bomber di tutti i tempi della storia delle merengues. Ma qui entra in gioco una curiosità: se per la totalità dei siti e dei media CR7, al momento, è arrivato a quota 323 ( in sole 308 partite!) nella classifica di tutti i tempi, raggiungendo Raul, per Marca il numero 7 madrileno è invece già l’attuale top-scorer con 324.

La questione nasce in quanto i tabellini di Marca, storico quotidiano sportivo della capitale e da sempre molto vicino ai bianchi di Spagna, fanno fede per la classifica dei cannonieri (Pichichi). Nel settembre 2010, il Real Madrid sbancò il campo del Real Sociedad per 2-1, con la rete della vittoria che arrivò in seguito ad una punizione calciata da Cristiano Ronaldo. La sfera colpì in barriera Pepe e finì alle spalle del portiere basco: il giornalista inviato da Marca indicò nel tabellino il portoghese come autore del goal, facendo così nascere il contraddittorio fra gli amanti della statistica.

Tuttavia non ci sono molti dubbi sul fatto che CR7 non possa diventare ben presto il vero primatista della storia del Real Madrid. E nel prossimo week-end c’è il derby con l’Atletico…..

Raul: finalmente si realizza il sogno di giocare con i Cosmos

Raul è esaltatissimo all’idea di poter vestire la maglia bianca dei mitici Cosmos di New York, cosa già fatta in passato da assolute stelle del firmamento mondiale del calcio come Pelè e Beckenbauer. Nella conferenza stampa tenutasi nella Grande Mela, lo spagnolo ha espresso così tutta la sua gioia: “Era proprio quello che volevo per chiudere la mia carriera, ho sempre avuto il desiderio di giocare negli Stati Uniti. Ci sono pochi club che hanno la storia dei New York Cosmos e non c’è città bella come New York. Voglio essere parte di questo progetto, giocando e aiutando lo sviluppo dell’accademia giovanile”, possibilità prevista dal contratto biennale siglato dall’ex Real Madrid.

I Cosmos nella prossima stagione disputeranno la North American Soccer League (NASL), la seconda categoria per imporrtanza del calcio statunitense dopo la MLS.

Raul, addio al calcio il 27 luglio contro il suo ex Shalke 04

L’ANSA ha appena battuto la notizia che è stata fissata per il 27 luglio ”Gracias Raul”, la partita d’addio dell’attaccante spagnolo organizzata un anno dopo la sua partenza dallo Schalke per andare a riparare nel club qatariota dell’Al Sadd. Lo ha annunciato oggi il club tedesco di Gelsenkichen.

Raul, 35 anni, giocherà con la maglia del club arabo contro i suoi ex compagni con i quali in due anni ha vinto una Coppa e una Supercoppa di Germania, dopo aver vinto sei campionato e tre Champions League con il Real Madrid.

Messi: nozze di diamante con la Champions

Leo Messi raggiungerà questa sera a San Siro il traguardo delle 75 partite in Champions League. Sembrava ieri quando il fantasista argentino debuttò nel torneo (stagione 2004-05), esattamente il 7 dicembre 2004 nel match Shakthar-Barça (2-0) e quando segnò il suo primo goal la stagione successiva 2005-06 in Barça-Panathinaikos del 2 novembre 2005 (5-0).

Messi non poté giocare la finale di París-2006 per infortunio, ma fu assoluto protagonista nei due successivi epiloghi vincenti dei catalani Roma-2009 e Wembley-2011, lasciando impresso negli annali con una stupenda rete di testa e con altre azioni indimenticabili.

Al momento Leo ha raggiunto quota 56 reti nei precedenti 74 incontri e conquistando per ben quattro volte consecutive il titolo di cannoniere della rassegna per clubs, 2008-09, 2009-10, 2010-11 e 2011-12. Solo Raúl (71), Van Nistelrooy (60) e Shevchenko (59) lo superano nella classifica dei marcatori di tutti i tempi, a sole 15 reti dal diventare il re del torneo.

Messi è stato anche il primo giocatore a realizzare 5 reti in un solo match, quando lo scorso 8 marzo, il Bayer Leverkusen venne sommerso da un sonante 7-0.

Il suo attuale score, stagione per stagione

2004-05    1 partita / 0 reti
2005-06    6 / 1
2006-07    5 / 1
2007-08    9 / 6
2008-09  12 / 9
2009-10  11 / 8
2010-11  13 / 12
2011-12  11 / 14
2012-13    6 / 5
Totali: 74 partite / 56 reti

 

Futuro in Sol Levante per Raul?

Dopo l’esperienza in Qatar, Raul Gonzalo Blanco potrebbe continuare la sua attività in un altro paese dove gli ingaggi sono ancora da favola. Secondo la fonte che riporta il quotidiano nipponico Nikkan Sports, l’F.C.Tokyo sarebbe fortemente interessato alle prestazioni dell’ex stella del Real Madrid.

Il contratto dell’attaccante spagnolo è in infatti in scadenza con l’Al-Sadd il prossimo giugno, ma i giapponesi vorrebbero ingaggiarlo prima di quella data per averlo a disposizione per l’avvio del prossimo torneo giapponese che partirà il 2 marzo.

Che Bilbao! Che Raul! L’Europa League diverte e resta incerta

bielsa.jpg

La sorella meno nobile della Champions League diverte con goal spettacolari e risultati incerti, se si eccettua la gara tra Schalke 04 e Athletic Bilbao. Tre gare su quattro terminano sul 2-1 casalingo, lasciando i bookmakers ed i tifosi con il portafoglio pronto ed il fiato sospeso, in vista dei return match in programma tra sei giorni.

AZ Alkmaar – Valencia 2-1. Gli olandesi giustizieri dell’Udinese nei sedicesimi si aggiudicano l’andata di questo quarto di finale contro gli spagnoli, che tuttavia non sono tagliati fuori grazie alla rete segnata in trasferta. Il vantaggio iniziale è siglato dall’AZ Alkmaar con lo splendido piatto mancino al volo di Holman, allo scadere della prima frazione; risponde Topal ad inizio ripresa, rimettendo subito in parità una gara frizzante ed equilibrata. A dieci minuti dal termine la stoccata di Martens riporta in vantaggio i padroni di casa, ma il 2-1 parziale non può lasciare tranquilli gli uomini di Verbeek in vista del ritorno al Mestalla.

Atletico Madrid – Hannover 96 2-1. Anche i Colchoneros di Simeone non possono considerare in tasca la semifinale, dopo il risultato con minimo scarto e rete subita, anche se l’Atletico dimostra di essere più in palla dei tedeschi. La partita  inizia infatti benissimo per gli spagnoli che sbloccano dopo nove minuti con Falcao, abile nell’anticipare il portiere sugli sviluppi di una punizione battuta dalla trequarti. Poco prima dell’intervallo arriva però il pareggio di Diouf, lesto nello sfruttare un’incertezza della retroguardia spagnola; è poi Salvio a mettere la firma sul 2-1 finale, quando allo scadere, con un destro morbido e preciso dal limite dell’area, piazza la sfera all’incrocio dei pali. Restano favoriti i madrileni, ma i giochi sono apertissimi.

Schalke 04 – Athletic Bilbao 2-4. Nel calcio niente è scontato fino al fischio finale, ma ci sbilanciamo a favore degli uomini del “loco” Bielsa, dopo la travolgente vittoria di Gelsenkirchen: tra le quattro squadre a contendersi il titolo continentale, ci saranno i baschi. Sblocca l’arcigno Llorente a metà del primo tempo, con un tap-in che sfrutta gli scarsi fondamentali del portiere di casa, a cui risponde due minuti più tardi l’eterno Raùl con una rete di rapina a pochi centimetri dal primo palo. Nella ripresa è ancora l’intramontabile ex Galactico a portare in vantaggio i suoi con un sinistro al volo di rara bellezza; ma gli autoctoni di Spagna non mollano e in un quarto d’ora ne infilano tre: ancora Llorente, di testa su calcio d’angolo, De Marcos dopo una respinta corta ed infine Muniain, al termine di un contropiede da stropicciare gli occhi.

Sporting Lisbona – Metalist 2-1. Sprecano e si rammaricano i portoghesi: in doppio vantaggio grazie alle reti di Izmailov e Insua (punizione furba e rasoterra) nella prima parte del secondo tempo, i lusitani subiscono la rete del 2-1 proprio allo scadere, su calcio di rigore trasformato da Xavier. Gli ucraini non molleranno l’osso, specie tra le mura amiche.

Alkmaar – Valencia 2-1: 45′  Holman (A); 51’ Topal (V); 79’ Martens (A)

Atletico Madrid – Hannover 96 2-1: 9′ Falcao (A); 38′ Diouf (H); 89’ Salvio (A)

Schalke 04 – Athletic Bilbao 2-4: 28’e 65’ Llorente (A) 22′ e 59’ Raul (S); 81’ De Marcos (A); 90’+ 3’ Muniain (A)

Sporting Lisbona – Metalist 2-1: 51’ Izmailov (S); 64’ Insua (S); 90’ Xavier (rig.) (M)

Raul si ferma in Germania? Lo Shalke lo vuole ancora

Raul Blanco, 34 enne attaccante spagnolo in forza allo Shalke 04, ha ricevuto una proposta di rinnovo del contratto da parte del Presidente della squadra Clemens Toennies.

All’asso spagnolo toccherà se accettare il rinnovo per un solo anno, a fronte della sua richiesta di un biennale per concludere la carriera in Bundesliga dopo una ventina d’anni passati sui campi professionistici.