Euro 2016: il calendario del girone dell’Italia

Prima volta assoluta del torneo di qualificazione che vedrà ogni nazionale disputare almeno un match in ogni giorno della settimana ad eccezione del mercoledì. E’ una delle prime grosse novità che l’UEFA ha introdotto per il calendario delle nazionali e che vedrà il suo culmine con la rassegna continentale del 2020, quando gli Europei saranno itineranti. Nel dettaglio la programmazione degli incontri del girone H, quello che vedrà gli azzurri esordire nel prossimo settembre.

9 settembre 2014 (martedì) 
Azerbaijan-Bulgaria (18.00)
Croazia-Malta
Norvegia-Italia 

10 ottobre (venerdì)
Bulgaria-Croazia
Italia-Azerbaijan 
Malta-Norvegia

13 ottobre (lunedì)
Croazia-Azerbaijan
Malta-Italia
Norvegia-Bulgaria

16 novembre (domenica) 
Azerbaijan-Norvegia (18.00)
Bulgaria-Malta
Italia-Croazia 

28 marzo 2015 (sabato) 
Azerbaijan-Malta (18.00)
Croazia-Norvegia
Bulgaria-Italia 

2 giugno (venerdì) 
Croazia-Italia 
Malta-Bulgaria
Norvegia-Azerbaijan

3 settembre (giovedì)
Azerbaijan-Croazia (18.00)
Bulgaria-Norvegia
Italia-Malta 

6 settembre (domenica) 
Malta-Azerbaijan (18.00)
Norvegia-Croazia (18.00)
Italia-Bulgaria 

10 ottobre (sabato) 
Azerbaijan-Italia (18.00) 
Norvegia-Malta (18.00)
Croazia-Bulgaria

13 ottobre (martedì) 
Bulgaria-Azerbaijan
Italia-Norvegia 
Malta-Croazia

Il ct Deschamps: usiamo la fantasia per battere l’Ucraina

Sconfitta per 2-0 in Ucraina venerdì scorso, la Francia guidata dall’ex juventino Didier Deschamps dovrà compiere una grande prestazioni per ribaltare il punteggio e staccare il biglietto per il Brasile. Ma lo stesso ct francese individua le chiavi di volta nella genialità dei giocatori: “Dobbiamo fare una grande prestazione e qualificarci. Per ribaltare questa situazione serviranno indubbiamente estro e fantasia. Siamo stati sorpresi da una squadra che ha giocato al massimo delle proprie potenzialità mentre noi abbiamo giocato in modo mediocre. Siamo ora totalmente concentrati sulla gara di ritorno”.

In merito alle statistiche, negli incontri casalinghi contro l’ex repubblica sovietica, i “galletti” vantano un bilancio di due vittorie, per 1-0 (2004) e 2-0 (2007) ed un pareggio a reti bianche nel 1999, anno del primo confronto assoluto fra le due nazionali.

Anche l’Australia volerà a Brasile 2014

I canguri hanno superato l’ultimo ostacolo battendo per 1-0 l’Iraq hanno ottenuto il pass per i Mondiali del prossimo anno in Brasile. La vittoria è arrivata grazie ad una rete di Joshua Kennedy all’83 che permette ai socceroos, con il secondo posto in classifica dietro al Giappone di Zaccheroni, di poter preparare le valigie peer la prossima rassegna iridata.

L’UEFA presenta la Settimana del calcio

A margine del Soccerex European Forum in svolgimento a Manchester, l’UEFA ha colto l’occasione per presentare il nuovo piano di programmazione per gli incontri di qualificazione ad Euro 2016 ed ai Mondiali del 2018.

L’organismo calcistico europeo ha voluto lavorare sul concetto di ‘Settimana del Calcio’ con una diversa distribuzione delle partite, che si disputeranno dal giovedì al martedì. Gli orari di inizio saranno in linea di massima ore 18.00CET e 20.45CET nelle giornate di sabato e domenica e ore 20.45CET il giovedì, venerdì, lunedì e martedì. Nelle settimane in cui sono previste due partite, le squadre giocheranno giovedì e domenica o venerdì e lunedì o sabato e martedì.

Il segretario organizzativo Gianni Infantino ha specificato a tal proposito: “Gli appassionati avranno l’occasione di vedere più partite che in passato. Avere spalmato le gare di qualificazione europee su più giornate rispetto a un singolo giorno assicurerà una migliore visibilità della competizione. Ogni giorno della “Settimana del Calcio’ ci saranno da otto a dieci partite, rispetto alle 20-30 partite attuali in una sola giornata”.

Brasile 2014: i risultati dell’Africa

GRUPPO A
SudAfrica-Central African Rep. 2-0  34′ Matlaba (S), 70′ Parker (S)

GRUPPO B
Tunisia-Sierra Leone 2-1 57′ Darragi (T), 72′ Khazri (T), 74′ Kamara (S)

GRUPPO C
Costa d’Avorio-Gambia 3-0 49′ rig. Wilfried (C), 59′ Yaya Touré (C), 70′ Kalou (C)

GRUPPO E
Congo-Gabon 1-0 67′ Veijeany (C)

Burkina Faso-Niger 4-0  3′ Pitroipa (B), 36′ Bance (B), 78′ Kabore (B), 86′ Nakoulma (B)

GRUPPO F
Namibia-Malawi 0-1 70′ Mhango (M)

Nigeria-Kenya 1-1 36′ Kahata (K), 90′ Oduamadi (N)

GRUPPO I
Camerun-Togo 2-1 42′ rig. e 82′ Eto’o (C), 45′ Wome (T)

GRUPPO J
Senegal-Angola 1-1  39′ Sow (S), 75′ Amaro (A)

Ronaldo uomo squadra: con il suo Portogallo anche se squalificato

Sembra una star irraggiungibile e soprattutto mosso più in direzione dello star system che di una bandiera quale quella della sua nazionale. Eppure Cristiano Ronaldo, dopo il pareggio in extremis in Israele, ha deciso di rimanere unito ai suoi compagni del Portogallo ,partendo con loro alla direzione dell’Azerbaigian, nonostante la squalifica.

«Mi piace sapere di essere insieme a loro, con l’anima e col corpo. Farò il tifo per i compagni di squadra, dobbiamo vincere, è il nostro obiettivo ma questa volta potrò solo dare il mio aiuto dall’esterno: andremo lì con l’ambizione di vincere e lo faremo» le parole di CR7 riportate dall’edizione on-line di Marca.

Costarica vuole il replay: non era calcio

La federcalcio di Costa Rica chiederà di rigiocare la gara delle qualificazione ai Mondiali 2014 contro gli USA visto le pessime condizioni in cui si è giocato. Il campo era  completamente innevato per la copiosa nevicata che si è abbattuta sul Colorado e il pallone faticava a rimbalzare. La Federazione del Costa Rica invierà quindi una protesta formale, chiedendo la sospensione dell’arbitro, il salvadoregno Johel Aguilar, e la ripetizione.