Julio Cesar: mi cercano in tanti, ma ora la testa è al Brasile

Dopo aver lasciato l’Inter, seppure a malincuore, Julio Cesar ha dovuto sopportare l’onta della retrocessione nella serie B inglese da titolare con la maglia del club londinese del QPR.

Ora però, vuole lasciarsi alle spalle questa fase disastrosa della sua carriera ed ai microfoni di Globoesporte, Julio Cesar spiega: “Non so come andrà. Ci sono dei contatti con alcune squadre, ma nulla di definitivo. E non dirò i nomi dei club interessati perché non sarebbe corretto nei confronti del Qpr. Lascio che se ne occupino i miei procuratori, adesso penso alla Confederations Cup, devo concentrarmi a fare un buon lavoro per la mia Nazionale”.

Cissè, futuro arabo?

E’ passato anche nelle file della Lazio, portando a termine anticipatamente un anno fa durante il mercato invernale un’esperienza per nulla entusiasmante.
Poi il passaggio al QPR, in Premier League con la maglia del club londinese ed ora si prospetta, a detta del quotidiano inglese Mirror per Djibril Cissè, attaccante francese,  il trasferimento in una non meglio precisata squadra del Medio Oriente. il trasferimento avverrebbe con la formula del prestito ma occhio alla concorrenza dei francesi del Lille.

Sorpresa in Premier: il Chelsea perde in casa contro l’ultima!

Si è concluso nella serata di mercoledì il 21° turno di andata di Premier League con la sorpresa che ha probabilmente estromesso definitamente i blues di Abramovich dalla lotta per il titolo. Il Chelsea ha infatti perduto in casa contro il fanalino di casa, i concittadini del QPR per 1-0 e portando il distacco dai capoclassifica dello United a ben 14 punti, troppi per puntare ad una rimonta in questo momento di forma.

Chelsea-QPR 0-1  78′ Wright-Philips (Q)

Liverpool-Sunderland  3-0  19′ Sterling (L), 24′ e 53′ Suarez (L)

Newcastle-Everton 1-2  2′ Cissé (N), 43′ Baines (E), 60′ Anichebe (E)

Classifica: Manchester United 52, Manchester City 45, Tottenham 39, Chelsea 38, Everton 36, Arsenal 34, West Bromwich Albion 33,  Liverpool 31, Stoke City 29, Swansea City 29,  West Ham 26, Norwich City 25, Fulham 24, Newcastle 20, Sunderland 19, Aston Villa 19, Wigan 18, Southampton 18, Reading 13, QPR 13.

Premier League: lo United vince in rimonta contro l’ultima in classifica

Week end di Premier League come solito distribuito su due giorni; nella prima giornata lo United di Ferguson supera il QPR del neo tecnico Redknapp con un 3-1 che lascia i londinesi di Julio Cesar tristemente solitari sul fondo classifica. Dopo il vantaggio iniziale ad avvio di ripresa del QPR, i Red Devils si scatenano ed in otto minuti ribaltano la situazione. I cugini del City, fuori dalla Champions dopo il pareggio di mercoledì, proveranno a riprendersi la vetta nel non facile match in casa del Chelsea. I blues, guidati per la prima volta da Benitez, punteranno alla vittoria per rimanere a lottare per un titolo che potrebbe vedere  anche il WBA, novità della stagione e vittorioso anche ieri pomeriggio sul campo del Sunderland

Premier League, 13a giornata

Oggi, ore 13.45
Sunderland-West Bromwich 2-4
30′ Gera (W), 44′ Long (W), 73′ Johnson (S), 81′ rig. Lukaku (W), 87′ Sessegnon (S), 94′ Fortune (W)

Oggi, ore 16
Everton-Norwich 1-1
11′ Naismith (E), 90′ Bassong (N)

Manchester United-Queens Park Rangers 3-1
52′ Mackie (Q), 64′ Evans (M), 68′ Fletcher (M), 72′ Hernandez (M)

Stoke-Fulham 1-0
26’Adam (S)

Wigan-Reading 3-2
36′ Morrison (R), 58′, 68′ e 92′ Gomez (W), 79′ aut. Al Habsi (W)

Oggi, ore 18.30
Aston Villa-Arsenal 0-0

Domenica, ore 14.30
Swansea-Liverpool

Domenica, ore 16
Southampton-Newcastle

Domenica, ore 17
Chelsea-Manchester City
Tottenham-West Ham

Classifica: Manchester Unitet 30, Manchester City 28, West Bromwich Albion 26, Chelsea 24, Everton 21, Arsenal 20, West Ham 19, Tottenham 17, Fulham 16, Swansea City 16, Stoke City 16, Liverpool 15, Norwich 15, Newcastle 14, City 14, Wigan 14, Sunderland 12, Aston Villa 10, Reading 9, Southampton 8, QPR 4

Errore di geografia: Mbia confonde Inghilterra con Scozia

Stephane Mbia ha dichiarato negli scorsi giorni di essersi pentito di aver lasciato il Marsiglia e di esser approdato ai Queens Park Rangers. Il centrocampista 25enne, originario del Camerun, come riporta il ‘Sun’, ha infatti ammesso di aver commesso una clamorosa gaffe: “Il Marsiglia mi ha detto che avevano bisogno di soldi e allora ho deciso di lasciare la Francia ma pensavo che il QPR si trovasse in Scozia e non in Inghilterra”. Molto probabile che l’errore gegorafico sia avvenuto per uno scambio fra Queens Park Rangers con i Glasgow Rangers. Anni fa anche il milanista Robinho in conferenza stampa di presentazione con il Manchester City  credette di essere approdato al Chelsea

Il QPR non vuole fermarsi: preso anche Granero

 

Dopo il colpo Julio Cesar, ecco in arrivo un altro tassello importante per le ambizioni dei Mavericks: manca solo l’ufficialità, ma di fatto il centrocampista Esteban Granero è un nuovo giocatore del Queens Park Rangers. Il 25enne canterano del Real Madrid ha firmato nella notte un contratto quinquennale con il club londinese, per il quale percepirà 2 milioni di euro netti a stagione. I Blancos hanno ricavato dall’operazione circa 8 milioni di euro.

Ora è ufficiale: Julio Cesar lascia l’Inter e va al QPR

Julio Cesar non è più un giocatore dell’Inter. Nella sede nerazzurra ha trovato l’accordo per rescindere  il contratto, prima di volare in Inghilterra per firmare un quadriennale con il Queens Park Rangers e tramite il sito ufficiale nerazzurro ha voluto lasciare  un messaggio al popolo che lo ha acclamato per tante stagioni: “Ringrazio Moratti per questi 7 anni straordinari, prima di Inter-Roma chiederò di salutare tutti i tifosi e la squadra”.

Esauriti i ringraziamenti e la comprensibile emozione, Julio Cesar torna sulle ragioni del divorzio: “Sinceramente all’inizio ero un po’ sorpreso, ma sono contento di questa opportunità in Inghilterra. Tutto è nato durante le vacanze, quando l’Inter mi ha detto che mi avrebbero dato uno stipendio più basso. Nessun giocatore al mio posto avrebbe accettato però, non sono ipocrita. Così è nata questa situazione un po’ noiosa, ho parlato col mio avvocato e abbiamo preso questa decisione. Penso che al QPR avrò molto più lavoro rispetto all’Inter, la Premier è vista in tutto il mondo, voglio continuare con la Nazionale”.
Il club londinese ha dunque aggiunto un ulteriore tassello alla sua campagna acquisti dopo gli arrivi di Fabio, Bosingwa, Cissè, Ji-Sung Park e Wright-Phillips.

Julio Cesar verso il QPR

Le mani sulla corona. Quelle di un estremo difensore brasiliano.

Secondo il Times di oggi si è aperto infatti un nuovo fronte inglese per Julio Cesar: il Queen’s Park Rangers avrebbe iniziato ad imbastire una trattativa per portare a Loftus Road il portiere al momento sotto contratto con l’Inter. Mark Hughes, guida tecnica degli Hoops, non sembra entusiasta   dell’attuale portiere titolare Rob Green, protagonista in negativo della batosta subita dai londinesi contro lo Swansea al debutto in Premier League.

La trattativa non sarà certo una passeggiata: secondo il contratto attuale, il giocatore percepisce 400 mila sterline al mese (4,8 milioni a stagione circa) e il QPR vorrebbe limitare l’onerosità dell’intera operazione.