Borini porta il Sunderland alla vittoria: lo aveva sognato!

Fabio Borini è al secondo anno di militanza in Premier League. dopo la stagione sfortunata al Liverpool, quest’estate è passato al Sunderland, dapprima allenato dall’ex laziale Paolo Di Canio che, dopo un inizio pessimo con la squadra all’ultimo posto con un solo punto, è stato allontanato dalla panchina e sostituito dall’uruguaiano Poyet.

Ieri, nel derby del Tyne -Wear contro il Newcastle, potrebbe essere il momento di svolta della stagione dei Black Cats: Borini , entrato da soli 14 minuti, all’84° minuto con una bordata dai 20 metri ha superato l’estremo difensore degli ospiti e dato il primo successo alla sua squadra, che ha così lasciato l’ultima mesta posizione.

Ma il fatto curioso è che in sala stampa il giovane attaccante italiano ha rivelato che era tutto scritto: “L’avevo sognato perché ho un mental coach con cui lavoro. E’ un esercizio di visualizzazione delle azioni che  potrei fare in campo. Al momento ho fatto un test con un amico che avrei segnato ed il risultato finale sarebbe stato di 2-1.

 

Sunderland: è Poyet il sostituto di Paolo Di Canio

Il club dei Black Cats ha annunciato che il nuovo allenatore della squadra in cui militano ben 4 italiani, Mannone, Dossena, Giaccherini e Borini, sarà Gustavo Poyet, 45 enne uruguaiano che ha raggiunto un accordo con il Sunderland della durata di due anni. Come tecnico ha iniziato la sua carriera nello Swindon Town nel 2006, dopo aver svolto la funzione di allenatore in seconda nel Leeds

Dopo un anno passato a Elland Road, Poyet è ritornato alla squadra in cui aveva militato da giocatore, il Tottenham Hotspur prima come assistente di Juande Ramos e poi ricoprendo il ruolo di manager. Nel 2009 è passato al Brighton and Hove Albion, guadagnando la promozione in Championship e raggiungendo l’anno successivo le semifinali dei play-off per l’accesso alla Premier League. Al termine della stagione 2010-11 è stato insignito del titolo di Manager dell’anno della League One.

Parlando a proposito dell’incarico assegnato, il presidente del Sunderland Ellis Short ha detto: “Abbiamo vagliato all’interno di un ampio raggio di candidati e crediamo che il palmares di Gus, la sua esperienza, il suo impegno e la passione facciano di lui l’uomo giusto per guidarci. Gli diamo il benvenuto al Sunderland”. Poyet sarà raggiunto allo Stadium of Light dal suo staff composto da Mauricio Taricco e Charlie Oatway.