Torna la Coppa Italia: il programma

Con il mese di dicembre si chiude la prima fase del trofeo italiano, che vede scendere in campo le squadre per il quarto turno, i sedicesimi di finale. Tutte le sfide verranno trasmesse in diretta su canali Rai. Di seguito il programma dettagliato.

OGGI

Lazio-Varese (ore 16)                                                                                                     Sassuolo-Pescara (ore 18)                                                                                             Verona-Perugia (ore 21)

MERCOLEDI’:

Atalanta-Avellino (ore 15)
Empoli-Genoa (ore 18)
Udinese-Cesena (ore 21)

GIOVEDI’:
Cagliari-Modena (ore 18)
Sampdoria-Brescia (ore 21)

Kalac dichiara: preferirono salvare la Fiorentina

Zeljko Kalac, portiere di stazza gigantesca, oltre due metri e che militò anche  nel Milan, ha rilasciato al sito australiano Sportfan commenti dai toni accesi. Estremo difensore del club del Grifone nella stagione 2003-04, retrocesse con la sua squadra in Serie B dopo uno spareggio disputato con andata e ritorno contro la Fiorentina.

Ma ora, a distanza di anni, confessa, a suo dire, come andarono le cose:«Sono retrocesso con il Perugia, mentre la Fiorentina si è salvata. I Viola sono un grande club, noi eravamo meno importanti. Sarebbe giusto dire che è stato scandaloso il modo in cui siamo finiti in B. L’arbitro non ci ha dato la possibilità di vincere il match, appena superavamo la metà campo fischiava contro di noi».

Conte vince la Panchina d’Oro per la stagione 2011-12

E’ Antonio Conte, allenatore della Juventus, il vincitore della Panchina d’oro, premio assegnato al miglior allenatore della Serie A per la stagione 2011-12 secondo il giudizio degli stessi colleghi del tecnico salentino, che al momento di ritirare il premio questa mattina al Centro tecnico Figc di Coverciano ha ringraziato con queste parole: “Ringrazio per questo premio ambitissimo per chi fa la nostra professione, ringrazio chi mi ha votato e chi no, e’ un premio che mi spinge a cercare di migliorare sempre”.

Ai microfoni di Sky Sport ha inoltre aggiunto: “E’ un bellissimo riconoscimento perché viene dai colleghi. E’ il secondo a distanza di poco tempo dopo il premio AIC che mi hanno assegnato i calciatori e sono molto contento, perché sono motivo di orgoglio e soddisfazione e uno sprone a migliorare”. Conte aumenta così il suo palmares, visto che già nella stagione a Bari, conclusasi con la promozione, si era aggiudicato la “Panchina d’argento”.

Quest’ultimo premio quest’anno invece è stato assegnato al boemo Zdenek Zeman, lo scorso anno alla guida del Pescara. Infine, Panchina d’oro della Prima Divisione a Domenico Toscano (Ternana) e Panchina d’argento per la Seconda divisione a Francesco Battistini. (Perugia).
Zeman ringrazia, in modo lapidario, il Pescara nell’accettare la Panchina d’Argento, quale miglior allenatore della passata stagione in serie cadetta: “I ringraziamenti più grandi per questa mia vittoria vanno alla società Pescara ed ai giocatori che ho allenato, che mi hanno permesso di fare il calcio come piace a me”, ha dichiarato il tecnico boemo.

Ahn Jung-Hwan (che ci segnò in Corea): io emarginato in Italia

Nell’ambito di trasmissione televisiva sudcoreana, l’ex attaccante del Perugia Ahn Jung-Hwan, e che segnò ai Mondiali di Corea il goal che ci eliminò ai supplementari dalla competizione, ha raccontato alcuni episodi che accaddero nella sua esperienza al Perugia sotto la presidenza di Gaucci.

Oltre a raccontare di un atteggiamento di totale esclusione dal gruppo, Hwan ha voluto narrare di un episodio in particolare, quando Materazzi, allora capitano della squadra di Gaucci, lo intimorì al punto da fargli anche modificare le sue abitudini alimentari:
“I compagni mi emarginavano. Materazzi entrò nello spogliatoio urlando verso di me davanti a tutti, che puzzavo di aglio. All’inizio non capivo cosa mi diceva e anche il traduttore arrossì: era troppo imbarazzato per tradurre”

Anche il Presidente Gaucci non fu da meno, perchè dopo il golden gol in quella famosa partita contro l’Italia, falsata pesantemente dall’arbitraggio dell’ecuadoregno Byron Moreno, Gaucci decise di stracciare il contratto già sottoscritto con il club coreano in quanto l’attaccante era diventato “la rovina del calcio italiano“, ponendo così fine alla sua carriera nel nostro campionato.

Perugia vince il derby ed il Grifone vola in alto

Davanti a quasi 10.000 spettatori, un numero impressionante per un match di Lega Pro, il Perugia guidato in panchina da Battistini batte con un secco 2-0 i neo retrocessi lupi del Gubbio e rimane solo in classifica del girone B. Con un gol di  Di Tacchio sul finire del primo tempo e il raddoppio al 40° della ripresa di Tozzi Borsoi, il pubblico del Grifone comincia a sognare palcoscenici di spessore.

Torna Gaucci: il figlio Alessandro compra il Cadice

Dopo la chiusura dell’esperienza umbra con il Perugia calcio, terminata male con il fallimento del 2005 ed ora tornato in Prima Divisione, Alessandro Gaucci, primogenito di Luciano, è diventato azionista di maggioranza del club spagnolo del Cadice, club militante nella terza divisione iberica.  L’acquisto è avveenuto assieme a Florentino Manzano – nominato presidente – per conto di un consorzio di investimento con sede a Montecarlo.

“Cadice è una città con una grande passione per il calcio e con tanta voglia di risalire, ma anche con strutture da far invidia a squadre della serie A italiana – ha raccontato Gaucci junioralla Gazzetta dello Sport – Il nostro obiettivo è quello di puntare a vincere il campionato, per poi programmare il ritorno nella massima divisione, con un progetto simile a quello che in passato è stato fatto a Perugia”.

Il modello di riferimento è l’Udinese, “ed infatti, prima di chiudere la trattativa per acquisire il club, abbiamo visionato e contattato 150 giocatori sparsi in Europa ed anche nel mondo e tra questi andremo a pescare per allestire la squadra”.

La chiusura è con una critica al mondo del pallone nostrano: “Ma non in Italia dove è difficile fare calcio. A Cadice abbiamo trovato le condizioni per far bene”.