Coppa d’Asia: Australia – Kuwait aprirà il torneo

Prenderà il via il prossimo 9 gennaio la Coppa d’Asia, manifestazione che si terrà in Australia e che vedrà la partecipazione di 16 nazionali divise in 4 gironi. Per la prima volta parteciperà al torneo anche la Palestina che si è guadagnata il diritto vincendo l’AFC Challenge Cup 2014, manifestazione nata allo scopo di permettere alle nuove realtà calcistiche di emergere.

Favorita del torneo è il Giappone , che trionfò quatto anni or sono guidata da Alberto Zaccheroni. La prima fase si disputerà dal 9 al 20 gennaio, per poi passare all’eliminazione diretta con tabellone tennistico dal 22 al 31, con finalissima a Sidney.

Le sedi della manifestazione sono, oltre a Sidney, Brisbane, Canberra, Melbourne e Newcastle.

Girone A: Australia, Corea del Sud, Kuwait, Oman                                                                 Girone B: Uzbekistan, Arabia Saudita, Cina, Corea del Nord                                             Girone C: Iran, Emirati Arabi Uniti, Qatar, Bahrain                                                                 Girone D: Giappone, Giordania, Iraq, Palestina

Il Real aprirà scuole sportive in Palestina

L’Agenzia per le Nazioni Unite per i rifugiati della Palestina (UNRWA) ha siglato  in data odierna un accordo con la Fondazione Real Madrid per aprire scuole sportive nella striscia di Gaza che offrono “ai minori certe sensazioni di normalità dopo l’ultima offensiva militare nella Striscia”.  Il progetto sarà diretto a 500 bambini e bambine di sette scuole di Gaza.

No agli Europei Under 21 in Israele: lo chiedono Drogba ed altri 60 calciatori

Sono circa una sessantina i calciatori che hanno inviato una lettera di protesta all’UEFA in merito all’organizzazione della prossima fase finale dell’Europeo Under 21 che si svolgerà in Israele nel giugno del prossimo anno.

I firmatari ritengono che il massimo organismo europeo calcistico abbia “chiuso gli occhi di fronte alla recente offensiva israeliana contro la Striscia di Gaza”, come riporta Nena News. Nella lettera i calciatori, tra cui Didier Drogba e Frédéric Kanouté, con Eden Hazard (Chelsea), Abou Diaby (Arsenal) e Jeremy Menez  (Paris Saint-Germain), esprimono quindi “solidarietà al popolo di Gaza che vive da molto tempo in stato di assedio, a cui sono negati i diritti umani fondamentali: la dignità e la libertà”, precisando che ” gli ultimi bombardamenti israeliani su Gaza, che hanno provocato la morte di un centinaio di civili, sono stati una nuova offesa alla coscienza del mondo”.