Cagliari – Palermo: i sardi si giocano le ultime speranze

cagliari tifosi

Al Sant’Elia ore 15:00 l’arbitro fischierà il calcio d’inizio. Il Cagliari arriva alla partita con due risultati utili, il pareggio con la Juventus e la schiacciante vittoria col Parma. I casalinghi ancora credono nella permanenza in Serie A e per continuare a farlo oggi dovranno portare a casa i 3 punti. Dall’altra parte il Palermo, già salvo da tempo, non renderà sicuramente semplice la vita ai cagliaritani, anzi cercherà di mettere i bastoni fra le ruote. Festa schiererà molto probabilmente il 4-3-1-2, fra i pali il solito Brkic, la difesa sarà occupata da Rossettini – Diakitè come centrali e terzini Balzano – Avelar, il centrocampo sarà quello che permetterà al Cagliari di sviluppare numerose azioni offensive grazie, alle grandi qualità di M’Poku che avrà il compito di inventare e sfoderare assist alla coppia offensiva Cop – Farias.

Iachini risponde col 3-5-2, la porta sarà affidata a Ujkani, la difesa sarà occupata da Vitiello – Gonzalez – Andelkovic, il centrocampo sarà il fattore dominante con Barreto e Rigoni che saranno gli interni di centrocampo e avranno il compito di allargare il gioco ai rispettivi esterni Quaison e Lazar; in attacco ci sarà il fantasista Vazquez e dal primo minuto giocherà Belotti. Al Sant’Elia si prospetta uno scontro davvero infuocato, dove il Cagliari cercherà già dai primi minuti di portarsi in vantaggio e il Palermo proverà il contropiede vincente per punire i casalinghi. I Sardi credono ancora nella permanenza, riuscirà Festa ad ottenere i 3 punti essenziali in chiave salvezza?

Autore: Claudio Micalizzi

Palermo: ben 6 i giocatori chiamati dalle rispettive nazionali

E’ un Palermo che sta facendo bene in questa Serie A: la guida tecnica di Beppe Iachini, dopo la promozione in massima serie , sta valorizzando i tanti giovani nella squadra rosanero e la dimostrazione è data dalle convocazioni per i diversi impegni della nazionali di fine mese.

Sul sito ufficiale del club presieduto da Maurizio Zamparini è riportato l’elenco dei calciatori che subito dopo l’impegno di domenica contro il Chievo dovranno partire per rispondere alla chiamata.

ANDELKOVIC
Slovenia-San Marino, Lubiana, 27 marzo, Qualificazioni ad Euro 2016;
Qatar-Slovenia, Doha, 30 marzo, amichevole.

BELOTTI (UNDER 21)
Germania-Italia, Paderborn, 27 marzo, amichevole;
Italia-Serbia, Benevento, 30 marzo, amichevole.

CHOCHEV
Bulgaria-Italia, Sofia, 28 marzo, Qualificazioni ad Euro 2016.

LAZAAR
Marocco-Uruguay, Agadir, 28 marzo, amichevole.

QUAISON
Moldavia-Svezia, Chisinau, 27 marzo, Qualificazioni ad Euro 2016;
Svezia-Iran, Solna, 31 marzo, amichevole.

UJKANI
Eintracht Francoforte-Kosovo, Francoforte, 24 marzo, amichevole;
Werder Brema-Kosovo, Nordhorn, 27 marzo, amichevole.

Dybala: mi piacerebbe vestire la maglia dell’Arsenal

Per il talentino argentino Dybala, il presidente del Palermo Zamparini ha parlato nelle ultime settimane che pretende dagli acquirenti 40 milioni di euro per cedere l’attaccante dei rosanero. Oggi, il giocatore palermitano ha rilasciato una dichiarazione al quotidiano sportivo argentino Olè che sogna una maglia ben precisa: “Sapere che qualcuno pensa bene di me mi riempie di orgoglio. Non posso negare che andare all’Arsenal e giocare in Premier League sarebbe bello, ma al momento io sono un giocatore di Palermo”.

Reggina: solidarietà alle Filippine dopo il disastro

Sabato sera alle 20.30 lo stadio Granillo rivivrà il fascino della Serie A quando si sfideranno Reggina e Palermo con ambizioni al momento opposte: gli amaranto puntano a risalire la china della classifica mentre gli uomini di Iachini non vogliono più fermarsi per garantirsi l’accesso diretto alla massima categoria.

Ma sarà anche l’occasione per dimostrare la solidarietà al popolo delle Filippine dopo il tremendo tifone Haiyan che ha devastato l’arcipelago asiatico. Il club del Presidente Foti ha infatti deciso di destinare parte dell’incasso della gara alle organizzazioni umanitarie intervenute dopo la catastrofe naturale. e come recita il comunicato ufficiale apparso in mattinata sul sito ufficiale” La Reggina aprirà eccezionalmente già da oggi e per l’intera settimana, dunque non unicamente nel weekend come di consueto, la biglietteria del Centro S.Agata. Attiva la promozione che permette di acquistare due biglietti di Curva Sud per Reggina-Palermo ad un prezzo complessivo di 15 euro per incoraggiare l’afflusso dei tifosi amaranto e di chiunque voglia rendersi partecipe di questa iniziativa, cui parteciperà anche il Century Store per incrementare la raccolta”.

Argentina – Perù: a Buenos Aires come 4 anni fa

Argentina – Perù , 10 ottobre 2009: i peruviani sono eliminati matematicamente dai prossimi mondiali di Sudafrica ma non ci stanno ad essere squadra materasso di fronte alla nazionale guidata in campo da Messi ed in panchina niente di meno che da Diego Armando Maradona. Al 90° il punteggio di 1-0 qualifica l’albiceleste ma il film prevede una finale thriller. Si scatena un nubifragio ed il Perù pareggia al 90°, per merito di Hernán Rengifo. Tutti all’attacco ed in pieno recupero il vecchio bomber Martin Palermo, tornato a vestire la camiseta dopo ben dieci anni, segna in mischia la rete che fa esplodere il Monumental.

Zamparini: per Gattuso il Padova non sarà l’ultimo match

Un punto in due partite, per di più con la sconfitta casalinga rimediata lo scorso week end contro l’Empoli non sono certamente un bilancio per una pretendente alla promozione diretta. Ma il vulcanico Zamparini sembra avere pazienza quest’anno ed al sito Stadionews.it preannuncia che il tecnico Gattuso avrà comunque un futuro ancora rosanero anche in caso di sconfitta.

“La gara col Padova non è assolutamente decisiva per Gattuso, ma è una partita che non possiamo assolutamente sbagliare. La serie B è questa, serve tempo e amalgama, bisogna trovare l’assetto giusto”.

Reggina: il presidente Foti vuole la A per i cento anni

Sarà un anno speciale per i colori amaranto della Reggina  il prossimo, in quanto la società presieduta da Lillo Foti ha un obbiettivo ben chiaro per festeggiare la ricorrenza del centenario: «Per noi la prossima sarà una stagione speciale, perché la società nel 2014 festeggerà un secolo di storia, un traguardo che vogliamo celebrare dentro e fuori il campo. Promozione? Quello è il nostro obiettivo. Il Palermo parte da favorita ma il campionato di B è molto lungo e riserva sempre sorprese, anche a chi sulla carta non dovrebbe avere problemi».

Zamparini: non vedo bene il rapporto Ibra – Cavani

Zamparini sentenzia sul rapporto fra Zlatan Ibrahimovic ed il neo parigino Edinson Cavani, giocatore scoperto proprio dalla dirigenza rosanero in Uruguay ed a proposito di una possibile partenza di Ibra dalla Francia dice: “sarebbe stata la migliore soluzione per il Paris Saint-Germain, perché ora Ibra rovinerà Cavani, come ha fatto con Pastore, impedendogli di avere al Psg lo stesso rendimento che a Napoli”. Parole espresse dal numero uno del club palermitano a France Football e per rafforzare il concetto sotto l’aspetto tecnico aggiunge: “A Napoli tutta la squadra giocava per lui. Non credo che a Parigi avrà lo stesso numero di palloni”.