Zarate: Lotito mi ha fatto fuori

Nessuna critica viene risparmiata dall’ormai ex attaccante della lazio Mauro Zarate a patron Lotito. Il 26 enne ex anche dell’Inter, in un’intervista concessa al quotidiano sporrtivo argentino Olè dichiara apertamente che la squadra biancoceleste viene gestita ,a suo dire, in maniera poco chiara: ‘L’ultima volta che mi sono allenato in gruppo era novembre – spiega l’attaccante, in un affondo davvero velenoso -. Non ho giocato neanche un minuto in quindici partite, e questo mi ha danneggiato molto. Quando ero a casa e in televisione c’era una partita, mi chiudevo al bagno a piangere per non farmi vedere da mia moglie: non riuscivo più a guardare il calcio. Quando sono tornato dall’Inter Lotito e la sua cupola mi hanno fatto fuori. Da chi è composta? Da Lotito, Tare, l’allenatore e due o tre giocatori: sono loro che decidono tutto. Lotito voleva vendermi ad altri club ma non è riuscito a trovare una soluzione adeguata, e negli ultimi anni si è rifiutato di pagarmi. Quando ho reclamato, il nostro rapporto è finito; non mi ha voluto più in squadra ma allo stesso tempo non mi ha lasciato andar via’.