Niang si presenta: al Genoa per segnare tanto

Passato in prestito dal Milan al Genoa in questa sessione di mercato, il francese Niang è stato presentato alla stampa in giornata e subito si è dichiarato pronto, soprattutto in vista del match importante al San Paolo di lunedì sera : “Ho parlato con diversi giocatori che hanno giocato al Genoa, tutti mi hanno consigliato di venire qui. Sono giovane e ho voglia di giocare ma mi adatterò alle esigenze del mister. La mia forza è la velocità. Voglio aiutare la squadra e dare tutto quello che posso. Questo gruppo ha uno spirito che può portare lontano. Voglio fare gol ed essere decisivo. Napoli? E’ una big ma lunedì sera partiremo dallo 0-0 e quindi tutto è possibile”.

Milan: nella lista Champions anche Kakà, escluso Niang

Questa la lista UEFA ufficiale del Milan per la Fase a Gruppi 2013-2014:
Portieri: Abate – Abbiati – Amelia
Difensori: Abate, Bonera, Constant, De Sciglio, Mexes, Silvestre, Zaccardo, Zapata
Centrocampisti: Birsa, Cristante, de Jong, Emanuelson, Montolivo, Muntari, Nocerino, Poli
Attaccanti: Balotelli, El Shaarawy, Kakà, Matri, Pazzini, Robinho.

Niang ed il 78: questo numero è il luogo da cui arrivo

Curiosa la motivazione per cui il giovane attaccante francese Niang ha scelto come numero di maglia il 78, abbandonando così il 19 che lo aveva accompagnato nella passata stagione. “Ho scelto il numero 78 perché rappresenta il luogo da cui vengo e dove avevo tanta pace”. Il calciatore infatti è nato in un comune francese del dipartimento di Yvelines, il cui codice numerico INSEE ( l’equivalente del nostro ISTAT) è proprio il 78.

Niang, 18 anni e per regalo un nuovo contratto

Giorno da ricordare per l’attaccante francese ed oggi maggiorenne: festa di compleanno nella sede di Via Turati con la ciliegina di un nuovo contratto. Ecco il comunicato  della società rossonera: A.C. Milan comunica che, nel giorno del suo 18esimo compleanno, Mbaye Niang ha prolungato il contratto al 30 Giugno 2017.

Rossoneri avanti ed ora Juventus – Milan!

Milan (4-3-3): Abbiati; Abate, Zapata, Yepes (40′ st Acerbi), Antonini; Flamini, Strasser (32′ st Muntari), Emanuelson; Robinho (11′ st Niang), Pazzini, Bojan. A disp.: Coppola, Gabriel, De Sciglio, Nocerino, El Shaarawy. All.: Allegri.

Reggina (3-5-2): Facchin; Freddi, Ely, Bergamelli (38′ st Di Bari); D’Alessandro, Rizzo, Castiglia, Bombagi, Rizzato; Fischnaller (29′ st Hetemaj), Campagnacci (20′ st Barillà). A disp.: Baiocco, Da Silva, Louzada, Viola. All.: Dionigi.

Arbitro: Calvarese

Marcatori: 5′ st Yepes, 34′ st Niang, 36′ st Pazzini

Ammoniti: Bombagi, Freddi (R), Strasser (M)

Gattuso: non parlo mai male del Milan

“Io non parlo mai male del Milan. Il Milan ha già i suoi problemi e non sono certo io a buttare benzina sul fuoco”. Rino Gattuso è voluto intervenire con tempestività, come ai tempi migliori a centrocampo, tramite Milan Channel per smentire la notizia secondo la quale avrebbe pesantemente giudicato la società rossonera nell’intervista concessa a Radio Monte Carlo, versione francese.

“Quello che è uscito oggi non è vero. Sono molto infastidito. Tutte le volte che faccio un accenno al Milan nelle mie interviste, vengo strumentalizzato. Io amo il Milan e parlo solo bene del Milan. Ho parlato in italiano e con me c’era un interprete”, spiega Ringhio, ora nelle fila del Sion. “Quello che ho detto è che al Milan si deve solo pensare a giocare a calcio, perché la società ti mette nelle condizioni ideali e pensare solo a quello. Mi dissocio da tutto il resto, io al Milan in quest’intervista ho fatto solo i complimenti”.
“Durante l’intervista ho solo bacchettato Niang, perché con i suoi 18 anni deve migliorare dal punto di vista del comportamento. Ha avuto anche un esempio davanti a sé che è stato Gourcuff. Lui ci ha messo del tempo per integrarsi e ha fatto fatica. Io so che è Niang è bravo, me lo dicono i compagni di squadra, ma deve comportarsi meglio. Per il resto ribadisco che io del Milan non ho mai parlato male, tanto meno in questa occasione”.

Niang al Milan, vince la linea verde

Nella trasmissione Speciale Calciomercato in onda su Sky, Gianluca Di Marzio ha confermato l’arrivo del giovane francese Mbaye Niang. al Milan. Diciassettenne, arriva dal Caen a titolo definitivo per circa 2 milioni, nonostante la valutazione iniziale di 5 milioni del Caen. Alla squadra francese andranno anche altri bonus di un numero di presenze oppure di goal segnati.