Youth Champions: la baby Roma sbanca Mosca

Se il francese Garcia è scaramantico, non potrà che vedere di buon auspicio per il match fondamentale di stasera contro il CSKA Mosca, la vittoria ottenuta nella competizione per squadre giovanili dai giallorossi sul suolo moscovita. Con il punteggio all’inglese di 2-0, i ragazzi del tecnico Alberto De Rossi hanno superato i pari età, staccando così il biglietto per gli ottavi di finale con un turno di anticipo. Nel match che ha avuto inizio alle 11.30 ora italiana, a siglare il successo sono state le reti di Lorenzo Di Livio, figlio d’arte di Angelo e un rigore di Daniele Verde.

Totti sovietico? A Mosca ci provano

Come appare oggi sulle colonne del Corriere dello Sport, Francesco Totti  ha incontrato nella Capitale il vice presidente della Federazione di calcio russa, Nikita Simonyan. Già artefice del contratto di Capello con la nazionale, Simonyan, estimatore del campione giallorosso, si è faatto regalare una maglietta con il suo autografo.

Il dirigente sovietico ha poi approfittato della situazione per dimostrare l’interesse di alcune squadre russe nei confronti della bandiera romanista. “Sono certo che non hai problemi di soldi, ma sappi che per farti giocare da noi siamo disposti a spendere molto. Se mi telefoni in 24 ore ti trovo la squadra che ti prende a occhi chiusi”. I club interessati a Totti sono Spartak Mosca e Cska Mosca, molto vicini al vice presidente della Federazione.

Tuttavia il capitano della Roma, seppur colto di sorpresa, ha ringraziato per la proposta: “Grazie, non si sa mai”, ma salvo clamorosi ripensamenti non la prenderà in considerazione, come già ha fatto più volte nel corso della sua luminosa carriera.