Della Valle: Firenze, presto il tuo nuovo stadio

E’ un Andrea Della Valle euforico quello che con la serie di successi che la Fiorentina sta inanellando ha ripreso entusiasmo e in occasione della cena della società per gli auguri natalizi, tenutasi presso  il Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze, ha rilasciato importanti dichiarazioni in merito all’arena che accoglierà i viola:  “Il nuovo stadio? Siamo quasi in dirittura d’arrivo. E intanto siamo convinti che daremo ancora tante soddisfazioni ai nostri tifosi. Per il nuovo impianto bisognerà aspettare ancora diversi mesi però si tratta di un passo fondamentale Vedere gli stadi inglesi ti spinge a portare avanti questi progetti. In Italia la prima è stata la Juventus, noi saremo i prossimi poi credo che toccherà alla Roma. Mi auguro sia il primo mattone per un nuovo percorso comune”.

Montella: voglio vincere il girone di Europa League

E’ un Vincenzo Montella carico a mille per la sua Fiorentina, che dopo la vittoria in campionato sul difficile terreno di Verona contro gli uomini di Mandorlini vuole strappare a tutti i costi il biglietto del primo posto nel girone di Europa League, dopo aver già ottenuto la qualificazione e nel presentare il match contro i francesi del Guingamp ha dichiarato in conferenza stampa: «Siamo qui per chiudere il girone di qualificazione al primo posto e quindi vogliamo portare a casa i tre punti. Veniamo da una vittoria che ci soddisfa, volevamo dimostrare il nostro vero valore dopo la sosta».

Borja Valero fermato per 4 turni: la Fiorentina fa ricorso

Dopo il posticipo di lunedì sera a Parma, dal quale la Fiorentina è uscita con un punto grazie al pareggio arrivato quasi al termine del match in virtù della rete di Mati Fernandez, il Giudice Sportivo Tosel ha sanzionato pesantemente la squadra gigliata ed in particolar modo il centrocampista Borja Valero “per avere, al 49° del secondo tempo,a giuoco fermo,spinto reiteratamente con veemenza un calciatore avversario, ponendogli le mani sul petto; per avere inoltre, all’atto del consequenziale provvedimento di espulsione, posto una mano su una spalla dell’Arbitro, spingendolo”, sanzionandolo con ben 4 turni di squalifica.

Un turno di stop è invece arrivato per i giocatori Diakité e Pizarro in seguito all’espulsione e per somma di ammonizioni il secondo. Squalificato anche il tecnico Montella, secondo quando riportato nel referto arbitrale “per avere, al termine della gara, al rientro negli spogliatoi,rivolgendosi ad un Arbitro addizionale, indirizzato al Direttore di gara un’espressione insultante”. Tuttavia la società del presidente Della Valle ha annunciato che presenterà ricorso sia per Borja Valero sia per l’allenatore.

Fiorentina: per la sfida contro il suo ex Catania Montella chiama anche Matri

Sfida dolce amara domani al Massimino di Catania, dove i rossoazzurri padroni di casa, contro il loro ex tecnico Montella, proveranno a risalire la china dopo la burrascosa sconfitta in Coppa Italia per 4-1 contro il Siena che è costata l’esonero di De Canio ed il reintegro di Maran che così tanto bene aveva fatto nella scorsa stagione.

Sul fronte viola dopo i botti iniziali della campagna di riparazione, che hanno portato al momento ben tre giocatori a Firenze, il tecnico Montella ha chiamato 23 giocatori,, fra cui anche l’ex milanista Matri: Ambrosini, Aquilani, B. Valero, Bakic, Compper, Cuadrado, Fernandez, Ilicic, Joaquin, Lupatelli, Matri, Neto, Pasqual, Pizarro, Rebic, Rodriguez, Roncaglia Rosati, Ryder, Savic, Tomovic, Vargas, Vecino e Wolski.

Dal canto suo invece Maran risponde con identico numero di convocati, facendo leva sul ritorno di parecchi infortunati che erano mancati nella prima parte di stagione:

PORTIERI: 21 Andujar, 35 Ficara, 1 Frison.

DIFENSORI: 14 Bellusci, 34 Biraghi, 33 Capuano, 24 Gyomber, 6 Legrottaglie, 18 Monzon, 5 Rolin, 3 Spolli.

CENTROCAMPISTI: 28 Barrientos, 19 Castro, 17 Guarente, 13 Izco, 8 Plasil, 15 Rinaudo.

ATTACCANTI: 9 Bergessio, 23 Boateng, 26 Keko, 11 Leto, 12 Lopez, 32 Petkovic.

Fiorentina: pronta la lista per l’Europa League

La Fiorentina ha diramato la sua lista Uefa in vista dell’Europa League 2013/14. Ecco l’elenco completo:

Portieri – Munua, Neto.

Difensori – Compper, Rodriguez, Roncaglia, Savic, Tomovic.

Centrocampisti – Alonso, Ambrosini, Aquilani, Bakic, Borja Valero, Cuadrado, Fernandez, Ilicic, Pasqual, Pizarro.

Attaccanti – Gomez, Iakovenko, Joaquin, Rossi.

Per Borja Valero Montella è simile agli spagnoli

Fiorentina leggermente appannata in questo inizio di anno solare: dopo gli applausi ricevuti nella prima parte di stagione, qualche sconfitta imprevista hanno risucchiato i viola ai margini della zona utile ad entrare in Europa. Ma il progetto della famiglia Della Valle è comunque a lungo termine ed aver portato al Franchi il piacere di assistere ad un match dei gigliati non può che essere di buon auspicio.

L’ex del Villareal Borja Valero è però soddisfatto dell’ambiente che si sta creaando ed in un’intervista al mensile Guerin Sportivo esprime la sua soddisfazione e fa un paragone particolare per il tecnico Montella:  “La Champions League è un obiettivo alla nostra portata, per raggiungerlo dobbiamo riprendere quanto fatto nella prima parte di stagione. Mister Montella è un grande tecnico, il più “spagnolo” del campionato, la sua filosofia di gioco mi ricorda quella dove anche l’ultima in classifica prova a proporre gioco, mentre in Italia si pensa troppo a difendere”. Menzione anche per alcuni compagni di squadra, iniziando dal compagno di reparto Pizarro: “E’ uno dei più forti in assoluto”, il nuovo acquisto Giuseppe Rossi (“Un fuoriclasse”) e Jovetic “Top player, ma deve segnare di più”).

Napoli – Catania: per la storia è decisamente 1 fisso

Undici volte napoletani e catanesi si sono affrontati sul terreno del San Paolo, con nove vittorie casalinghe contro una sola degli etnei e ed un pareggio, arrivato l’anno scorso per 2-2, quando gli uomini di Montella recuperarono in extremis dopo un doppio svantaggio.

Ben 19 i goal segnati dai partenopei contro i 5 rossoblù; entrambe le squadre prediligono i secondi 45 minuti per andare in goal, 8-11 e 2-3 i rispettivi bilanci fra i due tempi.

L’ultima vittoria del Napoli ci porta alla stagione 2010-11, quando arrivò alla 26esima per 1-0 (Zuniga) la vittoria marchiata partenopea mentre  il Catania vinse nel lontano 1960-61 per 1-0 con goal di Morelli.

 

Coppa Italia: Destro porta la Roma in semifinale

Mattia Destro si è ripreso la Roma. O forse è meglio dire che per la prima volta l’ha trascinata per mano, risultando finalmente decisivo. L’ex attaccante del Siena ha firmato la rete, nei tempi supplementari, che ha permesso alla banda di Zeman di affossare la Fiorentina (giunta al terzo ko consecutivo, tra campionato e coppa) e di conquistare un posto tra le prime quattro della competezione nazionale minore.

Adesso c’è l’Inter ad aspettare i giallorossi in semifinale, in una classica di Coppa Italia. La doppia sfida andrà in scena il 23 ed il 30 gennaio.

LA GARA – Se il match tra Inter e Bologna è stato scoppiettante e farcito di belle giocate, quella tra Roma e Fiorentina è invece risultata una partita ricca di errori. Entrambe le formazioni sono parse troppo lunghe sul terreno di gioco, cosa che non  ha certo fatto mancare le occasioni da rete, ma spesso queste sono nate da appoggi sbagliati in fase di impostazione. Complessivamente le palle gol migliori sono capitate sui piedi degli uomini di Montella (due pali e una traversa colpiti), ma la stoccata che ha spostato gli equilibri è arrivata dai padroni di casa: al minuto 6 del primo extra time, Destro trova la via del gol grazie ad una bella azione orchestrata da Bradley e Pjanic sulla fascia.

RISSA FINALE – Gli animi si surriscaldano e nel finale arriva la rissa: la Roma chiude in 9 contro 10, tre dunque i cartellini rossi estratti dal direttore di gara. Non un bello spot per il fair play, ma la posta in palio alta, il terreno pesante e la stanchezza possono essere considerate attenuanti. Montella ingoia perciò la terza sconfitta consecutiva, dopo quelle di campionato contro Pescara e Udinese. Ora per centrare un posto in Europa, ai viola resta soltanto la Serie A. Per la Roma l’obiettivo è conquistare un posto per la finalissima in programma all’Olimpico il prossimo 26 maggio. Chissà, forse potrebbe andare in scena un derby tutto da gustare, contro la Lazio impegnata nell’altra semifinale. Juventus permettendo.

Lampard a Firenze? I viola dicono no….

Nella settimana di Pitti Moda, l’idea che Frank Lampard possa sbarcare a Firenze sembra più simile ad un invito per fare il modello. L’idea invece riguarda il Lampard giocatore, che pare lascerà il Chelsea con cui ha vinto tanto, visto che non sembra possibile un nuovo contratto.

Tuttavia la dirigenza viola prontamente ha voluto smentire, più sotto l’aspetto economico che quelle tecnico. Ma se la società smentisce, dall’entourage dell’inglese filtra invece voce di un imminente incontro tra le parti. Il faro del centrocampo gigliato Borja Valero invece, sarebbe lieto di averlo nello spogliatoio: “Uno come lui sarebbe perfetto per la nostra squadra tutti i calciatori bravi, come lui, sarebbero perfetti alla Fiorentina, ma a trattarli ci penserà la dirigenza. Io devo pensare a giocare al calcio. Se poi arriva, meglio per la Fiorentina”.