Belgio: dopo 12 anni torna al Mondiale e….

Dal campo alla panchina: questo in modo riassuntivo è l’esperienza del tecnico dei Diavoli Rossi Marc Wilmots che aveva guidato la nazionale belga nel 2002 ai Mondiali di Giappone e Corea ed era uscito dal campo sconfitto con la fascia di capitano nel match degli ottavi di finale contro il Brasile che avrebbe poi trionfato nella manifestazione.

Ora invece la gioia per aver vinto matematicamente il girone di qualificazione dopo il successo per 2-1 sul campo della Croazia a Zagabria e la voglia di continuare il lavoro intrapreso con il gruppo nel giugno 2012 al posto di Georges Leekens.

E Wilmots svela anche che nel dopo partita ha ricevuto una piacevole telefonata: “Il re Filippo mi ha chiamato a fine partita. E’ qualcosa che mi riempie d’orgoglio”, ha detto l’ex giocatore di Malines e Standard Liegi.

Eto’o: ennesimo ritorno in nazionale!

La paura di rimanere fuori dalla prossima rassegna mondiale deve avere convinto il presidente della repubblica africana Paul Biya a muoversi ufficialmente per riportare all’ovile il suo asso. Così Samuel Eto’o, dopo l’ennesimo addio dato alla sua nazionale, ci ha ripensato e si è messo in viaggio per raggiungere il ritiro del Camerun, che in Francia sta preparando lo spareggio con la Tunisia.

Il Ct dell’Argentina Sabella: Icardi voleva l’albiceleste

Dopo la prima convocazione nella nazionale argentina per i matches validi ai fini della qualificazione ai prossimi Mondiali, con il diritto a partecipare già acquisito, il tecnico Sabella, in un’intervista concessa in patria a TYC Sport, ha dichiarato che Mauro Icardi aveva già espresso da tempo la sua volontà di vestire la maglia a striscie bianco e azzurre: “Avevo già parlato con Mauro alla Sampdoria, gli chiesi dove voleva giocare e lui mi rispose che voleva solo l’Argentina. Lui è un attaccante puro, gioca benissimo di testa ed è una cosa molto rara in giro. E’ giovane e gioca già in uno dei più grandi club di tutta l’Europa, l’Inter”.

Mondiali 2014: sorteggio per i play-off dell’Africa

Si sono svolti nella cornice di Il Cairo in Egitto i sorteggi per i cinque match che qualificheranno le nazionali africane al prossimo Mondiale che si disputerà in Brasile. Nessun big match è risultato dall’urna egiziana: Costa d’Avorio – Senegal, Etiopia – Nigeria, Tunisia – Camerun, Ghana – Egitto, Burkina Faso – Algeria. Gara di andata 11 o 15 ottobre, mentre quella di ritorno è prevista per il 15 o il 19 novembre. Le vincenti acquisiranno il diritto a partecipare alla prossima rassegna mondiale.

Ronaldo uomo squadra: con il suo Portogallo anche se squalificato

Sembra una star irraggiungibile e soprattutto mosso più in direzione dello star system che di una bandiera quale quella della sua nazionale. Eppure Cristiano Ronaldo, dopo il pareggio in extremis in Israele, ha deciso di rimanere unito ai suoi compagni del Portogallo ,partendo con loro alla direzione dell’Azerbaigian, nonostante la squalifica.

«Mi piace sapere di essere insieme a loro, con l’anima e col corpo. Farò il tifo per i compagni di squadra, dobbiamo vincere, è il nostro obiettivo ma questa volta potrò solo dare il mio aiuto dall’esterno: andremo lì con l’ambizione di vincere e lo faremo» le parole di CR7 riportate dall’edizione on-line di Marca.

I convocati del Cile: tre “italiani” nella lista

Questi i convocati di Jorge Sampaoli, CT della nazionale cilena, per le partite di qualificazione ai Mondiali 2014 contro Perù e Uruguay:

Portieri: Claudio Bravo (Real Sociedad), Miguel Pinto (Atlas), Johnny Herrera (U. de Chile)

Difensori: Gary Medel (Sevilla), Marcos González (Flamengo), Gonzalo Jara (Nottingham Forest), Eugenio Mena (U. de Chile), José Rojas (U. de Chile), Albert Acevedo (U. de Chile)

Centrocampisti: Mauricio Isla (Juventus), Marcelo Díaz (Basilea), Francisco Silva (Osasuna), Carlos Carmona (Atalanta), Rodrigo Millar (Atlas), Jorge Valdivia (Palmeiras), Matías Fernández (Fiorentina), Charles Aránguiz (U. de Chile), Sebastián Martínez (U. de Chile)

Attaccanti: Eduardo Vargas (Gremio), Fabián Orellana (Celta), Alexis Sánchez (Barcelona), Jean Beausejour (Wigan), Sebastián Pinto (Bursaspor), Junior Fernandes (Bayer Leverkusen), Ángelo Henríquez (Wigan)

Sono 4 gli “italiani” convocati nella nazionale argentina

Il tecnico Sabella ha diramato la lista dei convocati per i prossimi matches del 22 e 26 marzo contro Venezuela e Bolivia valide per la qualificazione ai Mondiali. L’Argentina si trova al momento in prima posizione dopo nove turni.

Portieri: Sergio Romero (Sampdoria), Mariano Andujar (Catania).

Difensori: Hugo Campagnaro (Napoli), Pablo Zabaleta (Manchester City, Ing), Marcos Rojo (Sporting Lisbona, Por), Ezequiel Garay (Benfica, Por), Federico Fernandez (Getafe, Spa), Josè Maria Basanta (Monterrey, Mes).

Centrocampisti: Augusto Fernandez (Celta Vigo, Spa), Javier Mascherano (Barcellona, Spa), Ever Banega (Valencia, Spa), Pablo Guinazu (Libertad, Par), José Sosa (Metalist Kharkiv, Ucr), Angel Di Maria (Real Madrid, Spa), Walter Montillo (Cruzeiro, Bra).

Attaccanti: Lionel Messi (Barcellona, Spa), Gonzalo Higuain (Real Madrid, Spa), Rodrigo Palacio (Inter), Sergio Agüero (Manchester City, Ing), Ezequiel Lavezzi (Paris Saint-Germain, Fra), Franco Di Santo (Wigan, Ing).

Maracanà pronto il 27 aprile

Come riporta l’agenzia di stampa ANSA, le autorità di Rio de Janeiro hanno assicurato che il Maracaà, lo stadio dove si disputerà la finale del Mondiale 2014, sara’ pronto il 27 aprile, nonostante l’allagamento provocato ieri dalle forti piogge. ”Sono felice che il governatore di Rio, Sergio Cabral, ha riconfermato nel corso del nostro incontro la consegna del Maracanà per il 27 aprile 2013”, ha fatto sapere il segretario generale della Fifa Jerome Valcke. Secondo il governatore, i lavori sono compiuti all’87%.

Ecco il cartellone ufficiale di Brasile 2014

E’ stato presentato nella giornata di mercoledì il cartellone ufficiale dei Mondiali 2014. Il cartello, disegnato dall’agenzia brasiliana Crema, presenta al centro due gambe di giocatori avversari che formano, sopra uno sfondo bianco, la silhuette della mappa del  paese sudamericano e si contendono un pallone, sotto la frase “2014 Copa del Mundo de la FIFA Brasil”.

Il comitato organizzatore locale ha annunciato poi i nomi degli ambasciatori del Mondiale: la calciatrice Marta Vieira da Silva, 5 volte vincitrice del titolo di miglior giocatrice del mondo e 5 cinque giocatori che hanno vinto il campionato con la maglia del Brasile.

I personaggi sono Ronaldo, (2002), Bebeto (1994), Carlos Alberto Torres, (1970), Amarildo (1962) y Mario Lobo Zagallo, campione come giocatore nel 1958 e 1962 come allenatore nel 1970 e 1994.