Ranking FIFA: Germania in pole position, Italia 11° posto

L’anno calcistico 2014 si chiude con la Germania campione del mondo in vetta al Ranking FIFA. I tedeschi precedono i finalisti sconfitti al Maracanà dell’Argentina e la Colombia. Per l’Italia, fuori dai primi dieci, l’annata si chiude in undicesima posizione.

Questa l’ultima top ten dell’anno
1. Germania
2. Argentina
3. Colombia
4. Belgio
5. Olanda
6. Brasile
7. Portogallo e Francia
9. Spagna
10. Uruguay

Sosia di Ronaldinho invade il campo e bacia mano di Messi!

L’Argentina ha da poco terminato la sua sessione di allenamento e sul terreno di gioco appaiono all’improvviso degli invasori solitari che cercano di avvicinarsi ai loro campioni preferiti. Ma ad un certo punto si scopre che uno di questi è il sosia di Ronaldinho: quasi fosse  un gemello dell’ex giocatore del Milan, si avvicina a Leo Messi e si inginocchia come di fronte ad un semidio.

 

Brasile 2014: Curitiba rischia di essere eliminata

La sorte della città di Curitiba come una delle sedi che ospiteranno il prossimo Mondiale a giugno sarà resa nota oggi pomeriggio tramite il segretario generale della FIFA, Jerome Valcke, sulla base dei progressi registrati nella costruzione dello stadio Arena da Baixada.

Secondo quel che rende noto la stampa brasiliana, qualora Curitiba venisse esclusa dalla lista, verrebbe multata in base all’accordo registrato fra la FIFA e le singole città. Al momento sono previste quattro matches della prima fase: Spagna – Australia, Irán-Nigeria, Algeria – Russia  e Honduras-Ecuador; in caso di bocciatura, le partite verrebbero assegnate alle sedi rimanenti.

 

Inghilterra: pub chiusi per il match contro l’Italia

Tipica tradizione anglosassone quella di gustarsi una birra (come minimo) ed un bel match di football in un pub, ma per i prossimi Mondiali 2014, gli orari sarebbero improponibili, dato che la partita al momento più importante, ovvero Inghilterra – Italia, avrà inizio solo alle ore 23 locali, cioè proprio quando i locali inglese chiudono.

A tal proposito era stato chiesto da parte del sindacato dei gestori al Ministero dell’Interno di fare un’eccezione, con un’estensione di 4 ore oltre l’orario di chiusura come solitamente accade per i grandi eventi nazionali come i matrimoni della Casa reale.

La risposta di Mr Baker, ministro inglese, è stata un secco no con la motivazione che “non ci sono al momento piani che prevedano la possibilità di modificare gli orari di apertura”. Tuttavia, ha aggiunto Baker, “per le autorità locali e la polizia vi è sempre la possibilità di decidere, dietro una preventiva organizzazione di un piano per la sicurezza, di concedere i permessi”.

Busacca: la moviola rallenta troppo il gioco

A 6 mesi dal Mondiale, Busacca, svizzero di origini italiane, ha voluto spiegare in qualità di capo del dipartimento degli arbitri FIFA, le regole cercando di togliere i dubbi al pubblico che spesso rimane sconcertato dall’applicazione di alcune norme.

Alla Gazzetta dello Sport ha così dichiarato  circa i fischietti papabili per Brasile 2014: “Una Commissione sta valutando le candidature degli arbitri, poi sentiranno il mio parere e infine renderanno ufficiali i nomi. Rizzoli e Rocchi? Non c’è nessuna regola che vieti allo stesso Paese di avere più atleti. A Zurigo proveremo e riproveremo le situazioni tipiche della partita. La priorità è capire in anticipo le situazioni e individuare la posizione migliore da tenere in ogni azione”.

Ha poi spezzato una lanciai n favore dei guardalinee, spesso osteggiati :”Sarebbe stato più facile per un assistente giudicare il fuorigioco come negli anni 90: bandierina sempre alzata anche per gli atleti che non c’entrano nulla con l’azione. Ma se un giocatore non fa nulla anche se è a 50 centimetri non interferisce e quindi non c’è fuorigioco. Viceversa pure a due o tre metri può essere attiva la sua posizione”.

Invece circa la moviola in campo, per l’ex fischietto svizzero è un no deciso: “Spezza il ritmo e non dà certezze, ci sono episodi che rivisti al replay danno luogo a valutazioni diverse anche tra arbitri. Allora è meglio lasciare che sia una persona a decidere in diretta. Sul goal non goal, invece, la tecnologia è utile: in pochi attimi si ha la risposta. I giudici di porta? Possono benissimo coesistere tecnologia e giudici d’area”.

Italia – Inghilterra: si anticipa a mezzanotte!

Nella giornata odierna erano già circolate le prime voci su alcuni eventuali anticipi di orari dei matches dei Mondiali di Brasile 2014 e così è avvenuto: l’ingresso per gli azzurri nella competizione contro l’Inghilterra sarà non più a notte fonda (ora italiana), ma la partita vedrà il calcio d’inizio esattamente a mezzanotte, le ore 18 locali di Manaus.

Questi gli altri cambiamenti (ora italiana):
Costa d’Avorio-Giappone 15/6, ore 3 a Recife
Camerun-Croazia 18/6, ore 24 a Manaus
Spagna-Cile 18/6, ore 21 a Rio de Janeiro
Stati Uniti-Portogallo 22/6, ore 24 a Manaus
Belgio-Russia 22/6, ore 18 a Rio de Janeiro
Corea del Sud-Algeria 22/6, ore 21 a Porto Alegre

Mondiali 2014: Brasile è il favorito per i boookies

Con la qualificazione, scontata, dell’Uruguay nel retour match di stanotte contro la Giordania, il quadro delle 32 ammesse ai Mondiali del prossimo anno è definito. E le agenzie di scommesse internazionali hanno già stilato una prima classifica con le quotazioni delle possibili favorite al successo finale.

Il Brasile, manco a dirlo, è il favorito per la vittoria, come padrona di casa e per la qualità del tema, quotato a 4,30, seguito dai cugini sudamericani dell’Argentina  e dalla Germani, quotate entrambe a 6,00 mentre i campioni in carica della Spagna sono solo quarti a 7.00 Per la nostra nazionale soltanto il successo verrebbe premiato con una interessante quota di 21,00 mentre la nazionale che viene ritenuta al momento la meno favorita, l‘Honduras, viene pagata ben 1500 volte la posta

Bart Simpson vestirà la maglia del Barcellona!

La serie tv de I Simpson compirà 25 anni nel 2014 e per celebrare degnamente questo compleanno, i suoi creatori hanno realizzato un episodio che avrà a tema il Mondiale in Brasile. Ma oltre a questa iniziativa, è stata avvita una campagna di promozione unica che permetterà di acquisire una linea di prodotti relativamente a grandi squadre del calcio mondiale come Barcellona, Zenit san Pietroburgo, Corinthians o Boca Juniors. “La celebrazione della Coppa del Mondo trasforma il 2014 in un anno di calcio, unendo i fans di tutto il pianeta nel vivere il maggior evento sportivo”, ha dichiarato Jeffrey Godsick, Presidente della Divisione dei Prodotti di Consumo della 20th Century Fox.

“E’ l’occasione perfetta per presentare una linea di merchandising, promozioni e contenuti collegati al calcio che lasceranno un ricordo indelebile nei fans di tutto il mondo”, ha concluso Godsick.