Serie B: contro il calcioscomesse Abodi introduce il difensore civico

Nel corso del convegno progetto «Stop Match Fixing», tenutosi a Roma presso Unioncamere, il presidente della Lega di Serie B Abodi ha presentato la proposta che sarà introdotta nel prossimo torneo cadetto, ovvero la figura del “difensore civico” che lavorerà fianco a fianco di tecnici e calciatori per informarli sui comportamenti che potrebbero essere passibili di sanzioni. E ricordando che il lavoro deve partire dalla base, ha dichiarato: «Se non c’è credibilità si perde tutti. Ecco perché la formazione deve partire dal basso per poi alzare il livello dell’impegno senza equivoci, perché esistono fatturati di varia natura che sono interdipendenti tra di loro. Ma l’etica viene prima delle palestre».