Il primo derby di Verona

Si avvicina il derby della città di Romeo e Giulietta, Verona- Chievo, una sfida di provincia ma con il sapore del calcio ancora di un tempo. E come dimenticare l’esultanza di Alberto Malesani, al termine del primo derby fra le due compagini veronesi, il 18 novembre 2001 quando con un incredibile rimonta dallo 0-2, i gialloblù dell’Hellas trionfarono per 3-2.

Malesani: credo fortemente nella salvezza del Sassuolo

Esordio con sconfitta casalinga contro il suo ex Verona per Alberto Malesani sulla panchina del Sassuolo. Ma il giorno dopo il ritorno in panchina, infelicemente terminato con l’1-2 al Mapei Stadium, per il tecnico è il momento di confortare l’ambiente ai microfoni di radio Onda Libera : «Io credo fortemente nella salvezza per questa squadra ma c’è molto lavoro da fare. Anzitutto devo capire perché, dopo l’autogol di Manfredini, la squadra non ha saputo reagire. Prandelli al Mapei Stadium? Credo sia normale che il commissario tecnico osservi tutte le squadre, e Berardi è un vero e proprio gioiellino: possiede talento, ma è giovane e non va caricato di responsabilità».

Zamparini senza sosta: via Malesani e torna Gasperini

Dopo il pareggio interno con il Genoa nell’anticipo di sabato, il Palermo ha deciso di esonerare Alberto Malesani. Nella giornata di domenica Gian Piero Gasperini era già di ritorno nell’isola, dopo aver accettato di ritornare sulla calda panchina dei rosanero, oggi ultimi in classifica.

Il secco comunicato della società diretta da Zamparini recita così: “L’U.S. Città di Palermo comunica d’aver sollevato dall’incarico l’allenatore Alberto Malesani e richiamato Gian Piero Gasperini.

C’é rammarico considerando Alberto Malesani un’ottima persona ed un ottimo allenatore.
Lo ringraziamo per il tentativo fatto. La decisione presa ci sembra l’unica percorribile in questo difficile momento”.

Salta anche Gasperini: al Palermo gara a due fra Malesani e Marino

La notte ha portato il consiglio a Zamparini e spera che sia quello giusto per salvare il Palermo dalla retrocessione. Salta dunque per la seconda volta in stagione l’allenatore: stavolta Gasperini fa le valigie mentre il nome indicato verrà scelto fra Alberto Malesani, al momento in pole position e Marino.

Siamo alla decima sostituzione nel massimo torneo. Al momento pare in bilico anche la posizione del direttore generale Pietro Lo Monaco, molto laborioso nel mercato di riparazione che ha portato in Sicilia diversi nuovi calciatori, ma il possibile ritorno di Perinetti dietro la scrivania rosanero viene vista impossibile dall’interessato.

Malesani ritorna in sella. Marino saluta e se ne va


Adesso è ufficiale: dopo la rocambolesca sconfitta di ieri sul campo dell’Inter, in una partita non per cuori deboli, Pasquale Marino è stato esonerato e ritorna al suo posto Alberto Malesani, secondo un ritornello ormai classico.

“Il Genoa Cfc – si legge in una nota – comunica di aver richiamato alla guida della squadra il tecnico Alberto Malesani e i suoi collaboratori. La Società ringrazia per l’opera svolta l’allenatore Pasquale Marino, il vice Massimo Mezzini e l’assistente tecnico Catello Senatore, sollevati dai rispettivi incarichi”.

Non da ultimo, arriva la notizia che la società a partecipazione pubblica che gestisce lo stadio, la SportinGenova spa, è morosa. Pertanto i tecnici della Exergia, fornitori dell’energia elettrica del Luigi Ferraris, hanno ricevuto l’ordine di staccare i contatori, rendendolo dunque inagibile. Sono così a rischio che le partite di Genoa-Cesena (mercoledì 11 aprile, ore 20.45) e Sampdoria-Brescia (sabato 14 aprile).