Ufficiale: Lucio rescinde con la Juventus

E’ arrivata da pochi minuti la notizia che radio mercato vociferava da tempo: il difensore brasiliano della Juventus Lucio, arrivato in estate dopo l’addio all’Inter, ha rescisso il contratto. Solo quattro presenze per il centrale: una in campionato, due in Champions League e una nella Supercoppa Italiana vinta a Pechino

“L’avventura di Lucio in bianconero è terminata. La Juventus e il difensore brasiliano hanno infatti raggiunto un accordo per la rescissione consensuale del contratto del giocatore” è il comunicato apparso sul sito ufficiale della società bianconera.

Lucio attacca la sua ex squadra, l’Inter


“Non sono stato io a volermene andare, ma hanno messo in chiaro da subito che non mi volevano. C’è stata ingratitudine da parte dell’Inter, dal primo all’ultimo momento”.

Con queste parole, l’ex difensore dei nerazzurri passato in estate alla Juventus, Lucio attacca la sua ex società e sottolinea:

L’Inter avrebbe potuto dirmelo prima. Hanno semplicemente aspettato la fine della stagione e parlato con me e Julio Cesar. Ho trascorso tre anni vincendo tutto con l’Inter. Anche Julio Cesar meritava più rispetto. È stata una mancanza di considerazione”.

Così il giocatore si esprime nei confronti del suo passato club. Ma non solo, nel corso dell’intervista, il difensore bianconero ha dichiarato di trovarsi bene con la Juventus ed ha espresso un desiderio per il suo futuro calcistico: tornare a giocare in Brasile, in particolare all’Internacional, ma tutto questo solo fra due anni.

Guai in difesa per la Juve, Lucio out per almeno 3 mesi

Allarme difesa per la Juventus. All’indomani del convincente esordio in campionato contro il Parma, la compagine bianconera deve fare i conti con l’infortunio occorso al difensore brasiliano Lucio alla vigilia del match. La risonanza magnetica e la radiografia, si legge nella nota della Juventus, hanno evidenziato la lesione completa del legamento peroneo-astragalico anteriore della caviglia destra. Infortunio che richiede solitamente tra i 3 e i 4 mesi per il ritorno in campo, quindi Lucio rischia di rimane fermo fino a inizio 2013.

La Juve adesso ha gli ultimi scorci di mercato, fino a venerdì prossimo, per valutare l’opportunità o meno di tornare sul mercato per rinforzare la batteria di difensori centrali. Anche se l’ennesima ottima prestazione di ieri al centro della difesa di Luca Marrone (che di mestiere fa il centrocampista) potrebbe rappresentare la soluzione in casa a costo zero. Ieri intanto si è rivisto in panchina Giorgio Chiellini, anch’egli reduce da un infortunio, mentre per Martin Caseres ancora bisognerà aspettare qualche settimana.

Lucio la pensa già come Agnelli

Lucio si sente già juventino. Appena sbarcato nel ritiro di Chatillon in Valle d’Aosta, l’ex difensore dell’Inter, in risposta ad una domanda sugli scudetti, si schiera da subito con la gran parte dei supporters bianconeri: “Volete sapere se la Juve ha 28 oppure 30 scudetti? Io la penso come il presidente”.

Ed il brasiliano non si mostra affatto pentito della scelta, “La Juve è una grande squadra, qui c’è un grande progetto che comprende anche me. Penso che l’Inter abbia sbagliato a lasciarmi andare via. Oggi il mio colore è il bianconero: darò il mio massimo per la mia nuova squadra”.

Chiellini a riposo per almeno 1 mese: salterà la Supercoppa

Non bastano gli strascichi morali legati alla sconfitta nella finale degli europei. Ora si deve pure fare la conta dei danni fisici legati ad una partita iniziata sotto i cattivi auspici e terminata addirittura peggio.

Chi porterà a lungo conseguenze della notte di Kiev è senza dubbio Giorgio Chiellini: il difensore uscito anzitempo nella finale tra Spagna e Italia per un infortunio muscolare dovrà rimanere a riposo tra i 35 e i 40 giorni.

Un periodo che mette a rischio la preparazione per il campionato 2012/2013 e che rende il calciatore indisponibile per la Supercoppa italiana che si giocherà a Pechino nella seconda metà di agosto contro il Napoli.

Chiellini è stato sottoposto a esami specialistici e la diagnosi parla di una lesione di 1° e 2° grado al gemello mediale del polpaccio sinistro.

L’indisponibilità del centrale nazionale spiana la strada al debutto fin dalla prima partita ufficiale di Lucio in bianconero: niente male per chi, fino a poche settimane fa, era destinato regolarmente alla panchina dei rivali dell’Inter.

Inter: Silvestre sempre piu’ vicino dopo passaggio di Lucio alla Juventus

 

Moratti non avrà  certamente gradito il passaggio del difensore brasiliano Lucio agli odiati bianconeri.
Lucio è infatti riuscito ad ottenere una rescissione contrattuale a parametro zero che gli ha permesso di accasarsi alla Juventus assicurandosi un ottimo contratto, soprattutto considerando l’età avanzata del calciatore.

Uno sgarro, quello coordinato dalla compagine bianconera, che ha scatenato l’immediata reazione della dirigenza nerazzurra che è oramai ad un soffio dall’aggiudicarsi il difensore Matias Silvestre dal Palermo. L’accordo tra nerazzurri e rosaneri è dato oramai per certo da alcune settimane ma alcuni dettagli avevano fino ad oggi rimandato la chiusura dell’affare.

Dettagli che potrebbero dissiparsi come neve al sole dopo la partenza di Lucio.