Il PSG opera in uscita: Nenè in Qatar

Dopo le campagne faraoniche, non ultimo il colpo per gennaio con l’acquisto del brasiliano Lucas, i parigini cominciano ad operare anche verso l’uscita. A partire infatti è Nenè, che sta trovando sempre meno spazio nella rosa gigantesca a disposizione del tecnico Ancelotti.

L’Al-Gharafa, società calcistica di Doha, Qatar ha ufficializzato l’acquisto dal PSG dell’attaccante brasiliano Nenè. Prevista per oggi la sua presentazione e la firma del nuovo contratto. Alla presidenza del club  vi è lo sceicco Hamad bin Thamer Al Thani, presidente del Network più famoso del Medio Oriente Al Jazeera.

 

Fra Ibra e Lucas è già scopppiato l’amore calcistico

Primo e probabilmente unico acquisto natalizio per il PSG degli sceicchi, il brasiliano Lucas è già stato ben accolto nella truppa guidata da Carlo Ancelotti e l’uomo cardine della formazione parigina Ibrahimovic ha già speso parole importanti: “Non vedevo l’ora di vederlo all’opera perché ne avevo sentito parlare solo bene. È un giocatore interessante che potrà aiutarci a raggiungere i nostri obiettivi. Credo si adatterà facilmente e che le sue qualità ci torneranno utili per vincere i trofei a cui aspiriamo. Abbiamo una squadra valida e di esperienza, composta da giocatori fantastici. Ci alleneremo ogni giorno per diventare sempre più competitivi per poter scrivere la storia di questo club”, le parole del campione svedese rilasciate ai taccuini di FranceFootball.

Dell’invidia me ne infischio…..

Non pare procurare fastidio le impressioni di sorpresa che spesso le top big d’Europa vedono aggiungere uno dopo l’altro elementi di notevole caratura tecnica nella rosa parigina.

E così il presidente del PSG, il ricco sceicco del Qatar, parlando alla stampa nell’ultimo giorno dell’anno, ha rivelato: “Ad oggi, abbiamo reso il PSG tra i migliori club d’Europa e del mondo. Per crescere, abbiamo bisogno di spendere soldi, esattamente come hanno fatto altri grandi club prima di noi. Se non lo avessimo fatto negli ultimi 3 anni, non credo che avremmo raggiunto i livelli cui siamo arrivati oggi: per questo è normale che ci sia un sacco di invidia intorno a noi, ma io mi auguro solo di essere ai livelli desiderati dai nostri tifosi”.

Scandalo Copa Sudamericana: il Tigre denuncia aggressione e si ritira

Finale incandescente al Morumbì di San Paolo per il match di ritorno della finale di Copa Sudamericana far la squadra di casa ed il tigre, squadra della periferia di Buenos Aires. Dopo il pareggio a reti inviolate dell’andata, tutto era ancora da decidere nei 90 minuti in terra paulista.

Purtroppo gli spettatori hanno potuto assistere solo alla prima frazione di gioco, perché al fischio di metà partita si scatenava l’inferno sul terreno di gioco: inseguimenti stile Far West fra i giocatori, spintoni ed anche qualche pugno.

Ma il peggio sarebbe avvenuto negli spogliatoi: una presunta aggressione subita dagli argentini da parte del personale di sicurezza brasiliano li ha convinti a non ripresentarsi per la disputa della seconda frazione. Così, Dopo oltre mezz’ora di attesa, l’arbitro cileno Enrique Osses decretava la fine dell’incontro e consegnava il titolo al San Paolo, che fin li conducevano per 2-0 grazie ai gol di Lucas e Osvaldo.

L’accusa degli argentini sono gravi e nette: “Ci hanno pestati e minacciati con una pistola” mentre la Policia Militar rispedisce le colpe al mittente: “sono stati gli argentini a provocare per primi”.

Arriva il PSG e si prende tutto: Lucas alla corte di Ancelotti

Un mercato bloccato a causa della crisi economica che sta colpendo tutto i clubs più importanti d’Europa non ferma le iniziative del PSG che , tramite Leonardo, sta arrivando a bloccare giocatori importanti per rinforzare la rosa che dovrà competere non solo per la vittoria nella Ligue1, ma arrivare ad alzare la coppa dalle orecchie il prima possibile.

L’ultimo colpo, come scrive “OGlobo”, sarebbe Lucas, che non finirà alle dipendenze di Ferguson, tantomeno di Stramaccioni, ma servirà a rimpolpare la rosa di mister Ancelotti, che ogni giorno che passa, si trova una stella in più da allenare.

L’accordo, sempre secondo quel che cita il quotidiano brasiliano, è di 45 milioni di euro: la trattativa sarebbe iniziata sabato scorso sulle tribune dello stadio di Parigi, durante PSG- Barcellona, dove il suo agente  Wagner Ribeiro, incontrandosi con Leonardo avrebbe portato a termine le trattative per un contratto di 5 anni.

Lo sbarco potrà avvenire solo a partire da gennaio comunque, in quanto il club parigino dovrà liberare un posto da extra – comunitario.