Spagna: ancora escluso Llorente dalle convocazioni

Non è bastato a Fernando Llorente l’aver cambiato, con il suo ingresso in campo nella sfida di martedì lo scenario europeo in Champions della Juventus: un autogoal provocato, quello del pareggio ed il cambio di ritmo impresso ai bianconeri dopo l’uscita dell’evanescente e connazionale Morata non sono bastati per convincere il ct spagnolo Del Bosque a convocare l’attaccante juventino per i prossimi due impegni contro Bielorussia ( qualificazioni a Euro 2016) e contro la Germania (gara amichevole)

Inserito invece il collega di club, Morata appunto ed i “napoletani” Albiol e Callejon, al suo debutto assoluto nellle Furie Rosse, aveendo vantato soltanto convocazioni in termini di Under 21 nel lontano 2008.

Ecco l’elenco completo:
Portieri: Casillas (Real Madrid), De Gea (Manchester United), Kiko Casilla (Espanyol).
Difensori: Juanfran (Atlético Madrid), Azpilicueta (Chelsea), Sergio Ramos (Real Madrid), Piqué (Barcellona), Albiol (Napoli), Bartra (Barcellona), Jordi Alba (Barcellona), Juan Bernat (Bayern Monaco)
Centrocampisti: Sergio Busquets (Barcellona), Camacho (Malaga), Koke (Atletico Madrid), Cazorla (Arsenal), Fabregas (Chelsea),
Attaccanti: Callejón (Napoli), Nolito (Celta Vigo), Morata (Juventus), Paco Alcácer (Valencia), Pedro (Barcellona), Raúl García (Atletico), Isco (Real Madrid).

Llorente: per il suo 29° compleanno vuole i Mondiali

Festeggiamenti in casa bianconera per Fernando Llorente, che oggi festeggia i suoi 29 anni e in un’intervista concessa all’emittente radiofonica spagnola Radio Marca ha indicato cosa vorrebbe per il suo compleanno: “Ci sono grandissimi attaccanti in Spagna sarà una rincorsa lunga in cui i gol realizzati saranno decisivi nella decisione di Del Bosque”.

In prossimità dell’amichevole di settimana prossima fra Spagna ed Italia, riedizione dell’ultima finale degli Europei, il centravanti basco ha espresso il suo desiderio di essere convocato:  “Mi piacerebbe molto giocarla perché la metà della nazionale italiana è composta dai miei compagni e sarebbe bello sfidarli”.

Llorente suona la carica: solo vincere stasera!

La fiducia nei confronti dello spagnolo Fernando Llorente sta decisamente salendo nelle ultime settimana, grazie alle reti con cui ha contribuito a portare la Juventus in vetta alla classifica e permesse in Champions di mantenere aperte le possibilità di passaggio del turno.

Ecco che allora, a poche ore dal match contro i danesi del Copenaghen, l’attaccante basco ha postato su ‘Twitter’ una frase che è decisamente chiara: «Stasera, vincere o vincere, si o si!! Vamooos! ForzaJuve».

Llorente, uomo nuovo per la Juve: rimango qui

Due reti al Real Madrid, fra andata e ritorno, per Fernando Llorente, e motivazioni forti ora che si sente parte integrante del progetto di Antonio Conte. Dopo le prime settimane di adattamento l’ex giocatore dell’Atletico Bilbao, vuole cominciare a dimostrare di che pasta è fatto ed in un intervista radiofonica a Radio Nacional dice: «Stanno iniziando ad arrivare i frutti di tutto il lavoro fatto in questo avvio di campionato. Ho lavorato molto ed ora e ora si vede. Ho voglia di continuare così e migliorare partita dopo partita. L’adattamento ai movimenti della Juventus non è stato facile perché ho dovuto fare molti allenamenti duri. A poco a poco però ho iniziato a fare quello che vuole il mister Antonio Conte. Non appena mi abituerò tutto andrà molto meglio».

Dopo i blancos di Madrid, lo Juventus Stadium avrà ospite i partenopei, appaiati in classifica: «Il Napoli è un club di alto livello. Ci giochiamo moltissimo anche se rimangano molte gare di campionato ancora da disputare. Resta il fatto che questi punti potranno essere fondamentali. Io via a gennaio dalla Juve? Non mi si è mai prospettata questa ipotesi. Sono cose che escono dai giornali e, come molte altre, non rappresentano la verità. In realtà alla Juve tutti mi dimostrano molto affetto e si fidano molto di me».

E’ arrivata l’ora Llorente: la Juve parla spagnolo in attacco

Marcato stretto dalla dirigenza bianconera per circa un anno, l’attaccante dell’Atletico Bilbao e riserva in nazionale iberica, Fernando Llorente è arrivato alla Juventus a parametro zero , andando così a formare una possibile coppia d’attacco con l’altro attaccante di lingua spagnola, quel Carlos Tevez a lungo vanamente corteggiato dal Milan.

Sbarcato in mattinata per le visite mediche di rito , l’ex idolo del St Mames ha detto via Twitter ai suoi nuovi tifosi: “Aspettando per prendere l’aereo a Torino. Oggi è la mia presentazione come nuovo Giocatore della Juventus. Sono molto contento.Un abbraccio”. In realtà il giocatore verrà presentato alla stampa solo nel pomeriggio di domani

Paura Juve: Llorente salta il match di Liga per infortunio

Problema al ginocchio per Fernando Llorente , neo – juventino, nell’allenamento di rifinitura di sabato mattina. In uno scontro è caduto a terra tenendosi il ginocchio. E’ subito uscito dal campo e, ovviamente, non è stato convocato da Bielsa per la partita di ieri sera contro l’Atletico di Madrid che i suoi compagni hanno vinto per 3-0.

Oggi verranno disputati i primi accertamenti; i medici bianconeri, come da regolamento, non possono intervenire nella questione in quanto il giocatore è tesserato fino a giugno con il club  basco.

Ora dalla Spagna dicono: Llorente in arrivo a Torino

Sicuramente Marotta e Paratici stanno attuando verso l’attaccante Fernando Llorente un corteggiamento che si riserva solo alle belle donne. Mesi di smentite, rincorse, contratti non firmati e poi forse , si aspetterà la scadenza naturale del contratto. E’ di oggi la notizia che il  quotidiano spagnolo Marca rivela che nei prossimi giorni la Juve ufficializzerà l’acquisto a giugno dall’Athletic Bilbao.

Il famoso top player bianconero sarebbe lui ed apporrebbe la firma su di un contratto di 4 stagioni fino al 2017, con opzione di un altro anno, per un ingaggio netto di 4,5 milioni. Oggi uno dei suoi legali sarà a Torino per mettere a punto tutti i dettagli dell’operazione: l’intenzione della Juve è di ufficializzare l’affare in questo fine settimana o all’inizio della prossima.

Mercato Juve: Llorente subito, blocco Samp per il futuro

La Juventus ha le idee chiare: Fernando Llorente entro la fine di gennaio,  poi uno sguardo al futuro con  opzioni mirate per la prossima stagione. La strategia di mercato in casa bianconera è ben definita. La dirigenza contatterà l’Athletic Bilbao per offrire 4-5 milioni di euro – una sorta di risarcimento –  per l’attaccante basco, che a giugno si libererà a zero. Ormai Llorente è ai ferri corti sia con la società che con la tifoseria, quindi non dovrebbero esserci intoppi (anche se il presidente del club biancorosso ha da tempo esresso l’intento di scontrarsi sino alla fine con la punta). Successivamente Marotta parlerà con la Sampdoria a proposito di Ziegler: per l’esterno che sogna il ritorno in blucerchiato e che Rossi accoglierebbe a braccia aperte, i bianconeri chiedono opzioni su Poli, Obiang e Icardi.  Alla Vecchia Signora interessano anche  giocatori in scadenza come Andreolli, Campagnaro e Diakité, ma non solo. Per la difesa è ormai fatta per il brasiliano Doria.

Llorente chiede il rispetto per ora, poi a gennaio…

Torna alla carica Fernando Llorente, cercato dalla Juventus fino agli ultimissimi istanti del mercato di agosto. Rimasto in terra basca non senza qualche problema con i tifosi che inizialmente non gli hanno risparmiato rimproveri per il tira e molla, dopo il match di ieri che lo visto andare a segno nel pirotecnico 3-3 contro l’Espanyol, il centravanti (riserva) della Spagna si è lasciato andare di fronte ai microfoni di “Cadena Ser” in alcune dichiarazioni ad effetto.

“Mi fa male che ci sia gente contro di me. Mi fa male che si dubiti di me, ho sempre dato tutto per l‘Athletic“‘. “Questo periodo è stato duro. Ho dovuto prendere decisioni difficili e in certe situazioni non sai mai come va a finire”.

In merito al mercato è stato molto netto: “Sì, in gennaio sono libero di negoziare e di trovarmi una nuova squadra però al momento voglio mettere la cosa da parte e aiutare la mia squadra: quanto meno si parla di me, meglio è”.

“Anche quando me ne andrò io sarò sempre dell’Athletic: è la squadra che mi ha dato tutto, che mi ha cresciuto da bambino. Però se me ne andrò da qui nessuno si deve arrabbiare con me. È una decisione personale e la gente la deve rispettare”.

Pjanic vicino agli Spurs, alla Roma 15 mln di euro


L’avventura alla Roma di Miralem Pjanic potrebbe avere i giorni contati. Il Tottenham sarebbe infatti vicinissimo a concludere l’acquisto del ventiduenne centrocampista bosniaco. Le indiscrezioni che rimbalzano dall’Inghilterra parlano di un’operazione da circa 12 milioni di sterline (oltre 15 mln di euro). L’Evening Standard rimarca come il club guidato da Villas Boas si sia dirottato su Pjanic, protagonista lo scorso anno in giallorosso con 3 goal in serie A su 30 partite disputate, dopo aver riscontrato l’eccessivo costo di Joao Moutinho, giocatore che il Porto valuta 25 mln di sterline. Pjnanic era arrivato un anno fa alla Roma che lo aveva rilevato dal Lione per 11 mln di euro.

Sempre gli Spurs, molto attivi in questi ultimi giorni di mercato, stanno stringendo per la punta che dovrà affiancare Defoe. La strada principale appare quella che porta ad Adebayor, ma tra gli obiettivi ci sono anche Llorente dell’Athletic Bilbao e Dzeko del Manchester City.