Gascoigne e il problema alcol: sempre peggio

La situazione di Paul Gascoigne, ex stella del firmamento calcistico anni ’90, nonché beniamino della tifoseria laziale, continua a peggiorare. Il baratro della  dipendenza dall’alcol si è di nuovo spalancato sotto di lui. Dopo essere stato “pizzicato” completamente ubriaco ad una serata di beneficenza, Gazza è stato immortalato mentre fa pipì dentro un vaso da fiori, sul balcone del proprio appartamento, visibilmente barcollante ed instabile.

Anche il suo ex compagno di Nazionale Gary Lineker, oggi commentatore tv, ha parlato della situazione delicata di Paul: “Spero davvero che prima o poi possa trovare pace.” Da parte sua, Gascoigne ha lanciato un grido disperato: “Ho bisogno di aiuto, non riesco a smettere di bere.” Il rischio che la sua condizione possa peggiorare fino a conseguenze irreversibili è concreto. Lo spettro di George Best, ex fenomeno del Manchester United anni ’60 di Bobby Charlton, morto nel 2005 per problemi al fegato legati all’abuso di alcol, è più di un monito.

 

Gaffe imperdonabile di Lineker, offende i musulmani e poi chiede scusa

Gary Lineker, bomber della nazionale inglese negli anni Ottanta, ed ora 51enne commentatore sportivo per la BBC, si è trovato al centro di furiose polemiche per una sua frase detta durante il match di Champions League Schalke 04 – Montpellier di mercoledì scorso. Il fatto ha avuto maggior risonanza poiché in quella serata si trovava negli studi di Al Jazeera TV, la cui utenza è nota essere concentrata soprattutto nei paesi di fede islamica.

Dopo il goal d’apertura per i francesi, nel commentare le immagini, Lineker si è concesso una frase luogo : “Un fantastico colpo di Karim Ait-Fana, che ha segnato appena fuori area e poi mangia l’erba…come soliti fare”, mentre i telespettatori vedevano Ait-Fana e Younes Belhanda adottare la tradizionale posizione della preghiera islamica, nota con il nome di Sajda. 

Ovvie le reazioni sul web dei supporters che non hanno accettato l’espressione, ritenendola offensiva ed ignorante, come qualcuno ha scritto. La risposta dell’ex giocatore è stata: “Mi dispiace ma non sono a conoscenza della fede religiosa di ciascun calciatore”. La BBC, da par suo, non ha voluto commentare l’episodio.