Aguirre: esonerato dal Giappone per un sospetto di combine

Per il messicano Javier Aguirre, ct del Giappone, è bastato l’indagine che la federazione spagnola sta conducendo su una combine, al momento presunta. L’inchiesta risale all’ultima giornata di Liga 2010-11, quando Aguirre era il tecnico del Saragozza,  compagine che vinse sul terreno del Levante per 2-1 e si garantì la permanenza nella massima serie.

Pochi giorni fa il numero uno federale nipponico Kunia Daini aveva smentito ogni ipotesi di licenziamento relativo all’eliminazione della nazionale dalla Coppa d’Asia ed aveva confermato il messicano ala guida tecnica. Oggi invece il dietrofront:  “Non vogliamo correre il rischio che questa vicenda possa in qualche modo influenzare il nostro cammino nelle prossime qualificazioni ai Mondiali” ha spiegato alla stampa. Aguirre era subentrato ad Alberto zaccheroni subito dopo la conclusione dei Mondiali in Brasile.

Prandelli, esonero in vista al Gala?

Per Cesare Prandelli sarà un 2014 da dimenticare: dopo la burrascosa esperienza al Mondiale in Brasile, con l’eliminazione subito al primo turno, le dimissioni volontarie lo avevano allontanato dall’Italia, portandolo in Turchia dove ha firmato nel luglio scorso un sontuoso contratto con il Galatasaray. Ma anche in questo  caso le vicende sportive hanno preso una piega negativa: in difficoltà nel campionato, i giallorossi turchi hanno finora un ruolino di marcia pessimo, fatto di 4 sconfitte ed un pareggio e dopo ieri sera, i viaggi europei sono matematicamente terminati.

Secondo il quotidiano turco online Hurryet, che oggi titola: “La dirigenza del Galatasaray ha deciso di porre fine alla gestione di Cesare Prandelli”, ed aggiunge che “Determinanti  le due ultime sconfitte incassate dal Galatasaray, che dopo l’ultimo brutto ko contro il Trabzonspor in campionato lo scorso fine settimana, è stato battuto 2-0 ieri sera nel penultimo turno di Champions, compromettendo le residue speranze di qualificarsi almeno per l’Europa League”.

Catania: Maran licenziato, arriva De Canio

Cambio in corsa per la squadra del Catania dopo la sconfitta di ieri sul terreno del Sant’Elia contro il Cagliari. Il trentino Maran lascia dopo una stagione eccellente che ha portato gli etnei ai limiti della zona Europa League, siglando il record di punti in una stagione con 56., a fronte dell’annata presente fatta di soli 5 punti.

Il sostituto Luigi De Canio, 56 anni, ha nel suo recente passato allenato Genoa, Lecce e QPR. Il debutto settimana prossima contro il  Sassuolo, fresco del suo primo successo in Serie A.

Lecce: salta la panchina di Moriero, torna Lerda

Dopo un inizio di campionato disastroso, la società salentina ha preferito fare un salto nel recente passato e richiamare il tecnico Lerda, che nella passata stagione guidò la squadra fino a gennaio, quando fu esonerato in seguito alla sconfitta contro il San Marino. Ecco il comunicato “L‘U.S. Lecce comunica di aver sollevato dall’incarico della conduzione tecnica della 1^ squadra l’allenatore Francesco Moriero, il suo vice Alessandro Morello ed il preparatore atletico Paolo Traficante.

A mister Moriero ed il suo staff la società rivolge il proprio ringraziamento per la professionalità e la dedizione dimostrati, augurando al contempo le migliori fortune.

La conduzione tecnica della 1^ squadra viene affidata a mister Franco Lerda, che si avvarrà della collaborazione dell’allenatore in seconda Giacomo Chini e del preparatore atletico Domenico Borrelli”.

Nedved: il futuro di Conte? Aspettiamo a fine anno

Pavel Nedved è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Sky Sport per provare a fare chiarezza sul tecnico juventino Antonio Conte, dopo una settimana in cui il calciomercato ha portato l’allenatore di Lecce a fare alcune considerazioni che potevano indurre i tifosi bianconeri a temere una conclusione del rapporto con la dirigenza con il termine della stagione in corso.

“Credo che ogni tanto ci stia che qualcuno sbuffi e dica delle cose. Però, credo che ci sia grandissima sintonia tra Antonio e la società, non vedo nessun problema”. C’è una paura, magari piccola, di perderlo a fine stagione? “Antonio? No, perché non è giusto affrontare una stagione calcistica dove ti aspettano impegni importanti come campionato e Champions League pensando che l’allenatore potrebbe andare via. Noi dobbiamo esser concentrati sul lavoro che dobbiamo fare durante l’anno, poi è normale che a fine anno, sempre a fine anno, ci si sieda a un tavolo. Lo abbiamo fatto l’anno scorso e lo faremo di nuovo. E poi faremo le nostre valutazioni, cosa vorrà il mister e cosa vorrà la società. Nessuna paura, assoluta tranquillità, consapevoli che siamo davvero forti e possiamo fare davvero molto bene su tutti i fronti”.

Pescara: cambio di tecnico, via Bergodi

Sconfitta pesante per gli abruzzesi in casa contro l’Udinese  adesso l’ultimo posto in classifica assieme a Palermo e Siena , a 5 punti dalla salvezza, ha fatto optare la dirigenza biancazzurra per un ultimo tentativo. Al momento è stata scelta la soluzione interna, con la promozione di Christian Bucchi, attuale allenatore della Primavera.

Questo il comunicato ufficiale del club abruzzese: “La Delfino Pescara comunica di aver sollevato dall’incarico di allenatore della prima squadra Cristiano Bergodi. La società ringrazia il tecnico per l’impegno e la passione dimostrati nello svolgimento del suo lavoro. La società comunica, altre sì  che renderà noto il nome del suo successore nelle prossime ventiquattro ore”.

Wenger a rischio? Ai bookies non sembra

Anche quest’anno l’Arsenal si avvia ad una stagione con solo insuccessi in bacheca e ciò accade ormai da otto anni. In Premier League non ha mai lottato per il titolo, mentre in Capital One Cup è stata eliminata dal Bradford nonostante le tre categorie di differenza. In FA Cup, l’Arsenal ha scelto di farsi eliminare dal Blackburn al Fly Emirates.

Poi l’andata degli ottavi di Champions League ha visto come risultato un 1-3 interno contro il Bayern Monaco. Si direbbe che siamo vicini alla fine del regno francese di Wenger ed invece la sua presenza anche l’anno prossimo sulla panchina dei Gunners ha una quota di 1,20 mentre per l’addio siamo a 4,00.

Zamparini senza sosta: via Malesani e torna Gasperini

Dopo il pareggio interno con il Genoa nell’anticipo di sabato, il Palermo ha deciso di esonerare Alberto Malesani. Nella giornata di domenica Gian Piero Gasperini era già di ritorno nell’isola, dopo aver accettato di ritornare sulla calda panchina dei rosanero, oggi ultimi in classifica.

Il secco comunicato della società diretta da Zamparini recita così: “L’U.S. Città di Palermo comunica d’aver sollevato dall’incarico l’allenatore Alberto Malesani e richiamato Gian Piero Gasperini.

C’é rammarico considerando Alberto Malesani un’ottima persona ed un ottimo allenatore.
Lo ringraziamo per il tentativo fatto. La decisione presa ci sembra l’unica percorribile in questo difficile momento”.

Lo 0-6 dello Spezia fa un colpevole: Aztori licenziato, arriva Gigi Cagni

Un Ko che non è rimasto senza colpevoli, almeno a quanto ha ritenuto il presidente della società ligure Volpi che ha optato per l’allontanamento del tecnico Aztori. Ecco il comunicato ufficiale del pomeriggio di sabato.

“Ad Atzori ed al suo staff la Società desidera esprimere un ringraziamento per l’opera portata con grande professionalità
Lo Spezia Calcio comunica che in data odierna il Sig Gianluca Atzori è stato sollevato dall’incarico di allenatore della Prima Squadra. Ad Atzori e al suo staff la Società desidera esprimere un ringraziamento per l’opera portata con grande professionalità.

La conduzione tecnica della Prima Squadra è stata affidata al Sig. Luigi Cagni la cui presentazione agli organi d’informazione avverrà domani, domenica 24 febbraio, alle ore 10:00, presso la sala stampa dello stadio ‘Picco’.”

Grosseto: ritorno al passato, dopo Menichini ecco Moriero

Così recita il comunicato ufficiale della società maremmana. “L’U.S. Grosseto comunica che in data odierna il Sig. Leonardo Menichini, al quale vanno i ringraziamenti per l’opera svolta e l’impegno profuso, è stato sollevato dall’incarico di allenatore della Prima squadra.

La guida tecnica è stata nuovamente affidata al Sig. Francesco Moriero”.