Invasione di pista di un fan al GP di Singapore

invasione

Anche la Formula 1 non è immune dal fenomeno delle invasioni: forse per cercarsi un pò di pubblicità, un uomo passeggiava ieri lungo la pista mentre era in corso il gran premio di Singapore, vinto dalla Ferrari con Vettel. E mentre in pista le macchine, per fortuna ,rallentavano in seguito alla safety-car, un uomo, in bermuda, ha percorso alcuni metri lungo il guard-rail. Al momento è ancora sconosciuta la motivazione di questa curiosa (e rischiosa) invasione di campo.

Fan invade il campo per protestare contro Wenger

Per Arsene Wenger la sconfitta nel match del primo giorno dell’anno contro il Southampton ha avuto anche una spiacevole parentesi: durante il coso del match un tifoso, che al termine in sala stampa le voci dicevano fosse un supporter dei Saints, è entrato a bordo campo per protestare contro il tecnico dei Gunners. Il pronto intervento degli stewards ha però evitato che l’episodio prendesse una bruta piega per il francese.

Il ct De Biasi: mai visto nulla di simile in vita mia

 

Il match Serbia – Albania valido per le qualificazioni ad Euro 2016 è paragonabile forse solo ad una guerra civile. Il motivo scatenante della rissa prima in campo e poi delle aggressioni subite dai calciatori albanesi al loro ritorno negli spogliatoi è stato il drone che è volato sul campo di gioco una bandiera del Kosovo e la scritta “Kosovo autoctono”. Il tentativo del serbo Mitrovic di strappare lo striscione ha scaldato gli animi in campo e l’arbitro Atkinson dopo 40 minuti ha deciso di sospendere giustamente  il match.

Il tecnico della compagine albanese, l’italiano Gianni De Biasi, ha così commentato la decisione presa dal direttore di gara ai taccuini del quotidiano spagnolo AS: “Non ho mai visto nulla di simile. Da quel momento siamo stati rinchiusi dentro lo spogliatoio perché un centinaio di tifosi, ma anche alcuni delle forze dell’ordine, hanno picchiato quattro nostri giocatori. C’erano 4mila persone che hanno scavalcato le barriere. E’ una situazione molto strana, non ho mai visto nulla di simile”

 

Argentina: invasore bambino festeggia il suo River

Siamo all’83° minuto di River -Lanus e nello stadio Monumental di Buenos Aires, un piccolo invasore comincia a correre festante per il campo visto che la squadra di casa sta conducendo per 2-0. Un breve allungo e riesce ad imitare i suoi campioni nel momento della celebrazione del goal fino a che, esausto, le forze dell’ordine riescono a bloccarlo.

Bambino invade per salutare Neymar e compagni

E’ stata poco più di una sgambata per i brasiliani l’amichevole di ieri contro il Sudafrica, un 5-0 che costituisce per Neymar e compagni un buon viatico per la prossima edizione dei Mondiali. Ma ciò che ha più lasciato impressionati, positivamente, gli spettatori, è stata l’innocente invasione a fine gara di un piccolo fan dei sudafricani che è corso in mezzo al campo per potersi avvicinare ai suoi idoli. e mentre la security cercava di riportare sugli spalti l’invasore, i giocatori verde-oro hanno preso con loro il bambino e lo hanno sollevato al cielo in segno di festa. Infine, la rituale foto con il campione preferito, manco a dirlo Neymar.

http://youtu.be/0_ly597xChs

Invasione del massaggiatore, evitato un goal

La Serie D brasiliana ci regala un fantastico siparietto: con un minuto ancora da giocare nel secondo tempo nel match fra il Tupi e l’Aparecidence, il massaggiatore di questi ultimi invade il terreno di gioco ed evita per  ben due volte che i padroni di casa riescano a segnare. Adesso il Tupi ha chiesto di poter utilizzare le immagini per fare ricorso all’Alta Corte ed ottenere giustizia, dato che la vittoria gli avrebbe garantito l’accesso ai play-off per la promozione.

http://youtu.be/4EIjUCjV4MY