Hulk e Witsel non cambiano la mente dei tifosi razzisti dello Zenit

Hulk e Axel Witsel, i due giocatori colored dello Zenit, non sono riusciti a cambiare la mentalità dei tifosi più estremisti del club russo.

Quest’estate i due, che sono di etnia mista, sono stati i primi calciatori d’origine africana che abbiano mai firmato per il club di San Pietroburgo, e questo non è stato apprezzato dai supporters. Tale è stato il dissapore (ignobile) della parte razzista della tifoseria che è stata inviata dal gruppo più folto, il Landscrona, una lettera aperta al club che si presenta così: ” Noi non siamo razzisti, ma vediamo nell’assenza di giocatori di colore tra le fila dello Zenit  il mantenimento di un’importante tradizione”.

 

Una buona notizia per Hulk: ritrovata la sorella

La sconfitta del giorno prima contro i belgi dell’Anderlecht è sicuramente poca cosa se confrontata ai brutti momenti che ha passato in queste ore il brasiliano Hulk dello Zenit San Pietroburgo: la sorella Angelica Aparecida Vieira, 22 anni, poche ore dopo essere stata rapita nella città di Campina Grande (nello stato del Paraiba), è tornata a casa.

Le prime informazioni che sono circolate dalle fonti di polizia sono che la giovane sarebbe apparsa verso le 12 (orario di Brasilia) nella casa dei genitori, i quali hanno aiutato la ragazza ad entrare senza però commentare il fatto. Secondo “Globo News”, la ragazza si sarebbe liberata con le sue sole forze, riuscendo a fuggire dal luogo in cui sarebbe stata portata, dopo essere stata sequestrata da due uomini armati all’uscita di un locale.

Dramma Hulk: rapita la sorella in Brasile

Hulk salterà la partita numero mille della Selecao verdeoro. Il giocatore dello Zenit San Pietroburgo è convocato nonostante l’infortunio, ma una brutta notizia ha colpito lui e la sua famiglia: Angelica Aparecida Vieira, sorella di soli 22 anni del giocatore, è stata rapita, secondo quanto riportato dalla stampa locale, fuori da un ristorante di Campina Grande, in Brasile. La polizia ha aperto un’inchiesta e sta indagando.