Il Brasile fa salire l’appetito ad Hernanes: adesso voglio vincere con la Lazio

Vittoria in Confederations Cup di fronte al proprio pubblico ed in vista dei Mondiali dell’anno prossimo si tratta di un buon viatico, anche se la tradizione finora non ha mai visto la doppietta Coppa – Mondiale. Ma il laziale Hernanes scalda già i motori per la prossima stagione che lo vedrà sicuramente protagonista in maglia biancoceleste, tranne nel caso che Lotito riceva un’offerta irrinunciabile.

“Divido la mia carriera in due parti – ha dichiarato “Il Profeta” ai media brasiliani dopo la vittoria sulla Spagna- prima della finale di Coppa Italia tra Lazio e Roma e dopo. Quella Coppa, infatti, mi ha permesso di capire cosa significhi vincere qualcosa. Una volta che si sa come giocare allora bisogna iniziare ad imparare a vincere. E anche questa Confederations Cup ha contribuito a questo. Voglio continuare così”.

Scudetto Lazio? Solo con il nuovo stadio

Entusiasmo a mille in casa biancoceleste: vittoria nel derby che vale la Coppa Italia ed Europa garantita, certezze sulla panchina che rispondono al nome di Petkovic e giocatori fondamentali come Klose ed Hernanes convinti del progetto proposto da Claudio Lotito che, in un’intervista al Corriere dello Sport fa sognare i tifosi: “Con lo stadio vincerò tutto, fate la legge e la Lazio sarà da scudetto. Ora è innegabile, siamo la prima squadra di Roma. Rinforzerò la rosa sul mercato, con 22 titolari scelti anche per mentalità. Ho una lacuna: lo sponsor, ma se alla Roma offrono 8 milioni e a noi 2 io non firmo. Pallotta lontano? Alla Salernitana io partecipo, telefono al ds alle 2 di notte”.

Colpo Lazio: con il 2-0 fuori casa viaggia verso i quarti

Stoccarda (4-2-3-1): Ulreich; Sakai, Rudiger, Tasci, Boka; Kvist (10′ st Harnik), Gentner; Okazaki, Maxim (41′ st Hajnal), Traoré; Macheda (93′ st Holzhauser) . A disp.: Ziegler, Felipe, Molinaro, Hoogland. All.: Labbadia

Lazio (4-5-1): Marchetti; Pereirinha, Cana, Ciani, Radu; Candreva, Onazi, Hernanes (27′ st Gonzalez), Ederson (19′ st Ledesma), Lulic; Kozak (39′ st Floccari). A disp.: Bizzarri, Dias, Biava, Mauri. All.: Petkovic

Arbitro: Tudor (Romania)

Marcatori: 21′ Ederson, 11′ st Onazi (L)

Ammoniti: Hernanes, Ciani, Cana (L), Tasci, Harnik (S)

I turchi bussano a Formello per avere Hernanes, Ledesma e Zarate


La Lazio ritrova la via del goal all’Arechi di Salerno. I biancocelesti, dopo tre match consecutivi senza violare la porta avversaria, hanno inflitto un netto 3-0 alla Salernitana con le firme di Ledesma (rigore), Mauri e Zarate. E proprio sui due argentini Ledesma e Zarate rimbalzano nuove voci di mercato. Se da un lato la partenza del regista sudamericano appare improbabile a meno di offerte irrinunciabili per Lotito e lo stesso centrocampista, quella di Zarate è molto più gettonata a Formello e dintorni vista la difficoltà nel trovare un accordo con l’attaccante per spalmarsi l’oneroso ingaggio.

Le ultime notizie in arrivo dalla Turchia parlano di un’offerta da circa 40 mln di euro da parte del Galatasaray per i due argentini insieme al brasiliano Hernanes. Proprio l’estroso brasiliano appare ancora fuori dai piani tecnici di Petkovic (ieri non è sceso in campo, anche se per motivi di tornover) e la società biancoceleste non disdegnerebbe di monetizzare attraverso una sua cessione, mentre appare intenzionata a tenersi stretta Ledesma. La valutazione di Hernanes si aggira sui 20-25 milioni di euro, cifre proibitive per molti anche alla luce della deludente passata stagione del 27enne brasiliano passato da faro della squadra e idolo della tifoseria a lusso non più indispensabile alla causa biancoceleste.

 

Lazio, stagione finita per Hernanes

hernanes-lazio

Lesione muscolare al bicipite femorale per il centrocampista brasiliano

La Lazio perde anche Hernanes per il rush finale del campionato. Gli esami strumentali a cui è stato sottoposto il brasiliano hanno infatti evidenziato «una lesione muscolare di primo-secondo grado a carico del bicipite femorale della coscia sinistra».

Per il giocatore, uscito anzitempo nella partita con il Lecce, il campionato, di fatto, è terminato domenica scorsa.