Guaraldi attacca Tacopina: patti non mantenuti per il Bologna

Attacco frontale da parte dell’ex presidente del Bologna Guaraldi nei confronti dei nuovi vertici rossoblù. In una nota pubblicata a nome della società Bologna 2010, il nuovo numero uno felsineo, l’americano Joe Tacopina “non ha prodotto nei termini stabiliti del 15 novembre 2014 la fidejussione di euro 5.874.200, violando il contratto relativo alla cessione di Bologna Fc 1909. Tacopina, in merito a questa situazione, ha rilasciato dichiarazioni non veritiere, forse pensando solo alla ribalta mediatica.  L’intenzione dei soci di Bologna 2010 non sarebbe quella di rientrare in possesso delle quote della società rossoblù, anche se questo è previsto dal contratto. L’unica soluzione è il rispetto dell’accordo per intero e nelle sue parti, per garantire dignità e forza economica al Bologna Fc, unica ragione per le quali sono state cedute le quote. A tal fine i soci di Bologna 2010 agiranno nei modi e nelle sedi più opportune”.

Bologna: il presidente Guaraldi pronto a lasciare

Intervenuto a margine della conferenza di marketing intitolata “Il Bologna torna a scuola”, il presidente rossoblù Guaraldi ha rilasciato  alcune brevi dichiarazioni al giornalista della Gazzetta dello Sport, rendendosi pronto a passare la mano: «Stiamo lavorando al rinnovo di Kone, a breve dovremmo firmare. Per Laxalt avremo un premio di valorizzazione dall’Inter se il ragazzo giocherà almeno 10 partite. Quanto a me, sono salito al 51% ma forse non rifarei questa scalata. Se arriva un compratore serio, il Bologna si può vendere. La pista cinese? Ancora non conosciamo l’identità della controparte. Alzare l’asticella? lo dice Pioli, non io ma la stagione è lunga, diamo tempo al tempo».

Ufficiale: Pioli rinnova con il Bologna

Dal sito del club rossoblù è arrivata la notizia che sulla panchina all’ombra delle Due Torri siederà ancora per almeno due anni l’attuale tecnico Pioli. Ecco il comunicato.

“Il Presidente Guaraldi ha annunciato la firma di Stefano Pioli su un contratto che lo lega al Bologna fino al 30 giugno 2015. Così il Presidente: “Abbiamo messo le basi importanti per andare oltre questa stagione, il Mister con nostro grande piacere ed orgoglio ha firmato il prolungamento per un ulteriore anno sposando un progetto condiviso e sostenibile per il Bologna, ma soprattutto basato sulla fiducia reciproca”.