Parma caos: via Taci, arriva Barilla?

Situazione confusa in casa Parma: il presidente albanese Taci sarebbe pronto ad uscire dalla società ducale, come da opzione, secondo le fonti che riporta il Corriere dello Sport e pronta a rilevare la squadra sarebbe una cordata guidata dal noto imprenditore Barilla e Pizzarotti (omonimo del sindaco locale). I tempi però sono strettissimi in quanto il 16 febbraio prossimo scade il termine per il saldo degli stipendi arretrati ed altresì è il giorno indicato dai calciatori che hanno messo in mora il club per liberarsi dai vincoli contrattuali.

Pietro Doca è il nuovo presidente del Parma

Direttamente sul sito della società gialloblù, è stato ufficialmente comunicate il nome del nuovo presidente del Parma che succede a Tommaso Ghirardi. Sarà Pietro Doca, mentre nel ruolo di vice presidente si è insediato l’avvocato Fabio Giordano con la conferma nel ruolo di dg di Pietro Leonardi. Il comunicato ufficiale recita: “I dettagli dell’operazione e la nuova struttura societaria saranno presentati dai nuovi azionisti di riferimento nella conferenza stampa che si terrà il giorno 19 dicembre alle ore 18 presso la sala stampa dello stadio “Ennio Tardini” di Parma”. Il nuovo numero uno ha poi voluto rilasciare le sue prime impressioni: “Sono felicissimo di poter finalmente annunciare ai tifosi del Parma che, dopo un intenso lavoro, l’operazione di acquisizione è stata portata a termine con successo. Io e i miei collaboratori vogliamo operare affinché questa gloriosa società possa avere un futuro solido. Ringrazio Tommaso Ghirardi per l’impegno e la dedizione che in questi anni ha profuso per il bene del Parma”.

Parma: ufficiale la penalizzazione di un punto

Non c’è pace in casa Parma: il comunicato dell’ANSA appena pubblicato comunica che la società ducale ha subito la sanzione di un punto di penalizzazione al Parma per il mancato pagamento dell’Irpef a fine 2013. Così ha deciso il Tribunale Federale Nazionale della FIGC, di conseguenza il Parma scende in classifica a 5 punti, ancora più staccato dal quartultimo posto. Inibiti inoltre per due mesi il presidente, appena fresco di cessione, Ghirardi e il dg Leonardi.

Parma si cambia: Ghirardi cede la società

Prima della sconfitta in campo contro la Lazio, dopo essere passata in vantaggio con Palladino ed aver subito il pari in extra-time della prima frazione, il numero uno del Parma Ghirardi ha fatto sapere attraverso il dg Leonardi di aver operato la cessione della società ad una cordata russo-cipriota. A microfoni di Sky Leonardi ha dichiarato: “Noi siamo stati informati questa mattina direttamente dal presidente. C’è stata un’accelerata . Io penso che la trattativa andava avanti da qualche tempo e la curava il presidente in prima persona.  Al di là dell’aspetto emotivo c’è ora la curiosità di verificare quella che sarà la nuova proprietà, se tutto verrà confermato. Noi siamo stati informati dell’accordo che verrà formalizzato con la soddisfazione di tutte le parti. Non posso sapere quando verrà svelato il nome del presidente, sappiamo che l’avvocato Fabio Giordano sarà il vice presidente”.

Per Ghirardi questo Cassano è da nazionale

Dopo la vittoria contro il Sassuolo nel derby emiliano per 3-1 con un goal del barese , il presidente del Parma Ghirardi si gode la domenica felice e provoca Prandelli in ottica nazionale: «E’ andata bene contro il Sassuolo, abbiamo fatto un’ottima prestazione. Cassano? Si è dimostrato importante per la squadra, secondo me è da Nazionale, fuori dal campo è una persona perfetta. Campionato? Quest’anno sarà difficile, molte squadre più deboli si sono rafforzate. Ma credo che, in linea generale, stiano tornando i grandi calciatori nel calcio italiano. La nota di Agnelli agli azionisti? Bisogna essere più coesi tra di noi, sarebbe importante lottare tutti dalla stessa parte, è positivo che si sia mosso».

Donadoni rinnova con il Parma. Ghirardi entusiasta

Gioia in casa ducale per l’accordo contrattuale, rinnovato fino al 2015, fra il tecnico di Cisano Bergamasco e la dirigenza; come ha dichiarato Il presidente del Parma, Tommaso Ghirardi, in conferenza stampa, tutto è stato risolto in pochissimo: “L’accordo con Donadoni è stato trovato in tre minuti, ne parlavamo già da tempo con alcuni discorsi accennati. Mi dà grande soddisfazione questo lungo contratto, la dice lunga sulla voglia del mister di poter continuare qui con questa società”.

Da par suo Donadoni ha espresso la propria soddisfazione: “Sono contento di legarmi a questi colori e a queste persone, si è creato un certo tipo di rapporto che ha anche influenzato questa mia scelta. E’ un rapporto che val oltre al risultato, quello con il presidente Ghirardi, e sono felicissimo per questa proposta. E’ qualcosa che mi riempie d’orgoglio, sarà stimolante portare avanti il programma con entusiasmo”.