Germania: ct Loew vicino al rinnovo con la nazionale

Il ct della nazionale tedesca Joachim Loew, fresco di titolo di campione del mondo con la nazionale, sarebbe vicino al rinnovo di contratto fino al 2018, anno dei Mondiali di calcio in Russia. A rivelarlo è il quotidiano autorevole Bild, senza citare alcuna fonte. Di pari passo avverrebbero i rinnovi con  l’assistente tecnico Thomas Schneider, con il preparatore dei portieri Andreas Kopke e con il team manager Oliver Bierhoff da parte della federazione teutonica, la Dfb.

Loew così prolungherebbe di altri due anni il contratto che al momento lo vede legato alla nazionale fino ad Euro 2016. Avviata la sua carriera in federazione nel 2004, quando fu scelto come assistente di Jurgen Klinsmann per i Mondiali di casa del 2006, l’allenatore, sempre secondo la Bild, vedrà ufficializzato l’accordo dopo le partite contro Australia (amichevole) e Austria (eliminatoria) in programma a fine mese.

Messi guarda la coppa: miglior foto sportiva del 2014

Il sogno infranto di Messi, la conquista della Coppa del Mondo nella finale dei Mondiale 2014 in Brasile, ha vinto il premio del World Press Photo nella categoria sport. Ad aver scattato l’immagine, e conquistato il riconoscimento è stato il fotografo cinese Bao Tailiang.

Il titolo della fotografia “The Final Game” riassume in sè il desiderio svanito a pochi minuti dal termine dei supplementari a causa della rete tedesca ad opera di Götze.

Borussia: i tifosi chiamano la squadra sotto la curva

Episodio insolito per il campionato tedesco, vedere dei giocatori dirigersi verso la curva dei propri sostenitori per calmarli dopo una sconfitta. Questo è successo ieri sera dopo il match perso dal Borussia Dortmund in casa contro l’Augsburg per 1-0, rimasto in dieci uomini negli ultimi 26 minuti di gara. Un goal al 50° di Bobadilla ha spinto gli ex campioni di Germania nel biennio 2001-2012 all’ultimo posto in graduatoria. Così il portiere Roman Weidenfeller ed il difensore Mats Hummels a fine gara hanno incontrato e ascoltato i propri fans, appartenenti alla curva più calda di tutta la Germania.

http://youtu.be/beDo6mX993o

Udo Lattek: un mito del calcio saluta il mondo

La Germania calcistica piange la morte di Udo Lattek , tecnico super vincente, il primo ad ave trionfato in tutte e tre le competizioni europee, ossia Coppa dei Campioni, Coppa delle Coppe e Coppa Uefa, record raggiunto dal nostro Giovanni Trapattoni. Lattek aveva compiuto 80 anni il 16 gennaio scorso ed era affetto da tempo dal morbo di Parkinson.

Nel corso della sua lunga carriera ha diretto fra le altre Bayern Monaco, Borussia Dortmund, Barcellona e Colonia, potendo allenare campioni come Matthaus, Maradona e Beckenbauer, conquistando complessivamente 15 trofei.

Top 11 UEFA: dominio Bayern-Germania

L’UEFA ha reso nota oggi la squadra dell’anno 2014 scelta dai tifosi. Lo spoglio “virtuale” di 8,6 milioni di voti ha  decretato i migliori undici per ogni ruolo relativamente a calciatori che abbiano militato nello scorso anno solare in una squadra europea. Nessun italiano nella Top 11 e nemmeno calciatori che abbiano disputato almeno per sei mesi la Serie A. L’ultimo italiano ad essere inserito in questa classifica fu Andrea Pirlo nel 2012.

Di seguito la formazione che, schierata con un super offensivo 4-3-3 presenta davvero  il meglio del calcio mondiale.

LA TOP 11 – Ecco l’elenco completo:
Manuel Neuer (Bayern Monaco e Germania);
Sergio Ramos (Real Madrid e Spagna)
Philipp Lahm (Bayern Monaco e Germania)
David Alaba (Bayern Monaco e Austria)
Diego Godin (Atletico Madrid e Uruguay)
Arjen Robben (Bayern Monaco e Olanda)
Angel Di Maria (Real Madrid/Manchester United e Argentina)
Toni Kroos (Bayern Monaco/Real Madrid e Germania)
Cristiano Ronaldo (Real Madrid e Portogallo)
Lionel Messi (Barcellona e Argentina)
Zlatan Ibrahimovic (Paris Saint-Germain e Svezia)

Neuer miglior portiere del 2014

Si riconferma vincitore il tedesco Manuel Neuer nella speciale classifica dei portieri redatta dall’Iffhs (Istituto di Storia e Statistica nel Calcio) per il secondo anno consecutivo. L’estremo difensore  della Germania e del Bayern Monaco ha bissato il successo del 2013 precedendo in classifica con ampio margine (120 punti) la rivelazione Thibaut Courtois (Atletico Madrid e poi Chelsea) mentre sul gradino più basso del podio si è sistemato il costaricano Keylor Navas, ora in forza al Real Madrid. Al quarto posto il primo e l’unico degli italiani, Gigi Buffon, mentre a scendere in classifica si trovano in sequenza Bravo, Sergio Romero (Sampdoria), Ochoa, Cech e a pari merito Lloris e Enyeama.

Per il tedesco Neuer il bis nella speciale classifica potrebbe essere il giusto viatico per la vittoria del Pallone d’Oro 2014, trofeo vinto da un estremo difensore solo una volta nella storia, quando ad aggiudicarsi l’ambito trofeo fu il russo Lev Jascin nel 1963.

E’ l’italiano Rizzoli il miglior arbitro 2014

Per Nicola Rizzoli il 2014 sarà sicuramente l’anno da ricordare per sempre a livello di fischietto. Il direttore di gara bolognese, dopo aver avuto l’onore di dirigere la finalissima del Mondiale in Brasile fra Germania ed Argentina, si è aggiudicato il premio di miglior arbitro dell’anno solare 2014 attribuito dall’Iffhs, l’istituto di storia e statistica sul calcio. Nel 2013 il 43enne fischietto si era piazzato in seconda posizione. Di seguito la Top Ten, che vede la netta prevalenza degli europei.

1 – Nicola Rizzoli (Italia): 131 punti
2 – Howard Webb (Inghilterra): 78
3 – Felix Brych (Germania): 61
4 – Bjorn Kuipers (Olanda): 45
5 – Ravshan Irmatov (Uzbekistan) 37
6 – Pedro Proença (Portogallo): 34
7 – Carlos Velasco Carballo (Spagna): 16
8 – Marco Antonio Rodriguez Moreno (Messico):13
9 – Cunyet Cakir (Turchia): 13
10 – Nestor Fabian Pitana (Argentina): 7.