Totti:io romanista grazie a mamma

Di mamma ne esiste una sola e per Totti la signora Fiorella è stata determinante nella scelta della squadra. In un’intervista al magazine tedesco Kicker, Francesco Totti ha spiegato le motivazioni per cui la sua carriera è stata a tinte giallorosse: «Certamente avrei vinto di più altrove, ma non mi sono mai pentito della mia decisione, neanche per un solo secondo». Non cresce per un attimo il rimorso per la scelta della squadra capitolina ed anzi, scherzosamente, indica il “colpevole”: “Mia madre? 25 anni fa scelse la Roma per me: se avesse deciso diversamente, probabilmente l’avrei uccisa!”.

Per quanto riguarda i suoi obbiettivi a breve, il capitano della Roma dichiara: “Il record di Piola? Mi mancano 47 reti. Segnare tutti questi gol non è facile, ma il mio obiettivo è molto chiaro. La finale di Coppa Italia con la Lazio? Quel giorno la città si fermerà… Per me è come una finale di Champions League”.

Mancini conferma il 2° portiere per la finale di FA Cup

Sarà ancora il 12° a disposizione di Roberto Mancini, ovvero Costel Pantilimon, a scendere in campo peer il Manchester City nella finale di FA Cup, in programma sabato a Wembley contro il Wigan. Lo stesso tecnico italiano ha confermato: “Abbiamo deciso dall’inizio della stagione di far giocare Pantilimon in coppa, quindi sabato lui merita di giocare. Hart ha vinto la FA Cup due anni fa e il campionato lo scorso anno; è il miglior portiere in Inghilterra e sono convinto che sia felice di vedere giocare sabato il suo secondo.”

In questa stagione Pantilimon, portiere anche della nazionale del suo paese, ha disputato 5 matches di FA Cup, 1 in League Cup e la Community Shield vittoriosa in agosto contro il Chelsea.

 

 

Ufficiale: finale di Coppa Italia alle 18.00

E’ arrivato la decisione ufficiale e definitiva in merito a data ed orario della prossima finale di Coppa Italia che vedrà impegnate in un derby Roma e Lazio.

ll Presidente della Lega Nazionale Professionisti Serie A, accogliendo la richiesta avanzata
dal Prefetto di Roma di anticipare l’orario di disputa della Finale di TIM Cup 2012/2013 per
motivi inerenti la tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica; d’intesa con la RAI Radiotelevisione Italiana licenziataria dei diritti audiovisivi della competizione; dispone che la gara Roma – Lazio, Finale di TIM Cup 2012/2013, si disputi allo Stadio Olimpico di Roma domenica 26 maggio 2013, con inizio alle ore 18.00, anziché alle ore 21.00 come inizialmente programmato.

Chelsea – Basilea 3-1: il tabellino

Chelsea (4-2-3-1): Cech; Ivanovic, David Luiz (36′ st Aké), Cahill, Azpilicueta; Bertrand, Ramires (21 st Oscar); Lampard, Hazard (30′ st Mata), Moses; Torres.
A disp.: Turnbull, Ferreira, Terry, Benayoun. All.: Benitez

Basilea (4-3-3): Sommer; Voser, Schar, Sauro, Steinhofer; Serey Die, Stocker (17′ st Degen), F. Frei (30′ st Diaz); Salah, Elneny, Streller (17′ st Zoua). A disp.: Vailati, Park Joo Ho, Ajeti, Cabral. All.: Murat Yakin

Arbitro: J. Eriksson

Marcatori: 45′ Salah (B), 5′ st Torres (C), 7′ st Moses (C), 14′ st Luiz (C)

Ammoniti: Azpilicueta (C); Schar, Steinhofer, Serey Die (B)

Coppa Italia: quasi certo l’anticipo orario della finale

Nel numero odierno de La Gazzetta Dello Sport si riporta che mezzogiorno di oggi al Foro Italico, si terrà una riunione con invitati il Coni, la Prefettura, Lega Calcio, F.I.G.C., Roma, Lazio e Rai. Oggetto del meeting è la decisione riguarda data ed orario della prossima finale di Coppa Italia che, trattandosi del derby capitolino, preoccupa e non poco le istituzioni per l’ordine pubblico.

Gli ultimi scontri nella scorsa stracittadina ha portato gli organi preposti alla sicurezza a vigilare su un evento che determinerà l’assegnazione di un trofeo. Le prime ipotesi parlano di un quasi sicuro anticipo alle 18.00 di domenica 26 maggio, giorno che coincide con le elezioni amministrative.

Alemanno: entro fine settimana si decide per il derby di Coppa

Era tanto attesa questa finale che è arrivata: la Coppa Italia non uscirà da Roma, questo è sicuro. Dopo il successo di ieri dei giallorossi a san Siro, con una grande prestazione corale, la palla passa ora al sindaco Alemanno che, in previsione anche delle elezioni amministrative fissate proprio per il giorno del derby, vuole prevenire possibili problemi di ordine pubblico.

Oggi, a margine di un evento pubblico, il numero uno di Roma ha dichiarato:«Parlerò con il Prefetto e il presidente della Lega Calcio per stabilire l’ora e la data della finale, e spero che nei prossimi giorni si possa già definire il tutto. Entro 2-3 giorni avremo risposte. E’ un grande orgoglio per Roma avere le due squadre in finale, dimostra che rappresentano bene lo sport romano. Dobbiamo fare in modo che sia una festa e che non ci siano incidenti».

Abete conferma: Finale di Coppa Italia il 26 maggio

E’ arrivata la conferma dal numero uno della federazione calcistica italiana. Essendo Roma impegnata nelle elezioni amministrativa, si era aperta la necessità di valutare una data alternativa, ma Abete ha rassicurato.

Al quotidiano Repubblica ha rilasciato alcune brevi dichiarazioni: «La Lega A ha individuato la data del 26 maggio per la finale di coppa Italia e, pur nel massimo rispetto degli organi preposti alla tutela della sicurezza, ipotizza di mantenere la data e l’orario prefissato. Del resto mi sembra che gli incidenti del derby siano avvenuti in piena luce. Ci sono precedenti importanti su Milano di partite disputate in contesti nazionali anche più importanti. Ciò posto, è evidente che nessuno di noi può e vuole togliere la titolarità ai soggetti preposti all’ordine pubblico, a cui spetta la responsabilità di individuare e se esistano motivi ostativi per l’orario o il giorno».

Champions League: doppia sfida Spagna- Germania

Derby rinviati (forse) alla finalissima di Wembley dopo il sorteggio di mezzogiorno a Nyon per la Champions League: Bayern Monaco – Barcellona e Borussia Dortmund – Real Madrid sono il frutto del responso del sorteggio effettuato dall’ex attaccante olandese Ruud van Nistelrooy. La strada verso Londra è così tracciata: le migliori quattro d’Europa sono anche le prime classificate nei campionati spagnolo e tedesco

Per ragioni amministrative, è stato effettuato un sorteggio per stabilire quale formazione giocherà nominalmente la finale in casa. La vincitrice del doppio confronto tra Borussia Dortmund e Real Madrid è la squadra designata.

Anche lo Shakhtar sogna Wembley e la finale

In un’intervista rilasciata al portale del massimo organismo del calcio europeo, UEFA.com, il terzino 31enne rumeno Rat descrive ciò che i tifosi della Dombass Arena possono sognare: “La nostra squadra ha dato un’immagine positiva a Donetsk e all’Ucraina in generale. Ma ci siamo fatti anche un nome. E’ importante che il nome Shakhtar risuoni quando la gente parla di calcio”.

“In Champions League più giochi, più aumenta l’esperienza e la fiducia. Lo Shakhtar ha raggiunto un livello che gli permette di giocare alla pari con le grandi squadre d’Europa, e abbiamo concrete possibilità di raggiungere la finale”.

Coppa Italia: finale anticipata al 16 aprile

Come riporta l’ANSA, è stata anticipata al 16 aprile la finale della prossima Coppa Italia, che si giocherà sempre a Roma. E’ questo l’esito della decisione presa dal Consiglio di Lega di Serie A, riunitosi oggi a Milano. La Supercoppa si giocherà per la terza ed ultima volta a Pechino: lo stesso Consiglio ha deciso di accogliere la richiesta dei partner cinesi; non è ancora chiara la data, probabilmente il 10 agosto, se non ci saranno squadre coinvolte nei preliminari delle coppe europee, altrimenti verrà disputata in Italia.