Festeggiamento poco “virtuoso”

Dally Gbale è un attaccante del club portoghese Freamunde  di seconda divisione. Abituato dunque a segnare e magari può mancargli la fantasia in certi momenti, ma correre dall’altra parte dello stadio per provocare i tifosi avversari gli causa la giusta espulsione appena fa ritorno al centro del campo.

http://youtu.be/SjrjKgL7jTA

Segna e culla un suo compagno !

Si chiama Michel Platini, ma non è famoso come l’attuale presidente dell’UEFA e campione del passato, eppure anche lui esercita l’arte del calcio, militando nel club bulgaro del Ludogorets, noto per aver eliminato settimana scorsa la Lazio dall’Europa League. Ebbene, nell’ultimo turno di campionato contro il Pirin, Platini, brasiliano, festeggia la sua rete sollevando e dondolando il compagni di squadra.

http://youtu.be/3HWDVZ6ubac

L’invasore più giovane al mondo

Il campionato dell’Irlanda del Nord è terminato domenica scorsa con la vittoria St Patrick’s Athletic che ha trionfato dopo un digiuno che era iniziato nel 1999.

Al momento del goal decisivo che assegnava in pratica il titolo, un bambino di soli 10 anni ha cominciato a correre sul prato per celebrare il successo con il bomber Anto Flood e, fra l’entusiasmo della folla, lo stesso attaccante ha sollevato al cielo il bambino lanciandolo e riprendendolo al volo più volte.

Sulla scia emotiva generata dal gesto del piccolo tifoso, anche gli altri tifosi hanno voluto mostrare la propria gioia e lo hanno seguito invadendo il terreno di gioco. Il bambino, Jack Cummins, potrebbe entrare negli annali della storia del calcio come il più giovane invasore in un partita di calcio: la sua passione dimostra quanto la vittoria del campionato significhi per lui e per gli altrui tifosi del St Pat.

http://youtu.be/LEo-Pd4X-nU