Effetto Bale: la punizione contro l’Espanyol

Assistere al Santiago Bernabeu è già una cosa emozionante e poi vedere i galacticos comporta sicuramente emozioni a non finire. Ecco cosa si prova a vedere  una punizione di Gareth Bale, una delle tante stelle del Real Madrid che finisce in goal con un effetto speciale..

http://youtu.be/J2f2Kv9ALNE

I guai (fisici) dell’Inter arrivano anche dalla Spagna

Non c’è pace per l’attacco della società nerazzurro: dopo Milito  fermo per il resto della stagione e Palacio, ai box per almeno altre due settimane, si è fermato il giovane Samuele Longo. L’attaccante italiano, in prestito all’Espanyol dall’Inter, oggi si è infortunato durante la particella di allenamento: come cita il comunicato del club catalano, Longo ha subito una lussazione alla spalla destra. Domani sarà sottoposto a test medici e mercoledì verrà studiato il piano di recupero. Al momento la sua presenza in campo contro il Valencia in programma per sabato è assai in dubbio.

Espanyol: alla ricerca di sponsor russi per chiudere il buco di bilancio

Il club spagnolo dell’ Espanyol sta cercando di trovare nuove entrate societarie in tutti i modi. Mentre i proventi derivanti dai diritti televisivi sono al momento congelati, fino a che non verranno sistemati i carichi pendenti con il fisco, il presidente del club Joan Collet ha effettuato in questi giorni un viaggio d’affari in Russia.
Obbiettivo del viaggio era contattare impresari che potessero mostrare un certo interesse nello sponsorizzare il club biancoazzurro.

A vantaggio dell’azione presidenziale è il fatto che la Catalogna e la stessa città di Barcellona sta ottenendo un certo consenso nella capitale russa in termini di immagine. La proposta, come riporta elmundodeportivo, potrebbe essere stata rivolta ad ottenere sponsorizzazione per il proprio stadio Cornellà-El Prat, mentre al momento rimane esclusa la pista di un ingresso nel capitale azionario.

Nel prossimo consiglio di amministrazione del club si approverà la modalità con cui il credito di 8 milioni di euro, ottenuto da un pool di banche, servirà a ripianare i debiti societari che entro la fine del mese dovranno essere appianati, permettendo così la liberatoria per scongelare i fondi fin qui bloccati dall’agenzia tributaria spagnola.

La resa di Mourinho: vincere la Liga è ormai impossibile

L’ultima speranza era la sconfitta casalinga degli odiati rivali del Barcellona contro l’Atletico Madrid, secondi in classifica ed il sogno era anche durato qualche minuto, dopo il vantaggio iniziale degli ospiti grazie a Falcao. Ma poi Messi e compagni hanno messo la “quarta” e causa il pareggio pomeridiano contro gli altri catalani dell’Espanyol, il distacco del Real ha raggiunto quota 13 punti.

Un distacco abissale per “Mou”, che infastidito dalla prestazione opaca dei suoi , riconosce di trovarsi in una situazione insormontabile: “rivincere la Liga mi sembra impossibile, abbiamo troppi punti di ritardo ed è praticamente impossibile rimontarli”.

Sottolineando che mai in carriera si era trovato in una situazione che gli possa pregiudicare il raggiungimento di un obbiettivo, prende il tutto con filosofia: “è una tappa della mia vita, un’altra esperienza”.

 

Longo subito ottimista: sogno 50 goals con l’Espanyol

Sbarcato a Barcellona per il suo primo contratto da professionista, Samuele Longo dopo aver brillantemente superato le visite mediche, nella conferenza stampa di presentazione dell’Espanyol ha messo in campo tutto il suo entusiasmo.

Alla domanda su cosa si aspetta dalla stagione spagnola, il ragazzo ha così risposto: “Quanti goals segnerò? E’ la prima volta che esco dall’Italia e vado a scontrarmi con grandi squadre, però mi piacerebbe segnare 50 reti. Anche se non sarà possibile. Non mi sento pressato perchè arrivare qui è per me una grande opportunità. Spero di fare il meglio possibile.

In merito all’offerta di giocare in Spagna, Longo dice che “mi è parsa un’idea affascinante perché mi avrebbe permesso di arrivare in un paese ed un campionato nuovo. E’ un trampolino di lancio per la mia carriera”.

Stuani lascia la Reggina, ma nella notte passa all’Espanyol

Dopo aver acquisito per un anno le prestazioni di Samuele Longo, con la speranza che ripercorra le tappe del brasiliano Coutinho, il secondo club di Barcellona, chiamto ccos’ì ironicamente dai tifosi del più titolato Barca, ha acquistato un altro attaccante dal campionato italiano.

E’ l’uruguaiano Christian Stuani, proveniente dalla Reggina in prestito fino alla fine della stagione. Il 25enne ritorna in Spagna, dove per il quarto anno consecutivo calcherà i campi da gioco dopo averlo fatto in passato con Albacete, Levante e Racing de Santander.

Curioso il fatto che dopo aver svolto nella giornata di ieri le visite mediche con il Deportivo La Coruna, ed averle superate, l’agente del calciatore nella notte ha sorpreso tutti ed ha trovato l’accordo con l’Espanyol.

Longo come Coutinho? In Spagna dicono che il giovane andrà in prestito all’Espanyol

Dopo due partite, entrambe con sconfitte il club iberico dell’Espanyol necessita di attaccanti. E quale miglior strategia per la squadra diretta da Pochettino se non rivolgersi al club di Via Durini, dopo aver godutopper una stagione delle prestazioni di Coutinho? Così il club di Barcellona ha deciso di chiedere all’Inter il giovane Samuele Longo.

Lo stesso giocatore, come riporta il quotidiano el mundo deportivo, ha dichiarato con un post su twitter “non riesco ad aspettare per cominciare questa nuova avventura” ed ha poi dimostrato il suo appoggio ai nuovi compagni di squadra con un “vamos pericos” dal soprannome parrocchetti – pappagallini-  che hanno i giocatori della squadra a striscie biancoblù.

Il club per il momento non ha ancora ufficializzato la conclusione delle trattative sul suo sito internet.

 

Idea Pochettino per la Samp


Passata l’ubriacatura di felicità per l’immediato ritorno nella massima serie del club blucerchiato dopo una sola stagione passata nel purgatorio della cadetteria, i dirigenti doriani stanno valutando l’opportunità di effettuare un cambio alla guida tecnica.

In questo discorso si inserisce la voce che arriva dalla Spagna che l’allenatore per la prossima stagione possa essere l’attuale trainer dell’Espanyol di Barcellona Mauricio Pochettino ex nazionale argentino di 40 anni. Nonostante Iachini abbia un contratto che lo lega in automatico al club in caso di promozione, con il passare delle ore sembra più problematica la permanenza del tecnico ascolano sulla panchina doriana.

Erano stati accostati nei giorni scorsi anche i nomi di Gasperini e di un possibile ritorno di Delneri che tanto aveva fatto bene sotto la Lanterna portando la squadra ai preliminari di Champions due stagioni orsono per poi passare alla Juventus.

Calciomercato Liga, le ufficializzazioni della giornata

getafealbin
Primo lunedì post-Liga e primi ingaggi ufficializzati da parte di alcuni club spagnoli. Se il Real, dopo aver annunciato Sahin e Altintop, oggi ha confermato il rientro di Callejon dall’Espanyol, altre due compagini hanno comunicato le prime mosse. Si tratta di Espanyol e Siviglia. I catalani hanno ufficializzato l’arrivo di due uruguagi: il centrocampista Juan Ángel Albin, classe 1986 dal Getafe, e l’attaccante Adrián Luna, classe 1992 dal Defensor Sporting e messosi in evidenza nel Campionato Sudamericano Under 20. Passando dalla Catalunya all’Andalusia, il Siviglia ha reso noti gli acquisti del centrocampista dell’Amburgo Piotr Trochowsky e dell’attaccante del Getafe Manu del Moral, legatisi al club andaluso rispettivamente per 4 e 5 stagioni, prova di un progetto importante a medio-lungo termine. Lo stesso Siviglia sarebbe anche in concorrenza con la Roma ed altri club per assicurarsi in panchina il tecnico argentino Marcelo Bielsa.