Guidolin: ipotesi dimissioni dopo eliminazione dalla Champions?

E’ un Guidolin disperato, quasi inconsolabile, quello visto ieri sera dopo l’inattesa eliminazione dalla Champions League ad opera dei portoghesi del Braga.

Il tecnico friulano è apparso veramente provato dopo la seconda eliminazione consecutiva dalla massima competizione continentale per club. Fedele al suo stile, il tecnico si è assunto l’intera colpa per l’incredibile eliminazione del club di patron Pozzo non cercando scuse o recriminazioni.

“Mi dispiace immensamente, è tutta colpa mia. Il Braga ha giocato meglio di noi” ha detto il tecnico aggiungendo: “Sono molto amareggiato, ringrazio i miei giocatori perche’ hanno profuso ogni goccia di sudore. Mi dispiace immensamente per loro e per la nostra gente, evidentemente non sono in grado di guidare una squadra in Champions League perche’ ci sono arrivato troppe volte vicino e, dopo non averla mai presa, bisogna che uno si renda anche conto che forse non e’ capace di raggiungerla”.

Dichiarazioni rilasciate ieri sera “a caldo” ma che fanno realmente pensare ad una delusione insanabile tanto che l’ipotesi dimissioni non sono da scartare a priori.
Guidolin probabilmente si sente in colpa anche per il mancato introito economico che l’accesso alla Champions avrebbe garantito.

Il calendario, oltretutto, non è benevolo con i friulani: domenica li attende la sfida interna con la Juventus. Solo una vittoria potrebbe riportare ottimismo nell’ambiente e far cambiare atteggiamento al tecnico. In caso di sconfitta, invece, l’ipotesi dimissioni potrebbe concretizzarsi realmente.

Toto- allenatori in serie A: ancora molte X


Ancora in alto mare molte panchine della ex serie A 2011-12. Nella capitale ancora tutto da decidere o quasi, sebbene forse manchino più le firme sui contratti (vedi Roma); a Napoli dovrà passare la notte di Coppa per capire l’aria che tirerà a livvelo di mercato giocatori.

In Sicilia c’è il solito tormentone Palermo mentre a Catania aspettano di definire il ds per iniziare la caccia al trainer.
Manca solo di sciogliere eventuali dubbi invece ad Udine, nell’attesa che Gudolin si “riprenda”. Nell’attesa di defnire le promosse dalla B, abbiamo ancora inserito le tre squadre retrocesse nella serie cadetta.

Squadra               2011-12                2012-13
ATALANTA            Colantuono           COLANTUONO
BOLOGNA             Pioli                     Pioli ?
CAGLIARI             Ficcadenti             ?
CATANIA              Montella               ?
CESENA                Beretta                ?
CHIEVO                Di Carlo               DI CARLO
FIORENTINA          Rossi                   Ranieri, Zeman
GENOA                 De Canio              De Canio, Zeman, Delneri
INTER                   Stramaccioni        STRAMACCIONI
JUVENTUS             Conte                  CONTE
LAZIO · · · · · · · · · Reja · · · · · · · · · ·Reja, Zola, Di Matteo, Pioli, Gasperini
LECCE                  Cosmi                  Cosmi ?
MILAN                  Allegri                  ALLEGRI
NAPOLI                Mazzarri                Mazzarri, Pioli
NOVARA               Tesser                  TESSER
ROMA                   Luis Enrique          Montella, Pioli
PALERMO              Mutti                    Sannino ?
PARMA                  Donadoni             DONADONI
SIENA                  Sannino                Pea ?
UDINESE              Guidolin                Guidolin ?

Bari, Ventura non prende l’aereo della squadra. E’ divorzio?

ventura

Secondo indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, l’allenatore del Bari, Giampiero Ventura, non è salito ieri sera sull’aereo che ha riportato la squadra biancorossa in Puglia dopo la sfortunata trasferta in terra sarda.

I motivi del suo mancato arrivo a Bari con il resto del gruppo del tecnico ligure potrebbe essere conseguenza di tante cause, tra cui spicca quello, però, di un possibile divorzo con la società di via Torrebella. TuttoBari.com, ovviamente, continuerà a monitorare tale situazione.

Bari, Ventura: “Pronto a lasciare”. Matarrese lo conferma

ventura

 

Giampiero Ventura, tecnico del Bari, fa un passo indietro: «Sono pronto a rimettere il mandato». Ma il presidente Vincenzo Matarrese, secondo quanto riferito dal tecnico ligure, gli concede fiducia illimitata. È quanto dichiarato da Ventura alla vigilia della partita di coppa Italia con il Milan a San Siro, che ha poi aggiunto: «Già tempo fa avevo dato la mia disponibilità al presidente di rimettere il mandato. In più, anche ieri sera a cena – prosegue Ventura – gli ho detto: presidente se per salvare il Bari occorre cambiare l’allenatore le do per primo una mano a scegliere il nuovo tecnico. Ma lui mi ha risposto: resti qui anche se le perdi tutte fino al termine del campionato».

Bari, Ventura: “Sconfitta che brucia”

ventura

 

Dopo il ko interno contro il Bologna, il Bari non ritrova la vittoria contro la Juventus. Il verdetto, seppur plausibile alla vigilia del match secondo quanto dichiarato dai bookmakers, poteva essere diverso per quanto fatto vedere sul campo. I biancorossi, infatti, hanno mostrato a tratti del buon gioco. Così, il gol decisivo di Aquilani ha suscitato tanto rammarico in Giampiero Ventura, che, a Sky Sport, ha dichiarato:“E’ una sconfitta che brucia, perchè abbiamo fatto una buonissima partita. Se avessimo vinto, nessuno avrebbe gridato allo scandalo. Abbiamo avuto occasioni importanti, difficilmente irripetibili sul campo di una squadra, come la Juventus. C’è un rammarico mostruoso – – però, essendo nella nostra posizione di classifica è difficile parlare, ma la squadra vista oggi credo che abbia tutti i doveri di lottare fino all’ultimo.”prosegue

Il tecnico biancorosso ha poi parlato delle condizioni di Okaka“E’ reduce da un lungo periodo di inattività ed è evidente che per certi ritmi deve avere un po’ di condizione”.Infine, il tecnico ligure chiosa un po’ sulla condizione della squadra: “Abbiamo dimostrato che nel momento in cui recuperiamo qualche giocatore, possiamo giocare un po’ a calcio. Psicologicamente – –  ci siamo resi conto che la strada è ancora lunga”conclude