Juventus – Borussia: quando nacque la leggenda di Del Piero

Il match di stasera fra Juventus e Borussia Dortmund è divenuta una classica sfida a partire dagli Anni Novanta. Inizialmente furuno avversarie nella finale di Coppa Uefa, che nel 193 si dispuatva ancora con doppio match di andata e ritorno quando i bianconeri, guidati da Giovanni Trapattoni in panchina, vinsero in Germania per  3-1 ed in csa per 3-0, alzando così per la terza volta al cielo la Coppa.

Due anni più tardi nell’aprile del 1995, i due clubs si affrontarono in semifinale: l’andata , che si disputò allo Stadio Meazza in Milano, vide i bianconeri pareggiare quasi a tempo scaduto per 2-2 grazie ad una rete di Kohler e poi nel ritorno sbancarono Dortmund per 2-1, conquistando la finale poi persa contro il Parma.

Ma fu il 13 settembre 1995 il match che i tifosi bianconeri ricordano con affetto: freschi di scudetto, la Juventus andò allo Westfalenstadion per il primo match del girone eliminatorio e dopo neanche un minuto andò subito in svantaggio causa la segnatura dell’ex Moller. ma la rimonta della Juventus fu prodigiosa: Padovano, Del Piero ed Antonio Conte segnarono la vittoria in terra germanica, primo passo della stagione che avrebbe poi portato i bianconeri ad aggiudicarsi la Champions League nella finale di Roma nel maggio successivo contro l’Ajax.

La rete realizzata da Alessandro del Piero verrà ricordata come la prima del numero 10 bianconero e da li, con quel caratteristico tiro a giro, ogni marcatura simile verrà indicata con il sinonimo “alla del Piero”.

Zeman accende già Cagliari – Juventus

Cagliari – Juventus non sarà la madre di tutte le partite, ma quando mister Zeman affronta i bianconeri, non è mai un match “normale”. Le accuse sul doping di un decennio fa sono ancora fresche nelle menti dei dirigenti juventini e stavolta, la partita, di giovedì a causa dell’impegno di Supercoppa Italiana della Juve, potrebbe essere decisiva per il tecnico boemo.

E nella conferenza stampa odierna Zeman ha risposto alla domanda precisa: “Per me una partita speciale? Come sempre e come da vent’anni a questa parte: dà sempre molti stimoli”. Quale giocatore Zeman vorrebbe togliere alla Juve? “Tutti, sono tutti bravi. È forte la squadra con il suo collettivo. Differenze tra Conte e Allegri? Questione di ritmi. Più alti con Conte, più possesso palla con Allegri”.

 

Incredibile assolo di Gustavo dos Santos

Il campionato nazionale dell’India sta riscuotendo interesse quest’anno, grazie agli ingaggi di campioni quali del Piero, Trezeguet e Materazzi che ben conosce il pubblico italiano. Ma stavolta ad attirare le attenzioni è la rete siglata da Gustavo dos Santos che nel match fra la sua squadra, il Delhi Dynamos, contro il Chennaiyin, salta l’intera difesa ospite.

 

http://youtu.be/YkPRtq3JbdY

Sidney: l’eliminazione costa il posto al tecnico di Del Piero

Eliminazione pesante per la panchina del Sidney, il club australiano in cui milita Alex Del Piero. L’allenatore Frank Farina, noto in Italia per aver giocato con la maglia del Bari, è stato esonerato dalla dirigenza dopo l’insuccesso nei play-off. Per Farina, arrivato sulla panchina del club nel novembre del 2012, finisce così l’esperienza alla guida degli Sky Blues.

Del Piero: non escludo nulla, potrei tornare alla Juve

In esclusiva per il programma tv Zona 11, Alex Del Piero si è sottoposto ad un intervista in cui ha aperto ogni possibilità che possa avvenire anche l’imprevedibile, ovvero un ritorno a casa, alla sua Juventus con cui ha svolto l’intera carriera professionistica in Italia.

«La mia storia d’amore con la Juve non potrà mai finire, il mio passato bianconero era, è e resterà incancellabile, anche se il primo giorno che ho lasciato la Juve mi sono sentito strano, anzi, “stranito”. Un mio eventuale ritorno? Assolutamente non è precluso proprio per quell’amore di cui parlavo. Nella mia vita non ho mai chiuso le porte a nulla e a nessuno, figuriamoci se le chiudo ad un eventuale ritorno alla Juve».

Del Piero torna capitano: avrà la fascia del Sidney

Dopo ben 11 stagioni con la fascia al braccia nella sua Juventus,ed un anno di pausa nel ruolo in Australia, è arrivato il comunicato ufficiale del Sydney che rende nota la decisione presa dallo staff tecnico sul ruolo che avrà Del Piero: «Il nostro club è orgoglioso di nominare Alessandro Del Piero capitano della squadra per la stagione 2013/2014». Ad esse sono seguite le parole dell’ex bianconero: «Questo è un vero onore per me, perché posso essere capitano di uno dei club più importanti di tutta l’Australia e di tutta l’Asia».

Del Piero: 20 anni fa la prima con la Juventus

La Juventus celebra sul proprio sito ufficiale una speciale ricorrenza: esattamente venti anni fa, il 12 settembre 1993 Alex Del Piero faceva il suo esordio con la maglia bianconera nella trasferta di Foggia, subentrando a Fabrizio Ravanelli, match che terminò con il punteggio di 1-1.

In totale le presenze in carriera di Alex sonno state ben 705, record superiore a quello precedente di Gaetano Scirea di 153 unità. Un altro record detenuto dal campione juventino è quello dei gol segnati: 289, 110 in più dei 179 di Giampiero Boniperti, per anni il goleador bianconero di tutti i tempi.

Del Piero: mi piacciono Brasile, Giappone e USA

Non sembra passare la voglia di calcare i terreni di gioco ad Alex Del Piero che, pur non partecipando all’amichevole che ieri il suo Sidney ha giocato a Reggio Emilia, non intende dare il minimo accenno alla possibilità di abbandonare il calcio.

Ai microfoni di Sky ha così espresso il desiderio di altre possibili avventure estere:”Il mio contratto col Sydney scade ad aprile, vedremo se rientrerò ancora nel giro del mercato… Il Brasile è un posto fantastico per giocare a pallone, ma anche in Giappone e in America le cose vanno bene e si vive per il calcio. Può succedere di tutto, vedremo. Andrò avanti a giocare finché sarò convinto di essere un valore aggiunto”.

Del Piero ed il Sidney in ritiro a Jesolo

E’ arrivata direttamente dall’ex numero dieci bianconero la comunicazione sul proprio sito che annuncia l’arrivo degli australiani del Sidney in Italia e più precisamente a Jesolo per svolgere la preparazione in vista del torneo nazionale.

ESOLO, STIAMO ARRIVANDO!

Adesso posso dirlo, è ufficiale, e sono davvero contento di poter fare questo annuncio…

Dal 3 al 22 agosto trascorrerò con la mia squadra, il SydneyFC, un periodo di preparazione estiva in Italia.
Sarà Jesolo (Venezia) ad ospitare il nostro ritiro.

Dunque torno in Italia… e non sarò da solo! Sono molto emozionato all’idea di passare qualche giorno con i miei compagni nella città che da bambino ho frequentato per anni per le vacanze con la mia famiglia e i miei amici, e lo farò proprio nel periodo più entusiasmante dell’anno, quando la città è ancora più bella e accogliente.

Insomma, non potevo chiedere di più. Sono certo che troveremo l’ambiente giusto per preparare alla grande la prossima stagione e personalmente non vedo l’ora di ritrovare il calore e l’affetto del pubblico italiano.

Presto saprete tutti i dettagli su come e quando seguirmi e seguirci, sulle amichevoli che giocheremo, sui tanti eventi che stiamo organizzando in collaborazione con il comune di Jesolo, che voglio ringraziare per questa straordinaria opportunità.

Pronti per il conto alla rovescia? Il “Del Piero & Sydney FC Summer Tour” sta per iniziare… A prestissimo!!!

Alessandro

Del Piero poteva finire all’Ajaccio

 

Sarà stata l’amicizia per gli anni passati in maglia bianconera con il neo tecnico della squadra corsa Fabrizio Ravanelli o per la vicinanza alla ex casa madre di Torino, ma oggi il club dell’Ajaccio, attraverso una nota diramata sul sito ufficiale, ha comunicato che Alex Del Piero è stato molto vicino ad essere acquistato dai francesi: “Dopo aver raggiunto un principio d’accordo , motivi familiari hanno spinto Alessandro Del Piero a continuare la sua avventura in Australia”.