Ufficiale: Ramon Diaz nuovo ct del Paraguay

Sarà Ramon Diaz, ex attaccante di Inter, Fiorentina e Napoli il nuovo commissario tecnico del Paraguay.. Ex tecnico del River Plate, ha firmato un contratto della durata quadriennale, scadenza in vista dei mondiali di Russia 2018. Diaz subito dopo la firma sul contratto ha dichiarato: “Sicuramente abbiamo molto lavoro da svolgere davanti a noi. La Copa America in Cile e le qualificazioni per i Mondiali rappresentano la più grande opportunità per la mia carriera, sono contento della decisione presa”.

Serbia, il nuovo ct arriva dall’Under 21: è Curcic

La scelta della Serbia con l’esperto ct olandese Advocaat non ha sortito gli effetti sperati: in tre partite di qualificazione ad Euro 2016 nemmeno un successo e dopo la sconfitta casalinga contro la Danimarca le dimissioni sono state la conseguente ratifica della non felice gestione. Oggi la federazione serba ha sciolte le ultime riserve d ha nominato nuovo tecnico della nazionale Radovan Curcic, alla guida dell’Under 21 che ha recentemente qualificato per la fase finale del prossimo giugno eliminando a sorpresa la Spagna campione in carica. L’accordo stipulato prevede la scadenza del contratto fissata fino ai prossimi Mondiali 2018 in Russia.

Scolari torna CT del Brasile: unico obbiettivo vincere

Dopo il licenziamento di Mano Menezes, il tempo per decidere era poco:. l’edizione dei Mondiali del 2014 da disputarsi in casa obbligava la federazione verdeoro a scegliere il sostituto che fosse in grado di gestire le tensioni che inevitabilmente ricadranno sulle spalle di chi gestirà il team. E così, dopo la giornata di ieri la nomina era ufficiosa, ecco arrivare oggi il comunicato federale che incarica Luiz Felipe Scolari..

Scolari è già stato alla guida del Brasile vincendo i Mondiali del 2002 e ha condotto il Portogallo al secondo posto nel campionato d’Europa 2004. Grande esperienza anche a livello di club, con squadre prestigiose come Palmeiras, Cruzeiro e Gremio. Sfortunata invece l’esperienza al Chelsea, dove fu assunto nell’agosto del 2008 ed esonerato nel febbraio 2009 a causa degli scarsi risultati. L’ultimo incarico con il Palmeiras non è certamente bene augurante: licenziamento in tronco quando il team era in fondo alla classifica e retrocessione arrivata la scorsa settimana.