Presidente di squadra di basket scende in campo!

Curiosa vicenda quella accaduta in Eurocup ieri sera, il torneo di basket che potrebbe essere paragonato all’Europa League. Dmitry Gerasimenko, presidente-propietario del Krasniy Oktyabr, club che ha preso il nome direttamente dalla sua fabbrica di acciao (Ottobre Rosso in italiano), ha infatti indossato canotta e pantaloncini per disputare il match in trasferta contro il Cedevita Zagabria, allenato da quel Jasmin Repesa ben noto ai cestofili italiani.

Non esaltante lo score di Gerasimenko: in cinque minuti un rimbalzo, una palla persa e due falli commessi ma conditi dalla vittoria sul parquet croato per 111-92, successo non sufficiente per passare il turno come invece accaduto per la Virtus Roma che ha vinto il medesimo girone.

Il 37enne russo si era reso eleggibile per il Draft NBA nel 2000, ma nessuno scout americano lo aveva preso in considerazione, anche in virtù del fatto che mai era sceso in campo con una squadra professionistica. Deciso ad entrare nel basket professionistico a tutti i costi, ha allora fondato nel 2012 il club, portandolo prima in VTB, il campionato baltico a cui partecipano le squadre dell’ex blocco sovietico e poi, grazie ad una wild-card, Gerasimenko è riuscito a portare il suo Ottobre Rosso in Eurocup. Il prossimo passo, ha dichiarato, è disputare l‘Eurolega, il massimo torneo per squadre di club europee.

Leeds: club da Cellino a Red Bull?

I guai per Cellino non finiscono mai: dopo il carcere, l’anno passato, per la questione legata allo stadio del Cagliari, la sua trasferta in Inghilterra con l’acquisto del Leeds non ha portato alla soluzione dei problemi. L’acquisto del club inglese è stato infatti sottoposto al controllo da parte della federazione anglosassone che gli intimato di cedere la proprietà a causa della condanna ricevuta per evasione fiscale. Ma a togliere la castagne dal fuoco all’ex patron del Cagliari potrebbe essere l’interessamento all’acquisizione del club da parte della Red Bull.

A riferirlo è il portale sportivo Starsport, secondo il quale sarebbe già giunta un’offerta di circa 60 milioni di sterline per rilevare la società e nei prossimi giorni alcuni managers del gigante degli energy drink dovrebbero incontrare Cellino per ratificare la proposta.

Gazza Gascoigne: week end con i baby calciatori

Paul Gascoigne ha avuto numerosi problemi con l’alcol nel corso della sua carriera ed al termine di essa le cose sono solo peggiorate. Ma il mitico “Gazza” stavolta si è reso protagonista in positivo di una bella esperienza nell’ultimo week -end, trascorrendolo con i giovani calciatori del Wallsend Boys Club, squadra del suo distretto natale, Tyneside. Gascoigne ha assistito alle prestazioni dei possibili sui eredi (solo calcistici speriamo), fornendo consigli ed ” è stato assolutamente fantastico, colloquiando con chiunque, anche con i giovanissimi under 8″ come ha riferito alla stampa il segretario del club giovanile Paul Lockyear.