Telefono in campo: pronto? Si, sto giocando!

Continua la moda del cellulare sul terreno di gioco durante una partita di calcio e stavolta addirittura è un calciatore nel pieno svolgimento delle sue funzioni. Arriva dall’Ucraina questo filmato che mostra un calciatore del team ucraino Energy, che milita nella seconda divisione nazionale, parlare tranquillamente al telefono nel match contro l’Olympic, disputatosi al Makarov Memorial in Kiev.

http://youtu.be/4lFXjvL-Pn8

Fan invade il campo per protestare contro Wenger

Per Arsene Wenger la sconfitta nel match del primo giorno dell’anno contro il Southampton ha avuto anche una spiacevole parentesi: durante il coso del match un tifoso, che al termine in sala stampa le voci dicevano fosse un supporter dei Saints, è entrato a bordo campo per protestare contro il tecnico dei Gunners. Il pronto intervento degli stewards ha però evitato che l’episodio prendesse una bruta piega per il francese.

Anche il Cagliari ha il suo stadio…o quasi


Dopo i trasferimenti del finale di stagione a Trieste, le polemiche con l’amministrazione comunale dovute alla mancanza di agibilità di settori del Sant’Elia, il Cagliari e Cellino salutano lo stadio del mitico scudetto del 1970, quando campioni come Albertosi, Riva , Cera, Domenghini e guidati in panchina da Manlio Scopigno permisero ad un’isola intera di festeggiare un traguardo impossibile da sognare.

Per tre stagioni infatti i rossoblù giocheranno a Quartu Sant’Elena, nello stadio di Is Arenas e ora è arrivata anche la notizia ufficiale.
La convenzione, infatti, è stata siglata dalla società del presidente Massimo Cellino con il Comune che dista pochi chilometri da Cagliari. Il via libera è arrivato dopo l’approvazione del Consiglio comunale, con 18 voti su 31.

Il club si è preso carico delle spese per il rifacimento del manto erboso dell’impianto di Quartu e delle tribune che dovranno essere adeguate fino a contenere 16.500 spettatori. A suo carico anche i lavori per la messa a punto dell’impianto d’illuminazione e il nuovo parcheggio che potrà accogliere oltre 2.500 vetture.Entro il 30 giugno, il patron rossoblù, dovrà, poi, fornire il nome del nuovo stadio alla Lega. In attesa che i lavori di ammodernamento si compiano in tempi brevi, sarà indicata ancora lo Stadio Nereo Rocco di Trieste quale sede per gli incontri casalinghi, per poi spostarsi a Quartu a stagione iniziata.
Anche se nella migliore delle ipotesi, il trasferimento del campo di gara potrà avvenire già in occasione della prima giornata di campionato.