Dragovic: niente Inter, firma con la Dinamo Kiev

La Dinamo Kiev ha annunciato sul proprio sito l’arrivo di Aleksandar Dragovic del Basilea, difensore inseguito in queste settimane, a questo punto vanamente, dall’Inter per ringiovanire il reparto difensivo. Il giocatore austriaco ha firmato un contratto per 5 anni e ha rilasciato la sua prima intervista da giocatore del club ucraino. “La Dinamo è un grande club, con una storia importante alle spalle. Sono felice di essere qui. Appena ho saputo dell’offerta ho accettato senza esitare. Sono venuto qui per vincere”.

Dragovic, messaggio chiaro: voglio solo l’Inter

Pareva dovesse arrivare in maglia nerazzurra già dalla scorsa settimana ma poi i tentennamenti sul fronte uscite per il club guidato da Mazzarri hanno frenato le trattative con il Basilea, permettendo alla Dinamo Kiev di intromettersi per fare un pensierino al giovane difensore.

“Ho già fatto sapere cosa penso del club nerazzurro e ribadisco che ho solo un’idea in testa – ha dichiarato a ‘Italsportpress’ lo stopper austriaco – Se lascio il Basilea lo farò per l’Inter perché è un club storico e blasonato. Giocare in Serie A è ben diverso che andare a giocare in campionati di livello più basso. Ringrazio la Dinamo Kiev ma andare all’Inter è un mio sogno che spero si avveri”, ha concluso.

Europa League: il Basilea esce a testa alta

Gli svizzeri escono dalla competizione solo in semifinale e contro un Chelsea, tuttora campione d’Europa in carica fino alla finale di Wembley. Gli uomini di mister Yakin si ritengono soddisfatti del loro comportamento e nelle dichiarazioni post – match non emerge alcun rammarico.

Marco Streller: “Non so cosa sia successo nel secondo tempo. Hanno segnato due volte in contropiede, poi è arrivato il terzo gol, bellissimo, e la partita era chiusa. Nel primo tempo abbiamo giocato bene ed entrambe le squadre hanno avuto occasioni, ma il Chelsea è una squadra straordinaria e penso che vincerà in finale contro il Benfica”.

La differenza tra noi e il Chelsea? Circa 500 milioni! Loro sono più forti dal punto di vista individuale e hanno più esperienza, mentre noi eravamo alla prima semifinale. Abbiamo avuto un’ottima stagione in Europa League e ora possiamo pensare al campionato e alla Coppa di Svizzera”.

Chelsea – Basilea 3-1: il tabellino

Chelsea (4-2-3-1): Cech; Ivanovic, David Luiz (36′ st Aké), Cahill, Azpilicueta; Bertrand, Ramires (21 st Oscar); Lampard, Hazard (30′ st Mata), Moses; Torres.
A disp.: Turnbull, Ferreira, Terry, Benayoun. All.: Benitez

Basilea (4-3-3): Sommer; Voser, Schar, Sauro, Steinhofer; Serey Die, Stocker (17′ st Degen), F. Frei (30′ st Diaz); Salah, Elneny, Streller (17′ st Zoua). A disp.: Vailati, Park Joo Ho, Ajeti, Cabral. All.: Murat Yakin

Arbitro: J. Eriksson

Marcatori: 45′ Salah (B), 5′ st Torres (C), 7′ st Moses (C), 14′ st Luiz (C)

Ammoniti: Azpilicueta (C); Schar, Steinhofer, Serey Die (B)

Basilea – Chelsea : il tabellino

Basilea (4-3-3): Sommer; Degen, Schar, Dragovic, Park Joo Ho; Elneny (19′ st Zoua), Frei, Serey Die (15′ st Diaz); Salah (34′ st D. Degen), Streller, Stocker. A disp.: Vailati, Sauro, Steinhofer, Cabral. All.: Yakin.

Chelsea (4-4-2): Cech; Azpilicueta, David Luiz, Terry, Cole; Ramires, Lampard (34′ st Oscar), David Luiz, Moses; Hazard (26′ st Mata), Torres. A disp.: Turnbull, Cahill, Bertrand, Oscar, Mikel, Benayoun. All.: Benitez.

Arbitro: Kralovec (Rep. Ceca)

Marcatori: 12′ Moses (C), 42′ st rig. Schar (B), 49′ st David Luiz

Ammoniti: Dragovic, D. Degen, Schar (B), Cole, David Luiz, Azpilicueta (C)

Andata dei play-off di Champions: sorprese negative per Basilea e Borussia

Stasera si sono disputate 5 delle 10 partite di andata dei play-off per l’ammissione ai giorni di Champions League. Il Basilea, che ben si era comportato l’anno passato si è fatto superare in casa dai romeni del Cluj nel giro di cinque minuti dopo il vantaggio iniziale. La Germania invece rischia di non godere fin dal primo anno di 4 squadre nella massima competezione: il Borussia Moengengladbach è stato ampiamente battuto dagli ucraini della Dinnamo Kyev, ben più esperti a livello internazionale.

Spartak Mosca – Fenerbahce 2-1
59′ Emenike (S), 65′ Kuyt (F), 69′ Kombarov (S)

Basilea – Cluj 1-2
44′ Streller (B), 66′ e 71′ Sougou (C)

Helsingborg – Celtic 0-2
2′ Commons (C), 75′ Samaras (C)

Borussia Moengengladbach – Dinamo Kiev 1-3
13′ Ring (B), 28′ Mikhalik (D), 36′ Yarmolenko (D), 81′ aut. De Jong (B)

Copenaghen – Lilla 1-0 38′ Santin (C)

In campo mercoledì (ritorno il 28-08-2012)
Bate Borisov – Ironi
Limassol – Anderlecht
Dinamo Zagabria – Maribor Piv Lasko
Sporting Braga – Udinese
Malaga – Panathinaikos

Champions League. andata del 2° turno dei preliminari

Chiusa in serata l’andata del secondo turno dei preliminari di Champions League. Il Basilea ipoteca il passaggio, per tentare di ripetere la felice annata passata.

Ulisses 0 – 1 S. Tiraspol
Flora 0 – 2 Basilea
HJK 7 – 0 KR Reykjavik
Neftci Baku 3 – 0 Zestafoni
Dudelange 1 – 0 Salzburg
Liberec 1 – 0 Shakhtar K.
Zilina 1 – 0 Shmona
TNS 0 – 0 Helsingborg
Skenderbeu Korca 1 – 0 Debrecen
Valletta 1 – 4 Partizan
Shamrock 0 – 0 Ekranas

Bate 3-2 Vardar

AEL 3-0 Linfield

Maribor 4-1 Željezničar

Ludogorets 1-1 Dinamo Zagreb

Budućnost Podgorica 0-2 Śląsk

Molde 3-0 Ventspils