Barbara Berlusconi ai giocatori: A Glasgow date tutto quello che avete

Si appella all’orgoglio rossonero Barbara Berlusconi, pronta ad entrare in scena nella prossima primavera nelle stanze dei bottoni , o forse anche prima,che ha voluto rivolgere alla squadra prima della partenza per Glasgow, dove domani sera affronterà in un match decisivo il Celtic per il passaggio del turno.

Secondo le indiscrezioni raccolte da Sportmediaset, la figlia del patron milanista , intrattenutasi con il gruppo ed il tecnico Allegri a pranzo presso il centro sportivo di Milanello, avrebbe chiesto il cento per cento nel match nel caldo stadio scozzese: «Date tutto quello che avete per il passaggio del turno agli ottavi di Champions League»

Per Barbara Berlusconi vicino un futuro presidenziale?

Non dalla bocca diretta del padre Silvio , ma da quelle dello zio Paolo sono arrivate le parole che presuppongono ad una presidentessa in casa rossonera , dove l’incaricata sarebbe Barbara Berlusconi, da tanti anno ormai nell’entourage de club.

Al sito internet calcissimo.com , Paolo Berlusconi ha dichiarato in maniera limpida che  il ricambio generazionale è prossimo: «Penso proprio di sì. E’ l’ora delle quote rosa anche nel calcio milanese. Barbara si è relazionata con la realtà Milan in modo intelligente. Rispettosa della sua storia e del lavoro dei suoi dirigenti, consapevole nel contempo di poter apportare idee nuove con cui confrontarsi. Dopo il primo momento di naturale ambientamento, ora credo si sia instaurato un rapporto convinto di collaborazione, teso al raggiungimento di obiettivi comuni e assolutamente condivisi. Un apporto che può dare buoni risultati. E che oltretutto dimostra ancora una volta l’attaccamento della famiglia al Milan»,

Vertice a Casa Berlusconi: e se tornasse Kakà?

Le partenze di Ibra e Thiago Silva, di fronte ad offerte irrinunciabili, hanno lasciato il segno nella tifoseria rossonera, l’ultima iniziativa di proporre una class action contro la dirigenza per chiedere il rimborso dell’abbonamento non ha fatto rimanere indifferente la caasa madre.

Da qui , come riporta il Corriere dello Sport, è nata l’idea di un vertice che si sarebbe svolto ieri a Villa Certosa ad Arcore, Barbara Berlusconi ha proposto il piano di rilancio dell’immagine che passerebbe attraverso il nome di Kakà, sempre più in rotta con Mourinho, tanto è che non prenderà parte alla tourneè americana delle merengues.

Ma perché si realizzi il progetto, la dirigenza madridista dovrebbe accettare le seguenti condizioni: prestito gratuito e metà dell’ingaggio pagato dal club spagnolo, solo così il Milan potrebbe pensare di riportare a casa la sua ex bandiera che verrebbe poi riscattata dai rossoneri la prossima estate.