Futuro Roma? Andreazzoli potrebbe restare

Nelle ultime ore si era fatto forte il consenso verso Massimiliano Allegri come tecnico della società giallorossa. Ma prima la vittoria contro il Barcellona,, seguendo alla lettera il piano tattico del tecnico livornese e poi l’ambiente stesso romanista che pare ricompattato hanno portato la Roma a smentire ufficialmente sul proprio profilo Twitter le voci insistenti di un contatto tra il dg Franco Baldini e l’entourage dell’allenatore del Milan.

Così la Roma ha voluto anche confermare l’attuale tecnico Aurelio Andreazzoli anche per le prossime stagioni.

Come si legge su Twitter, la Roma “smentisce le indiscrezioni di mercato riguardanti presunte trattative con eventuali allenatori per la prossima stagione. L’allenatore della Roma è Aurelio Andreazzoli, con fondate ragioni che lo possa essere anche nelle prossime stagioni”.

La frase di Baldini su De Rossi scatena i bookmakers

La frase di questa mattina del direttore generale giallorosso Franco Baldini in merito alla possibilità di una cessione per Daniele De Rossi qualora arrivasse un’adeguata offerta da squadre estere, ha dato il via ai bookmaker esteri per nuove quotazioni. In lavagna infatti, sebbene la permanenza alla Roma è ancora l’ipotesi più considerata (a 1,50),  il trasferimento a un club europeo viene ora dato a 2,10. Più difficile invece il passaggio a un’altra squadra di Serie A, un’opzione quotata 15 volte la quota scommessa.

A margine, dopo la vittoria di sabato nel big match dell’Inter, è cambiata anche la quotazione dei nerazzurri riguardante la possibile vittoria del campionato.Si scende infatti da 5,00 a 3,25 sulla lavagna Snai, la Juve rimane favorita con un leggero aumento da 1,40 a 1,60. Cambia la quota anche per il Napoli, che dopo il pareggio interno con il Torino, sale da 9,00 a 10,00.

Baldini a Sky: se arrivasse un’offerta per De Rossi….

Franco Baldini, direttore generale della Roma, con alcune frasi ad effetto a Sky TG 24 ha riaperto la porta alla possibilità di un’eventuale cessione del centrocampista, Daniele De Rossi: “In estate è stata ascoltata un’offerta fatta dal Manchester City, e se l’abbiamo ascoltata vuol dire che l’abbiamo presa in considerazione. Se dovesse arrivare un’altra offerta la riascolteremo, ma potremo tranquillamente decidere di soprassedere un’altra volta. Derby? Non è una partita come le altre, c’è la supremazia cittadina e quindi riveste per molta gente un’importanza fuori dall’ordinario.•

Treno dirottato? Baldini dice di no

Ai microfoni di Sky prima del match Parma-Roma, il direttore generale del club capitolino Franco Baldini ha esposto il punto di vista giallorosso sulla vicenda del treno fermatosi nella città ducale senza alcun preavviso e che ha provocato un esposto da parte del Codacons.  “Oggi ci troviamo tirati per la giacchetta in questa polemica riguardo l’utilizzo improprio del treno, ma non c’è stato nessun dirottamento, è un semplice accordo commerciale con Trenitalia, per il quale, semmai, doveva essere compito loro comunicare questa fermata”.

Ha poi voluto spostare l’attenzione invece su una questione verificatasi qualche giorno prima: “A quanto pare dobbiamo chiedere scusa per qualcosa che è successo a nostra insaputa. Dobbiamo invece chiedere scusa riguardo quello che è successo durante il minuto di silenzio dedicato al militare italiano morto in Afghanistan (prima di Roma-Udinese), in cui alcuni idioti ci hanno tenuto a far sapere il loro pensiero illuminato”.

Cagliari contro lo 0-3: presentato il ricorso…al TAR

Come anticipato oggi sulle colonne del quotidiano isolano l’Unione Sarda, la società del Cagliari ha presentato ricorso al Tar contro la decisione del prefetto Giovanni Balsamo di rinviare a data da destinarsi la gara interna con la Roma dello scorso 23 settembre. Una decisione costata cara al club rossoblù. Da qui è nata la decisione del giudice sportivo di assegnare poi la vittoria a tavolino per 3-0 alla squadra giallorossa.

Il club sardo ha poi confermato l’indiscrezione, ed il ricorso è stato già depositato. L’obiettivo è ottenere la sospensiva del decreto prefettizio che la sera prima della gara aveva scelto la strada del rinvio. Pertanto tale atteggiamento è da ricercarsi nel difetto di motivazione che gli avvocati del club di Cellino presumono ed esattamente: “la straordinaria ed eccezionale situazione di pericolo, che deve essere sottesa all’esercizio di tale potere, è stata dipinta con caratteri assolutamente sproporzionati dal Prefetto nel provvedimento impugnato”.

Zeman dice la sua su Conte: clima sempre teso con la Juventus

Il mister boemo torna a far parlare di se’. E come spesso gli accade, lo fa attaccando il suo bersaglio preferito: la Juventus.

La velata accusa lanciata da Zeman nasce dalla dichiarazione sull’opportunità di vietare il lavoro settimanale a un allenatore squalificato per oltre tre mesi.
Polemica che ha scatenato l’immediata risposta dell’ad bianconero Marotta che ha definito inaccettabili ed inopportune tali dichiarazioni che, è meglio precisare, non hanno mai fatto esplicito riferimento ad Antonio Conte o alla Juventus.

Il turbinio delle polemiche ha coinvolto nella serata di ieri anche Franco Baldini, direttore generale della Roma, che ha precisato come le parole del tecnico rispecchino solo un’opinione personale, fornita peraltro come semplice risposta ad una domanda generica posta da un giornalista.

Tralasciando in questa sede commenti relativi alla dialettica, siamo certi che lo scontro Roma-Juventus si protrarrà per tutta la stagione. I tifosi siano pronti.