Ajax: per De Boer il rigore di Balotelli è ridicolo

Una vittoria sfumata in pieno recupero che porta con sè pesanti strascichi , conseguenza di un rigore fortemente contestato dai lancieri ed il tecnico degli olandesi Frank De Boer, sul sito ufficiale definisce “Ridicolo” il rigore fischiato contro l‘Ajax per un fallo di van der Hoorn su Balotelli, che ha permesso al Milan di pareggiare. “È ridicolo che ci abbiano dato un rigore contro”, ha detto De Boer.  “L’arbitro di linea doveva assegnare un calcio di punizione a favore dell’Ajax ma non ha avuto il coraggio”.

Bojan , ciao Italia: firma con l’Ajax

Dopo un biennio italiano con le maglie di Roma e Milan per nulla soddisfacente, l’ancora giovane Bojan lascia l’Italia per accasarsi , solo a titolo temporaneo , con la maglia dei Lancieri di Amsterdam .L’accordo è stato raggiunto dal Barcellona, club titolare del suo cartellino, sulla base di un prestito di un anno con opzione per il secondo.

Mourinho dice no: la fascia a te non te la do!!!

Al minuto 71 della sfida di Champions League del Real Madrid contro l’Ajax, il brasiliano Kakà, autore di una rete, viene sostituito da José Rodríguez , al debutto nella competizione europea. Uscendo dal campo, l’ex milanista lasciava anche la fascia di capitano che il laterale Nacho consegnava al portiere della serata Adan che, secondo lo stile del titolare madrileno Iker Casillas, si poneva subito intorno al braccio. Appena Mourinho si accorgeva del fatto, indicava facendo segno con la mano e con la testa , che non approvava la decisione.

Adan, dunque, si vedeva costretto suo malgrado a consegnare a Pepe la fascia, facendo contento l’hombre vertical.

http://youtu.be/xzdUnybzA2o

I risultati del 5° turno di Champions League: già decise le qualificate agli ottavi

Serata fondamentale per la Champions League: tutto già deciso nei gironi in campo oggi, ovvero A,B,C e D, dove prima del sesto ed ultimo turno sono gà determinate le qualificate agli ottavi, manca solo da definire la posizione finale in classifica. Fra le eliminate clamore sicuramente lo crea il tonfo del City, che ora può solo sperare di qualificarsi all’Europa  League nel caso gli riesca il sorpasso ai danni dei lancieri dell’Ajax.

Gruppo A
Dinamo Kiev-Paris SG 0-2
45′ e 52′ Lavezzi (P)

Porto-Dinamo Zagabria 3-0
20′ Lucho Gonzalez (P), 67′ Moutinho (P), 85′ Varela (P)

Classifica: Porto 13*, Psg 12*, Dinamo Kiev 4, Dinamo Zagabria 0
* già qualificati agli ottavi

Gruppo B
Arsenal-Montpellier 2-0
48′ Wilshere (A), 63′ Podolski (A)

Schalke-Olympiacos 1-0
77′ Fuchs (S)

Classifica: Schalke 11*, Arsenal 10*, Olympiacos 6, Montpellier 1
* già qualificati agli ottavi

Gruppo C
Zenit S. Pietroburgo-Malaga 2-2
8′ Buonanotte (M), 9′ Seba (M), 49′ Danny (Z), 86′ Fayzulin (Z)

Anderlecht-Milan 1-3
47′ El Shaarawy (M), 71′ Mexes (M), 78′ De Sutter (A), 91′ Pato (M)

Classifica: Malaga 11*, Milan 8*, Anderlecht 4, Zenit 4
* già qualificati agli ottavi

Gruppo D
Ajax-Borussia Dortmund 1-4
8′ Reus (B), 36′ Gotze (B), 41′ e 67′ Lewandowski (B), 87′ Hoesen (A)

Man City-Real Madrid 1-1
10′ Benzema (R), 73′ rig. Aguero (M)

Classifica: Borussia 11*, Real Madrid 8*, Ajax 4, Manchester City 3
* già qualificati agli ottavi

Tutte le maglie di Zlatan

Ibra è sempre con i bagagli in mano….

Ecco la fotogallery del suo eterno spostarsi

Previous Image
Next Image

info heading

info content


 

Nuovi talenti: Viktor Fisher, ennesimo prodotto griffato Ajax

 

 

Fisher nasce ad Aarhus, in Danimarca, il 9 giugno del 1994 ed è un attaccante; il suo cartellino appartiene all’ Aiax. La  carriera di questo ragazzo ha avuto inizio proprio nella squadra della sua città, l’ Aarhaus, per poi proseguire nel Midtjylland, fino a che i lancieri d’Olanda non se lo sono accaparrato.

Il suo trasferimento tra le 2 squadre danesi si è tinto di giallo, in virtù dell’accusa mossa dall’Aarhaus nei confronti del Midtjylland, rea di avergli sottratto il tesserato in maniera irregolare.

Viktor è una punta con un grande fiuto del goal: nella stagione 2009/2010 è stato il capocannoniere del campionato danese under 17 con  25 centri complessivi.  Nella stagione appena trascorsa,  Fisher ha avuto un netto salto di qualità (grazie anche al passaggio in biancorosso)  e nel torneo NextGen Series (la Champions League categoria Primavera) si è proposto come uno dei migliori atleti della manifestazione. Com’è noto, in finale la sua squadra si è arresa all’ Inter di Stramaccioni, ma Fisher ha avuto almeno la soddisfazione di laurearsi capocannoniere con 7 reti, insieme a Dongou del Barcellona.

Si vocifera che il Manchester United sia sulle tracce dell’attaccante danese, ma siamo pronti a scommettere che entro pochi mesi ci sarà la fila per acquistarlo.

Ad Amsterdam è difficile che si sbaglino.