Frosinone – Latina rinviata e Abodi s’infuria

Frosinone – Latina, in programma domani pomeriggio, è stata rinviata a data da destinarsi. Questa la decisione che è stata presa nel corso della  riunione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. Il comunicato ufficiale indica che: “La data del recupero sarà decisa dalla Lega della Serie B”.

Tale decisione è motivata dal fatto che nella giornata di ieri la Corte Federale aveva respinto il ricorso del Frosinone relativo alla chiusura del settore dei distinti e della tribuna centrale del Matusa.

Il presidente della Lega di Serie B Abodi non ha lasciato passare sotto traccia la cosa: “Rispetto e non condivido”, la risposta del numero uno con un tweet.

Serie B: Goal line technology nei prossimi play-off

Il Presidente della Lega di Serie B Abodi ha parlato ai microfoni di Gr Parlamento in merito all’utilizzo di strumenti che possano aiutare gli arbitri nel dirimere la questione annosa del goal- no goal. Ed ha espresso il suo pensiero netto in merito: “Gli arbitri, per quanto possano far bene, non possono fare a meno della tecnologia: nella prossima assemblea chiederò di adottare il “gol-non gol” per i playoff; ma credo che la scelta debba essere fatta a 360 gradi, in campo e fuori. La Goal line technology è troppo grande per noi dal punto di vista finanziario ma dal prossimo campionato si potrebbe attuare nei playoff”.

Serie B: contro il calcioscomesse Abodi introduce il difensore civico

Nel corso del convegno progetto «Stop Match Fixing», tenutosi a Roma presso Unioncamere, il presidente della Lega di Serie B Abodi ha presentato la proposta che sarà introdotta nel prossimo torneo cadetto, ovvero la figura del “difensore civico” che lavorerà fianco a fianco di tecnici e calciatori per informarli sui comportamenti che potrebbero essere passibili di sanzioni. E ricordando che il lavoro deve partire dalla base, ha dichiarato: «Se non c’è credibilità si perde tutti. Ecco perché la formazione deve partire dal basso per poi alzare il livello dell’impegno senza equivoci, perché esistono fatturati di varia natura che sono interdipendenti tra di loro. Ma l’etica viene prima delle palestre».

Serie B: arbitri e squadre insieme per un giorno

“Per la prima volta un arbitro della Can B parteciperà a una giornata di lavoro nelle 22 sedi in modo che ci sia una sempre più profonda conoscenza delle regole e si abbassi il profilo delle polemiche. L’Aia si apre e non si chiude, una dialettica che consente una maggiore familiarizzazione con il regolamento e fra le persone nella distinzione dei ruoli”. L’importante dichiarazione è stata fatta dal presidente della Lega Serie B Andrea Abodi, in occasione dell’incontro di ieri tra i rappresentanti di tutte le 22 società di Serie B a Coverciano per il tradizionale incontro con il presidente dell’Aia Nicchi e il designatore della Serie B Messina.

“Abbiamo deciso di anticipare questo appuntamento – ha aggiunto il presidente della Figc Giancarlo Abete– sia per accogliere le richiesta delle società, che volevano avere delucidazioni in merito all’interpretazione della regola del fuorigioco sia perché avremo così la possibilità di organizzare un secondo incontro a metà stagione”.

 

Serie B: il 1° agosto il calendario del torneo

La Galleria d’Arte Moderna di Palermo sarà teatro il prossimo giovedì 1 agosto, del sorteggio dei calendari della Serie B 2013/14. Alla presenza del presidente della Lega Serie B, Andrea Abodi, e al direttore generale Paolo Bedin, il numero uno della Figc, Giancarlo Abete, a fare gli onori di casa sarà presente il sindaco di Palermo  Leoluca Orlando.

La Serie B alla svolta: salary cap e limitazioni alle rose

Da qualche mese era in calendario la riunione della Lega di Serie B, con all’ordine del giorno alcune importanti riforme del campionato cadetto. Il presidente in carica Abodi, dopo non essere riuscito a scalare i vertici del calcio nazionale, ha voluto  portare avanti un importante punto che possa dare l’esempio.

Infatti è passata la norma che introduce un tetto salariale per i nuovi contratti firmati dai giocatori a partire da luglio: 150.000 euro nella parte fissa e altrettanto in quella variabile, determinando dunque in 300.000 euro lordi l’ingaggio massimo per un calciatore. Le società che non rispetteranno la nuova regola votata all’unanimità subiranno una decurtazione delle risorse derivanti dalla mutualità, in misura pari allo sforamento.

L’importo delle sanzioni verrà distribuito per il 50% tra le società a posto con i conti, mentre il restante sarà destinato allo sviluppo dei vivai (premi alle squadre che raggiungeranno le final eight Primavera, Allievi e Giovanissimi) e delle infrastrutture. E’ stato calcolato che si otterrà un risparmio per le squadre di serie B di circa il 25% delle loro spese:

L’assemblea ha inoltre approvato la riduzione delle rose. A partire già dal prossimo torneo ogni squadra potrà avere rose formate al massimo da 22 giocatori sopra i 21 anni, mentre dal campionato 2014-2015 le rose saranno al massimo di 20 giocatori, mentre per favorire l’inserimento dei giovani in prima squadra non vi sono limiti alle quote di under 21.

Serie B: decise le date di play-off e play-out

Assemblea di Lega Serie B molto importante che si è svolta oggi nel palazzo di Sky a Milano. Dapprima si è provveduto a modificare la data dello svolgimento del turno pasquale, anticipato da venerdì Santo 29 marzo al giovedì 28.

Inoltre sono state  rese pubbliche la date degli spareggi finali, sia quelli legati alla promozione (eventuali) sia quello alla permanenza in cadetteria. I playoff inizieranno mercoledì 22 maggio con le due semifinali di andata (6a vs 3a / 5a vs 4a) mentre la domenica successiva, il 26 maggio ci saranno i ritorni. La settimana dopo, andata mercoledì 29 maggio e domenica 2 giugno il ritorno, la finale.

Il playout di andata (19a vs 18a) si giocherà invece venerdì 24 maggio con il ritorno il venerdì successivo, 31 maggio.

Tutto come prima: Beretta confermato presidente della Lega di A

Nulla di nuovo sotto il cielo: nella riunione dei presidenti della Serie A, il dimissionario (dal marzo 2011) Maurizio Beretta è stato riconfermano nella carica, prolungando così l’incarico iniziato nel 2010 .

Il rinnovo è fino al 30 giugno del 2013; dopo la mancata elezione dell’11 gennaio, a cui aveva partecipato come candidato alternativo il presidente della Lega di B Abodi, Beretta è stato eletto dopo il sesto scrutinio, ottenendo i 14 voti necessari. Due le schede bianche, quattro quelle nulle. le altre cariche vedono Adriano Galliani, ad del Milan,in qualità di vice-presidente, mentre Claudio Lotito (presidente della Lazio) e Antonino Pulvirenti (presidente del Catania) sono stati nominati consiglieri federali. Cairo, Cellino, Ghirardi, Guaraldi, Percassi, De Laurentiis, Pozzo, Preziosi e Lo Monaco sono consiglieri di Lega.

Abodi rieletto presidente della Lega di Serie B

Era stata chiesta la disponibilità da parte dei presidenti della serie cadetta e così è stato. Andrea Abodi è stato infatti rieletto all’unanimità (22 voti su 22) presidente della Lega di serie B al termine dell’assemblea elettiva svoltasi oggi. Al suo fianco, in qualità di vicepresidente, è stato indicato il vicepresidente del Crotone Salvatore Gualtieri.
Sono stati inoltre eletti i consiglieri Carlo Accornero, presidente del Novara, Andrea Corradino, vicepresidente dello Spezia, Francesco Ghelfi, in rappresentanza dell’Empoli, Enzo Montemurro del Varese e Gianluca Sottovia del Padova.

Per Abodi dopo la Lega di B quella maggiore?

Futuro ancora incerto quello di Andrea Abodi; dopo aver dato le dimissioni dalla presidenza  della Lega di Serie B l’ipotesi più esercitata è quella di presentarsi il 20 dicembre alle elezioni della Lega di serie A. Tuttavia il 52enne romano, che ben sta conducendo la lega cadetta, poco prima di entrare negli uffici federali per la riunione del Consiglio federale ha voluto chiarire le sue mosse: “Io non mi candido. Non ci si candida nello sport, eventualmente si viene candidati. Io sto al mio posto per una questione di serietà. Chiaro che non mi dispiacerebbe se qualcuno dovesse fare il mio nome, ma una cosa è candidarsi e un’altra è mettersi a disposizione”.