Talenti attesi alla conferma: Dybala, Iago Falque, Valdifiori, Bertolacci

dybala bertolacci, valdifiori iago  falque

La scorsa stagione ha visto l’esplosione di alcuni talenti che nel 2015-16 dovranno ripagare la fiducia accordata dai top clubs che hanno scommesso su di loro pagandoli per cifre molto importanti; quattro in particolare dovranno spiccare il salto verso i palcoscenici più importanti.

1) Paulo Dybala: il talento argentino ha garantito lo scorso anno al Palermo la salvezza grazie alla sua esplosione nella prima parte di stagione che gli ha permesso di realizzare moltissimi assist e ben 13 gol. Il 22enne deve ripagare la fiducia della Juventus che lo ha acquistato per una cifra molto alta (circa 40 milioni). Sarà in grado di non fare rimpiangere Tevez e di convincere società e tifosi con gol e assist? Staremo a vedere. È una seconda punta che puà agire anche come prima, molto bravo nel dribbling e ha nel contropiede con il tiro a giro un’arma letale.

2) Iago Falque: Forse nessuno se ne ricorderà, ma nel 2008 venne acquistato giovanissimo dalla Juventus che lo riteneva un futuro campione, prelevandolo dalla cantera del Barcellona; purtroppo la sua esperienza a Torino non fu esaltante, zero presenze in e qualche apparizioni in Primavera e da allora lo spagnolo ha dovuto farne di strada. Finalmente la scorsa stagione è esploso definitivamente contribuendo in maniera decisiva al quinto posto del Genoa grazie ai suoi gol (13) e a giocate pazzesche. La prossima stagione giocherà con la casacca della Roma che lo ha comprato per 9 milioni (1 milione per il prestito con obbligo di riscatto alla prima presenza ufficiale fissato a 8 milioni). Il giocatore di Vigo (classe 1990) è pronto per illuminare Roma con le sue giocate. Può agire come trequartista o seconda punta anche se nasce come centrocampista laterale di destra.

3) Mirko Valdifiori: Dopo tanti anni di gavetta finalmente la sua grande occasione è arrivata. Non più giovanissimo (29 anni) è stato acquistato dal Napoli su richiesta del suo nuovo allenatore Sarri per la cifra di 5,5 milioni di euro versati nelle casse dell’Empoli. Fedelissimo del neo-allenatore degli azzurri, non può lasciarsi sfuggire questa occasione per poter diventare un grande e per non finire del dimenticatoio dei talenti non germogliati. È un regista che ha un’ottima visione di gioco e che è molto abile nel servire assist ai compagni.

4) Andrea Bertolacci: I tifosi della Juventus lo ricordano prevalentemente per quel gol che segnò ai tempi del Lecce all’ultimo secondo, frutto anche di una papera di Buffon, di una partita che avrebbe permesso alla Juve (se vinta) di vincere lo scudetto. Oggi il centrocampista romano è cresciuto moltissimo ed è pronto per portare la sua nuova squadra (il Milan) in alto dopo un paio di annate decisamente negative. È un centrocampista completo molto bravo negli inserimento e nella fase di non possesso, ha una discreta velocità e una buona visione di gioco che gli permettono di fare gol e assists soprattutto a volontà, dimostrato dai numeri al Genoa (12 gol in 88 presenze). È stato acquistato dal Milan che ha investito molto in lui, circa 20 milioni che lo mettono nella posizione di dimostrare alla dirigenza rossonera di avere speso bene tutti quei soldi.

Autore: Angelo Losco