Conti Juventus ancora in rosso, ma i ricavi salgono del 24,2%

Rimane in perdita il bilancio della che ha archiviato l’esercizio 2011-2012 chiuso al 30 giugno una perdita di 48,7 milioni di euro, quasi dimezzata rispetto al rosso di 95,4 milioni dell’esercizio precedente. I ricavi consuntivati hanno evidenziato un incremento del 24,2% attestandosi a 213,8 milioni (172,1 milioni nell’esercizio precedente).

Il miglioramento rispetto all’esercizio precedente deriva principalmente da maggiori ricavi da gare (+20,3 milioni grazie anche al nuovo Juventus Stadium), da sponsorizzazioni e pubblicità (+10,2 milioni), da minori oneri da gestione diritti calciatori (+9,9 milioni) e accantonamenti a fondi rischi (+7,3 milioni), dal ripristino del valore della Library Juventus (+14,5 mln), dall’assenza di oneri non ricorrenti (+7,4 mln) e da diritti televisivi e media (+1,9 mln). va ricordato che anche quest’anno la compagine bianconera ha dovuto fare i conti con la mancata partecipazione alla Uefa League. Il Consiglio di amministrazione della Juventus ha deliberato di convocare l’Assemblea ordinaria degli azionisti per il 26 ottobre 2012.

La prima fase della campagna trasferimenti 2012-2013 (dal 1 luglio al 31 agosto) ha visto un aumento del capitale investito pari a 47,3 mln dovuto ad acquisizioni per 62,2 mln e cessioni per 14,9 mln. La campagna abbonamenti si è invece chiusa con la sottoscrizione di tutte le 27.400 tessere messe a disposizione per gli abbonamenti per un incasso lorodo di 22,8 mln.