Buffon: esplode il caso per un affaticamento muscolare

 

Nel nostro calcio di polemica si vive e si muore. Non fa eccezione il lungo prologo che porta alla prossima sfida tra e ; dopo i retroscena emersi a seguito della Supercoppa estiva e le parole velenose di Pandev, a tenere banco è il caso . Il portiere bianconero accusa un affaticamento muscolare alla gamba sinistra e potrebbe non essere utilizzato da Prandelli nella sfida di martedì contro la ; al suo posto è pronto a difendere i pali il numero uno partenopeo, Morgan . Fin qui non c’è nulla di strano, è un normale bollettino sanitario con l’ipotesi di un avvicendamento.

DOVE NASCE LA QUERELLE – Qual’è allora la scintilla? Dov’è il caso? E’ presto detto: la prima è il sospetto, tutto del Napoli, che sia una macchinazione per “risparmiare” il capitano della Juventus in vista del big match contro Mazzarri & C; il secondo è proprio un “caso”, ovvero il  fatto che a pagarne le spese, affaticandosi, sarebbe proprio l’estremo difensore dei campani.

A prescindere dal fatto che siamo convinti dell’entusiasmo di De Sanctis, all’ipotesi di aggiungere un gettone alle sue presenze in azzurro, sarà Prandelli a decidere in autonomia e senza farsi ostacolare dalle polemiche.

OPPOSTE VEDUTE – A Torino sperano che Gigi non scenda sul terreno di gioco, meglio ancora se guarderà la gara dalla tribuna. C’è reale preoccupazione perché se dovesse far parte degli undici, ci sarebbe il rischio di andare incontro ad un serio infortunio (uno stiramento, ad esempio) che gli farebbe saltare la supersfida di sabato delle ore 18 e non solo. Sul fronte napoletano s’insinua l’idea che, in caso di stop preventivo per il titolare, sarebbe evidente la tutela del blocco Juve da parte del c.t.; se poi De Sanctis dovesse addiruttura farsi male a sua volta, apriti cielo.

PAROLA DI A rispondere alle critiche ci ha pensato il presidente dell Figc, Giancarlo Abete: “Si comprende l’attenzione per Juventus-Napoli anche se siamo all’ottava giornata di campionato, ma e’ eccessiva la strumentalizzazione di fatti che sono naturali, normali: se un giocatore ha un affaticamento si farà una valutazione e se sarà utilizzabile, sarà mandato in campo, altrimenti non sarà della partita. Ci vorrebbe maggior rispetto per una squadra che rappresenta un intero Paese”.

Insomma, la polemica non dorme mai.