Di Canio: meritavo più tempo per poter lavorare

Trascorsi una decina di giorni dall’, Paolo si è lasciato andare ai microfoni di Sky Sports News”, dove ha dichiarato: «Quando sono arrivato la scorsa stagione con l’obiettivo di salvare il club ero felice dell’opportunità di allenare in ed ho raggiunto il traguardo prefissato. La vittoria contro il Newcastle è stata il momento clou della stagione, la ricorderò per sempre. Quando si inseriscono in rosa 14 nuovi giocatori, molti dei quali provenienti dall’estero e con poca esperienza nel calcio inglese, bisogna dar loro del tempo per adattarsi ed inserirsi. Io amo il calcio inglese e penso che mi sia stato dato poco tempo: sono certo che avrei potuto far crescere la squadra e raggiungere gli obiettivi».

Relativamente alle voci che si erano diffuse circa il malcontento dello spogliatoio nei suoi confronti, ha smentito con forza: «Si è detto molto negli ultimi giorni, molte cose sono false. Non ho avuto alcun problema con la squadra, molti giocatori mi hanno inviato dei messaggi per ringraziarmi per il lavoro svolto insieme. Sono fiducioso circa le mie capacità, voglio tornare ad allenare il prima possibile in Inghilterra. Ho imparato molto dalla mia breve esperienza al , ma sono certo che sarò un manager migliore ora. Ringrazio il Sunderland per avermi dato l’opportunità di allenare in Premier League».