Primi pensieri “cadetti” di Zamparini

Ai microfoni di Radio Radio, il vulcanico presidente rosanero Maurizio ha abbozzato una sorta di mea culpa in merito alla gestione tecnica della stagione in corso, dichiarando di volersi ancora affidare al tecnico di Ottaviano .

«Se restiamo in A faremo un altro tipo di mercato perché questa squadra ha bisogno di qualità. Siamo già al lavoro, pensiamo a entrambe le eventualità. Se retrocedessimo, dobbiamo andare avanti: a volte le risalite aiutano a cambiare, il negativo a volte può diventare positivo, basta vedere la Juventus… Di sicuro costruirò una squadra forte per la B, che è un altro campionato. Una squadra tosta, pronta per conquistare la promozione, con l’innesto di tanti giovani. Zeman? Mai pensato, Sannino è la persona giusta. Il deferimento? Ho solo detto che Peruzzo con noi è sfortunato. Sono stato deferito per questo, oggi non si può neanche dire che un arbitro sbaglia. Non si può dire niente».