Palermo crede ancora alla serie A, parola del ds Perinetti

Parole di circostanza o di effettiva fiducia nell’ambiente? Per il ds , intervistato dal quotidiano Repubblica, la non può perdere una piazza come quella di ed attraverso le sue parole esterna il pensiero di un ambiente che ha dimostrato negli anni di saper lottare per i traguardi importanti: «? Io ci credo perché è doveroso. Dobbiamo mantenere la tensione alta e mettere pressione ai nostri avversari ed essere in agguato qualora gli altri dovessero fare un passo falso. Adesso c’è la sosta e abbiamo quindici giorni per prepararci e recuperare giocatori come Miccoli, Dossena e Barreto. ? La squadra ha capito cosa vuole il mister. Con tutto il rispetto per gli altri allenatori Sannino aveva visto lungo a inizio stagione e sapeva cosa ci attendeva. Il suo essere diretto e schietto è stato male interpretato e qualcuno ha pensato che si stesse arrendendo. Mercato? Non parliamone perché è una cosa che non ho fatto io, con Lo Monaco siamo incompatibili.»