Guarin, la verità: Oggi dormo tranquillo

Freddy , a  distanza di un anno dalla sua possibile partenza, destinazione in cambio di Mirko , in un’intervista concessa a Tuttosport ha voluto rendere note le sensazioni di quella sera e le motivazioni del suo successivo di lasciare : «L’idea che tutta quella gente era lì sotto la sede dell’ perché non mi voleva vedere con un’altra maglia. La protesta dei è stato uno dei motivi che mi ha convinto a restare e oggi la mia testa è solo per l’Inter». Come si vive in mezzo a quella centrifuga di emozioni? «Mi sono trovato davanti a un bivio ed è stato un momento difficile per la mia carriera e anche per la mia famiglia. Non è normale vivere emozioni così forti anche per un calciatore: alla fine però tutto si è risolto nel modo in cui volevo, ovvero restare all’Inter e sentirmi importante. Da allora è passato del tempo e oggi posso dirlo in tutta serenità: ho fatto una scelta importante e di notte dormo tranquillo per quella decisione».