Guardiola – Mourinho sul ring del Nou Camp


‘Som i serem’
Siamo e saremo, questo è il motto che apparirà sabato sulle tribune del in occasione del , stavolta determinante per la vittoria nella Liga.
90.000 cartellini che verranno alzati al momento dell’ingresso delle due squadre sul terreno di gioco mentre di fronte ai televisiori vi saranno circa 400 milioni di spettatori interessanti ad uno spettacolo in campo e sulle panchine, dove i due tecnici reciteranno copioni molto diversi.
Entrambi non sono sicuri di sedersi ancora sulla medesima panchina nella prossima stagione: l’incrocio possibile è l’Inter, con indicato uomo adatto per aprire un nuovo ciclo di vittorie mentre è l’allenatore che ha fatto innamorare gli interisti con l’annata del triplete.

, in un intervista rilasciata ieri ad un giornale iberico, rivela che il mister in spogliatoio non accenna minimamente alla questione rinnovo di contratto, discutendo solo di tattica. Di contro, al ritorno da Londra, Guardiola si è intrattenuto con il presidente dei blaugrana, argomento il finale di stagione in cui il può vincere o perdere tutto allo stesso tempo.
In casa Real il portiere campione del mondo parla di Mourinho come uomo vero , capace di costruire un’identità di squadra come non mai.
Sabato alle 20.00 la verità.