Milan e Galliani di parola: soddisfatti o rimborsati

Come aveva preannunciato il direttore Adriano qualche giorno fa, i tifosi che non si ritengono soddisfatti della campagna acquisti (o vendite), potranno richiedere il rimborso dell’abbonamento sottoscritto per la prossima stagione.

Lo ha reso noto la società milanese, che attraverso un comunicato ha spiegato cosa dovranno fare gli abbonati per avere il rimborso. La richiesta, fa sapere il , potrà essere comunicata al club da mercoledì 25 luglio 2012 a mercoledì 8 agosto 2012, esclusivamente attraverso tre modalità indicate dal comunicato redatto dalla società rossonera.

a) La prima è quella online: “i tifosi dovranno accedere al sito ‘www.acmilan.com’; cliccare sull’apposito ‘bottone’ presente sulla home page; compilare il formulario che apparirà; premere l’apposito bottone di invio; attendere il messaggio di conferma contenente il numero della pratica di rimborso che sarà trasmesso per posta elettronica all’indirizzo mail dell’utente”.

“Successivamente bisognerà inviare via internet come da istruzioni comunicate online, oppure via fax al n. 02/99.78.63.43, entro 48 ore dalla trasmissione elettronica del formulario, copia di un valido documento di identità del titolare dell’abbonamento. Sulla fotocopia del documento, se inviato via fax, deve essere indicato il numero della Carta Cuore Rossonero su cui è caricato l’abbonamento e il numero della pratica di rimborso”.

b) La seconda modalità è quella telefonica. Basterà “chiamare il numero gratuito 02/62284545 (disponibile in Italiano e Inglese): dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 18.00; il sabato dalle 09.00 alle 14.00 (non disponibile di domenica) e dare all’operatore i dati che saranno richiesti”.

“Quindi occorrerà annotare il numero della pratica di rimborso che sarà comunicato dall’operatore e inviare via fax al n. 02/99.78.63.43 copia di un documento di identità del titolare dell’abbonamento entro 48 ore dalla conclusione della procedura telefonica. Sulla fotocopia del documento da inviare deve essere indicato il numero della Carta Cuore Rossonero su cui è caricato l’abbonamento e il numero della pratica di rimborso”.

c) La terza modalità per avere il rimborso è attraverso il botteghino: “Presso gli uffici del Milan dello stadio San Siro, Milano, Ingresso 8, sarà allestito un apposito botteghino aperto dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 17.00, ove sarà possibile dar corso direttamente alla pratica. La pratica potrà essere espletata anche da persone diverse dai titolari degli abbonamenti, purché munite della fotocopia di un documento di identità del titolare e di delega scritta da parte di quest’ultimo”.

Il Milan precisa inoltre che “i rimborsi saranno eseguiti, dopo aver svolto le necessarie verifiche, nel più breve tempo possibile, in ogni caso esclusivamente a mezzo di bonifico bancario sul conto corrente che deve essere indicato all’atto della comunicazione dello scioglimento del contratto di abbonamento”, e che “quale conseguenza dello scioglimento del contratto di abbonamento verranno meno il diritto di prelazione sul posto e i punteggi attribuiti sulla carta Cuore Rossonero”.

Il club ha anche specificato perché abbia deciso per tale soluzione: “è dettata sia da un’esigenza di stile, sia dall’amore della società verso i suoi sostenitori e prescinde da qualsiasi valutazione giuridica sulla richiesta formulata tra l’altro a mezzo stampa da un’associazione di consumatori, l’A.C.Milan, al contrario, ritiene che quella richiesta sia del tutto priva di fondamento”.