Pro Patria: comunicato ufficiale per acquistare il club

La Pro Patria, storica società di Busto Arsizio, è in vendita e per fare le cose per bene ha voluto pubblicare sul sito ufficiale un comunicato in cui spiega le modalità per acquisirlo. le cordate infatti, nel calcio moderno, si moltiplicano e spesso sono più fantomatiche che reali. A maggior ragione ,con la squadra ultima nel girone A di e che rischia la retrocessione nei Dilettanti, l’intento è di lasciare i “tigrotti” sereni.

Per evitare il proliferare di illazioni, la diffusione di informazioni prive di fondamento su fantomatiche trattative sotto traccia e le immani perdite di tempo che hanno caratterizzato gli ultimi 24 mesi, si indicano di seguito i passi necessari per l’acquisto della Pro Patria:

– Contatto con la proprietà o suo professionista (non con giornalisti e/o amministrazioni)
– Presentazione dell’evidenza che attesti la disponibilità della fidejussione di € 600 mila (rilasciata da istituto di credito italiano previsto dalla Lega)
– Firma dell’accordo di riservatezza che vincoli le parti
– Firma della lettera di intenti
– Due diligence della società oggetto della cessione

Malgrado la diffusa ed ingiustificata incredulità ed i fiumi di inchiostro spesi a riguardo, ad oggi nessuno ha MAI presentato una fidejussione in regola, per cui anche quest’anno la proprietà ha speso diverse centinaia di migliaia di euro per l’iscrizione ed il mantenimento della squadra.

Per cercare di favorire la cessione da TUTTI auspicata è necessario che gli organi di stampa, sig. Peron e Vergani in primis, tengano sotto controllo la propria creatività evitando di divulgare informazioni prima di aver verificato l’(in)attendibilità delle proprie fonti. Tali pubblicazioni hanno infatti solo l’effetto di fomentare gli animi e creare un clima negativo che potrebbe allontanare possibili acquirenti seri e disturbare sul piano sportivo la squadra in un momento decisivo della stagione.