Giaccherini deferito: paga le colpe per uno striscione nella festa scudetto

Dopo 5 mesi è arrivato il deferimento da parte della Procura, che ha rinviato al giudizio della Commissione Disciplinare Nazionale Emanuele “per avere, in occasione dei festeggiamenti seguiti alla conquista dello scudetto 2011/2012 da parte della , esposto su un autobus uno striscione dal contenuto offensivo nei confronti di un tesserato della società A.C ”.

La motivazione è data dal fatto che durante la festa per il 28° scudetto bianconero, con i giocatori sul pullman e ali di tifosi lungo la strada, a Giaccherini fu passato uno striscione che recitava “Il gol di mettilo nel c…”, con tanto di censura incorporata. Sventolato per mezzo minuto, fu lasciato cadere dal giocatore dopo che Barzagli gli aveva fatto notare la cosa.